mercoledì 22 aprile 2015

UN LUNGO FATALE ULTIMO ADDIO di VELONERO

AUTORE: VELONERO

TITOLO: UN LUNGO FATALE ULTIMO ADDIO


TITOLO SELF: CARTA BIANCA

GENERE: HISTORY ROMANCE


CASA EDITRICE: NEWTON COMPTON



TRAMA
Londra 1819.
Valéry Campbell sa di mettere a rischio la propria reputazione, quando si reca nella bisca di Lady Venom, ma deve impedire al padre di giocarsi tutto in una mano di carte. Sir Arthur Campbell però ha già barattato la tenuta di famiglia e, con l’acqua alla gola, tenta di vendere anche la figlia a un losco e ricchissimo libertino, Lord Baxton. Questi non è altri che lo zio di Charles, il figlio del duca di Ragland, anche lui ospite della bisca: è proprio in quest’occasione che Valéry lo rincontra, dopo anni, e scopre di provare qualcosa per lui. Naufragato l’estremo tentativo di ripagare i suoi debiti, Sir Arthur, in un accesso di disperazione, si suicida al tavolo da gioco. Da questo momento in poi la vita di Valéry si complica terribilmente. I trascorsi della sua famiglia non le permettono di sposare Charles e al tempo stesso si trova a lottare con tutte le forze per resistere ai tentativi di seduzione di Lord Baxton, al quale non vuole cedere. Lo scontro tra i due è aperto e dichiarato: ma chi è davvero David Baxton? Quel che Valéry pensa di lui corrisponde a verità?






RECENSIONE
Il libro di cui ci occupiamo questa volta è di un autrice italiana. Un romanzo storico autoconclusivo, esce inizialmente come self publishing con il titolo "Carta bianca" e presto ne vengono acquistati i diritti dalla Newton.
Dal momento che adoro i romanzi stile Regency e avendo bisogno di un break dalle solite letture decido di leggerlo.

Partiamo dal titolo, senza dubbio più accattivante, più indicato e con un riferimento preciso ad una delle scene clou il titolo del Self Publishing. 
Carta bianca infatti, come ci svelerà la stessa protagonista, viene offerta dai signori alle cortigiane e alle amanti per assicurarsi i loro favori in esclusiva. Questa frase verrà utilizzata da Lord Baxton il protagonista, quando in un momento di passione offre "carte blanche" a Valery la protagonista, la quale opporrà un netto rifiuto a questa sua proposta, scopriremo solo alla fine il fraintendimento, che lui spiegherà come una resa completa.

La prima cosa che ci appare, passata la copertina è una sorta di albero genealogico, andando avanti capiremo il perchè, ed è proprio questo il mio appunto al libro, un numero infinito di personaggi minori, molti imparentati tra loro, che creano una certa confusione e a volte fanno perdere il filo della narrazione. E' vero che io sono parecchio smemorata, ma tra tanti nomi, titoli nobiliari e rapporti di parentela sfido chiunque a non perdersi.


Parliamo ora dei protagonisti. Lord Baxton non ci colpisce molto inizialmente se non per i suoi modi arroganti e la sua presunzione, non ne viene fatta neanche una descrizione fisica particolarmente accantivante in quanto i riflettori sono puntati interamente su suo nipote Charles di cui Valery pare essere innamorata da tempo. Diciamo che lui può essere considerato l'elemento di disturbo. Solo andando avanti scopriamo il vero Lord Baxton, credo si possa dire che il suo personaggio è ben celato e abbastanza ben costruito.

Valery dal canto suo è una protagonista veramente inconsueta per il periodo in cui si svolge la storia, si mantiene da sola  facendo l'istitutrice pur essendo di sangue blu, a causa di un padre libertino che ha dissipato tutte le sue fortune al gioco. Ha un carattere deciso e risoluto anche avendo un lato ingenuo e fragile.

Per quanto riguarda la storia, effettivamente gli elementi ci sono tutti, amori, balli (tanti), complotti, intrighi, comportamenti ricercati e cerimoniosi, fanciulle smorfiose e svenevoli, abiti eleganti. Oltretutto molti personaggi ci sorprenderanno sul finale.

Erotico e sensuale al punto giusto con delle scene non esagerate e ben collocate, mai fuoriluogo. E' sicuramente ben scritto, se non fosse stato per quell' ingarbugliamento di personaggi che a tratti mettono in confusione, direi che non avrei avuto nulla da contestare.
Il tutto mi porta a dire che sicuramente ripeterò l'esperienza, leggendo altri libri di questa autrice. 
By Cate

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...