martedì 12 maggio 2015

TI LASCIO MA RESTIAMO AMICI "The Taking Chances series #1" di Molly McAdams


STASERA VI PARLIAMO DEL PRIMO LIBRO DELLA SERIE "TAKING CHANCE", UN NEW ADULT CHE STA FACENDO DISCUTERE MOLTE LETTRICI, E VOI DI CHE PARERE SIETE?


AUTORE: MOLLY McADAMS

TITOLO: TI LASCIO MA RESTIAMO AMICI


SERIE: THE TAKING CHANCES

GENERE: NEW ADULT

CASA EDITRICE: NEWTON COMPTON

Serie Taking Chances     ANTEPRIMA SERIE QUI
1.  Ti lascio ma rimaniamo amici
1.5 Stealing Harper   RECENSIONE QUI
2.  Trusting Liam


TRAMA
Harper si è appena iscritta all’Università ma il destino ha in serbo per lei una sorpresa. Anzi, due.
Il suo primo anno distante da casa si sta rivelando quasi perfetto, ma un fine settimana di passione bollente cambierà tutto. Harper ha diciotto anni ed è cresciuta sotto la rigida supervisione di suo padre, che ha fatto carriera nei Marines. Ora è pronta a vivere la vita a modo suo e a sperimentare cose di cui ha sempre e solo sentito parlare. All’università di San Diego, grazie alla sua nuova compagna di stanza, Harper viene introdotta in un mondo di feste, bei ragazzi, nuove emozioni. Si ritrova però con il cuore diviso a metà quando si scopre innamorata contemporaneamente di Brandon, il suo ragazzo, e del fratello della sua compagna di stanza, Chase. Nonostante provengano entrambi da storie difficili, tutti e due adorano Harper e farebbero pazzie per lei, compreso un passo indietro se questo potesse aiutarla a essere felice.





*** SPOILER ALERT *** Ti lascio ma restiamo amici è il primo di 3 libri scritti dall’autrice Molly McAdams, edito da Newton Compton.
Vorrei fare una premessa iniziale: quando ho deciso di acquistare questo libro pensavo di andare a colpo sicuro, mi aspettavo un triangolo amoroso ma, mai e poi mai mi sarebbe potuto passare per la testa cio' che ho letto, sono rimasta pietrificata. Consiglio quindi, se vi aspettavate una lettura allegra e con un lieto fine usuale, questo libro archiviatelo, io ho dovuto fare un training autogeno bello duro per terminarlo, dato che mi ha suscitato un maremoto di emozioni… e quasi tutte negative ahimè.




Ma iniziamo dal principio, il libro ci racconta di Harper Jackson, giovane studentessa diciottenne che, vissuta con un padre Marines autoritario e intransigente ha deciso di abbandonare il suo paese per trasferirsi a San Diego e iniziare così una nuova esperienza di vita frequentando il college. Arrivata alla San Diego State University facciamo conoscenza con la sua amica di stanza, Breanna, giovane frizzante e modaiola che la trascina subito alla sua prima festa, ed è qui che incontriamo Chase, un figaccione tatuato e sexy che altri non è che il fratello di Breanna.


Il primo incontro tra i due giovani non è dei migliori, infatti Harper affibbia a Chase l’appellativo di "PUTTANIERE" (scatenando le sue ire) mentre lui dà a Harper l’appellativo di "PRINCIPESSA", per il fatto che si notava lontano un miglio quanto lei in quell’ambiente fosse un pesce fuor d’acqua. La situazione si complica quando Breanna le dà della "verginella" senza alcun esperienza, suscitando curiosità e risate tra i ragazzi rimasti alla festa, confidenza che porta Chase a rinchiuderla in camera con lui per "PROTEGGERLA" (mio eroeeee).
Ecco, Chase quindi è il primo tassello che comporrà il rebus che si è rivelato essere questo libro, e non ho paura ad ammettere che è l’unico personaggio a cui mi son affezionata, tanto da scatenare le mie ire più funeste verso l'autrice… e più avanti capirete il perché. Quindi Harper inizia a spiccare il volo, "inizia a vivere": piercing, shopping, feste, frequenta i corsi scolastici, ed è nella mensa della scuola che conosciamo Brandon Taylor, coinquilino di Chase, anche lui giovane e sexy (ce ne fosse uno brutto o poco sexy o con un capello fuori posto, absolutely not, tutti sexy, erotici, tatuati, tartarugati, cavolo voglio andare a vivere in un libro) che resta subito colpito dalla giovane principessa tanto da invitarla subito ad uscire… INIZA A PRENDER FORMA IL TRIANGOLO… 
La giovane principessina casta (soprannominata anche PC da Chase) si sente subito attratta e quasi innamorata da entrambi i fusti, come andrà a finire?



