lunedì 11 maggio 2015

SONO IO TAYLOR JORDAN, le incredibili disavventure di Meggie Clarke di Tania Paxia


Stasera vi proponiamo una lettura tutta italiana di una self che ci prova con il romance dopo diversi fantasy. Una commedia romantica per una lettura easy e spensierata.





AUTORE: TANIA PAXIA

TITOLO:
 SONO IO TAYLOR JORDAN! LE INCREDIBILI DISAVVENTURE DI MEGGIE CLARKE

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

EDITORE: SELF PUBLISHING

TRAMA

C'era una volta... 

Una ragazza piena di paure, che viveva a New York. 

Tranquilli, non è un libro fantasy! Questa è la mia storia: mi chiamo Meggie Clarke e sono una cover designer con la passione per la scrittura. Vivo in un appartamento condiviso, insieme a due coinquilini, la Bestia e la Bella. 

Ray Parker, invece, è il mio Capo, o il Principe, come lo chiamiamo in ufficio. E poi c'è...Taylor Jordan.
Ma chi è Taylor Jordan? 

1° indizio: Barnes&Noble, Unione Square. Sezione fantasy. 

2° indizio: Taylor potrebbe essere una ragazza! 

Per gli altri indizi, dovrete aspettare di leggere il libro! 

Perché, magari, sono io Taylor Jordan...oppure no. 













RECENSIONE

Eccomi qui alle prese con questa nuova lettura appena ultimata. Perché l'ho scelta? I colori così allegri, vivaci e sgargianti della copertina senza dubbio hanno avuto un ruolo fondamentale (mai sottovalutare l'importanza di una cover, in fin dei conti è il primo dettaglio che ci si presenta davanti) e poi la trama mi ha incuriosito parecchio.



Allora veniamo alla storia: Meggie Clarke, 25 anni e una stanza in affitto a Manhattan con Tiffany (figlia del proprietario dell'appartamento) e Cooper ingegnere informatico decisamente NERD, ma dall'aspetto interessante. Un lavoro che è quello che ha sempre desiderato, cover designer presso una grossa casa editrice e una collega che tutti vorremmo anche se un po' impicciona ma che sa farti tornare il sorriso anche nei momenti più bui. E poi c'è lui, il bellissimo e super figo capo, avete capito bene il capo, però stavolta lo ammetto non è impenitente come ormai ci hanno abituate la maggior parte delle scrittrici, lui è diverso. Lui vi conquisterà per la sua dolcezza e per la sua naturalità.

Si è trattato di una lettura partita lentamente, a causa di un inizio un po' troppo dettagliato direi. Cerco di spiegarmi meglio: purtroppo in diversi punti (tanti devo dire la verità) l'autrice si sofferma un po' troppo a descriverci ogni singola azione che porta a quella successiva, che si lega a quella seguente e così via. In pratica per dirci che fa una cosa, parte dalle origini susseguendo tutte le azioni dall'inizio alla fine (e intendo proprio tutte, quasi come fosse una ricetta da seguire passo passo). Be' questo mi ha rallentato notevolmente, tutto ciò non dava alcun apporto alla storia in sé, era solo un'aggiunta di particolari, non necessari anche se estremamente dettagliati. Io credo che una volta avuta un'idea generale, ben descritta per carità, ma in cui si possa aggiungere una vena del tutto personale alle cose, alle ambientazioni, ai personaggi, allora può bastare. Stesso discorso per gli outfit, spiegato nei minimi dettagli e spesso -ovvero tutte le mattine per la protagonista- sapevamo come usciva di casa gli abbinamenti di tessuti e colori.


Detto ciò e superato questo inizio (che scema parecchio dopo i primi capitoli) è stata una lettura carina e leggera. Si scopre che Meggie fugge da un passato infelice, che è arrivata lì per ricominciare da 0, ma si sa bisogna sempre chiudere i conti col proprio passato prima di poter guardare al futuro. Tranquilli non si tratta di chissà quale oscuro segreto, anzi la stessa Meggie ve lo svelerà in tempi brevi. Però, come dicono, il passato è il risultato di ciò che sei ora, e Meggie si ritrova ad essere la persona insicura e priva di fiducia che è proprio per via di questo evento del passato.


Mi sono soffermata troppo a lungo sulla parte tragica forse, in realtà vi appresterete a leggere le mille disavventure di una ragazza che tenta in tutti i modi di farla in barba al Karma, e questo invece torna indietro come un boomerang. Ecco che si costruiscono bugie e teatrini con l'aiuto degli amici per non essere scoperta e dire la verità e nient'altro che la verità, le situazioni più assurde fino all'apice (che devo dire divertentissimo) di come: "Ogni azione, in sogno o nella realtà, ha delle conseguenze proporzionate, o raddoppiate, in certi casi, a seconda del livello di gravità della stessa."
In definitiva vi starete chiedendo se ve lo consiglio oppure no... se quello che cercate è una lettura easy, che non vi impegni troppo, e che possa strapparvi qualche sorriso oltre a farvi passare qualche ora lieta, allora sì leggetelo perché vi farà evadere per un po' senza i -soliti- molti drammi che ritroviamo -un po' troppo spesso- ultimamente nei libri.
by Chiara



5 commenti:

  1. questo mi mancavaa Chiara ahahahhaha....

    RispondiElimina
  2. L'ho letto, è davvero molto carino! ^-^ E, come dici tu, è diverso dai classici libri!

    RispondiElimina
  3. *____* Ho trovato la recensione su goodreads. Ti ringrazio per averlo letto! E mi piacciono molto le immagini che hai inserito ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il principe della foto è un po' più vecchio di quello del libro, ma x me è lui ♡__♡

      Elimina
    2. Eh vabbè! ^^ E' bello uguale!! ♥_♥

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...