mercoledì 14 gennaio 2015

RECENSIONE: BLACK ICE di BECCA FITZPATRICK



Cercate brivido e suspense con a fianco un po' di romance, allora questo è sicuramente il libro per voi... Buona Recensione

TITOLO: BLACK ICE

AUTORE: BECCA FITZPATRICK

GENERE: SPY ROMANCE

CASA EDITRICE: PIEMME

DATA D'USCITA: 07 OTTOBRE 2014

Britt si è preparata per più di un anno a un trekking sul Teton Range. Quello a cui non era preparata, però, è scoprire che Calvin, il suo ex ragazzo e unico grande amore, si unirà a lei. Prima che Britt abbia tempo di esplorare i propri sentimenti, si scatena una terribile tormenta che la obbliga a rifugiarsi in una baita sperduta. Peccato che gli occupanti, entrambi giovani e molto affascinanti, siano anche due fuggitivi decisi a prenderla in ostaggio. Britt sa che la conoscenza dei sentieri e l'attrezzatura da trekking che ha con sé rappresentano la sua assicurazione sulla vita, e che deve solo resistere abbastanza a lungo perché Calvin la raggiunga, eppure... In una disperata corsa contro il tempo e il freddo, Britt scoprirà che sotto la neve si nascondono moltissimi segreti e che forse il suo rapitore, la cui gentilezza è decisamente seducente, non è quello che sembra.




Un libro molto bello che vale la pena leggere, anche se sicuramente non bellissimo come ho letto in alcuni commenti. Non fraintendetemi, mi è piaciuto, e anche tanto ma, alcuni aspetti negativi ci sono.

Una lettura sicuramente non banale, molto avvincente e accattivante, che si intensifica man mano che il libro va avanti.


Nelle prime 70 pagine in realtà, vai avanti per riuscire a capire dove vuole andare a parare, fai una serie di congetture alcune giuste e altre no, e ti poni una serie di domande... in realtà passato quel punto la narrazione si movimenta e diventa tutto molto interessante. 

Insomma sicuramente non è un libro noioso. Ma di mancanze ce ne sono diverse a mio avviso, i personaggi sono delineati ma non troppo. Nel senso che, ci sono dei personaggi veramente interessanti, ma non ti senti vicinissima a nessuno di loro, e questo significa normalmente che il libro non ti coinvolge pienamente.


Gli avvenimenti... nelle prime 70 pagine come ho detto accade ben poco anche se effettivamente sei interessato ad andare avanti perché lei ti lancia tutta una serie di indizi che tu cerchi di collocare. 

Dopo, tutto un avvicendarsi di accadimenti, a mio avviso, alcuni non proprio risolti. Insomma il libro è carino, ma poteva essere una bomba senza quelle piccole sbavature che si riscontrano di quando in quando.


Link d'acquisto:

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...