C’è un detto dalle mie parti che dice che tarpar le ali a una giovane fanciulla non porterà a mai nulla di buono… Harper adesso è come una bomba ad orologeria, non è mai uscita di casa, non ha mai fatto shopping, mai baciato un ragazzo, del sesso neanche a parlarne …come pensate che si comporterà adesso che le catene son sciolte? Ovviamente da bad girl! 


E come in ogni triangolo che si rispetti deve esserci la gara tra i maschi alfa, si deve marcare il territorio come proprietà privata, quindi il primo bacio tocca a Brandon, e anche il secondo… il terzo e per una che era casta fino a 4 secondi prima è un bel record. Quei baci scatenano la furia di Chase e i pugni da parte di Brandon contro Chase, e qui scopriamo che il bel giovanotto fa il pugile negli incontri clandestini (non vi rimembra qualcosina? Stesse dinamiche per gli incontri, stesso modus operandi…), comunque, all’inizio continua a spuntarla Brandon, baci, coccole, status di fidanzato, la porta a vedere i suoi incontri clandestini, iniziano a trascorrere il loro tempo libero insieme e tra alti e bassi vanno avanti. 
A un certo punto incontriamo un altro tassello del rebus, Carter, marines e carissimo amico di Harper che la sorprende andandola a trovare a San Diego (e i figaccioni passano a 3, altro che triangolo, ma chi è Harper in realta? Kim Kardashian?). Subito Carter mette in chiaro i sentimenti che prova per Harper baciandola (aridajeee), ma Brandon li sorprende, un’altra scazzottata, Carter va via e Brandon le dichiara il suo amore, ormai ho capito che in questi libri corrono la maratona, beata gioventù! 
Il libro tra alti e bassi procede con i vari problemi che Harper sembra scatenare negli uomini che riempiono la sua vita, liti furiose, gelosie, inimicizie… 
Harper sappilo, ti sto odiando, tutti le muoiono dietro, tutti la vogliono e lei sembra sempre cadere dalle nuvole… ma tutti quelli che passano nella sua vita alla fine sembrano uscirne sconfitti o disastrati, ricordate queste mie parole: HARPER SEI UNA SCIAGURA VIVENTE!!!




Arriviamo alla fine dell’anno, la famiglia di Chase la accoglie a braccia aperte in famiglia, la adorano (avrebbero fatto bene a prenderla a pedate), e lì ci scappa il primo bacio con Chase, e un tatuaggio che le disegnerà lui e un altro scambio di effusioni, ma mentre il povero Chase cerca di allontanarla per il suo bene, la sciagura vivente insiste, chiede, domanda e alla fine Chase cede e le confessa di amarla, ma udite udite anche lei si dichiara. LA ODIO giuro, non le bastava Carter, poi Brandon, adesso anche Chase… e che cavolo sorella mia, fai un bagno gelato a quei neurotrasmettitori cerebrali e deciditi una buona volta! E, ovviamente, dopo la dichiarazione, questa bella frittata mista si conclude con la loro prima volta (vorrei ricordare che la sciagura vivente era vergine… ha fatto aspettare l’uomo che diceva di amare ben cinque mesi, ma poi l’ha regalata a Chase, brava sorella, dieci e lode e ti regalo anche il plauso accademico). 


E quindi adesso vi starete chiedendo, con chi finirà chi? Per deduzione logica avrei dovuto dire Chase, giusto? Ahi ahi ahi e invece no… lei torna da Brandon, ma prima ovviamente si concede l’ultima volta con Chase in lacrime (ma non aveva detto di amarlo?). 
L’apoteosi arriva quando scopriamo che Harper è incinta, ahi ahi ahi, ma i condom in America non sono arrivati?? Ve l’ho detto che la odio, vero??? 
Brandon ovviamente la lascia e a lei non resta altro che tornare dal povero Chase che venuto a conoscenza della gravidanza, la accoglierà a braccia aperte. 
I piccioncini ritrovati si RIdichiareranno eterno amore e inizieranno la loro vita a tre fino all’arrivo di Trish… 
Ok fermiamoci un attimo e facciamo il sunto della situazione: tra alti e bassi Harper si innamora di due uomini, per causa di forza maggiore viene lasciata dal figaccione numero uno, torna dal figaccione numero due, e già a questo capitolo il libro mi è sembrato un parto, troppi avvenimenti, troppi tira e molla, ma dato che è un triangolo poteva anche starci ok… ma se pensate che i casini siano finiti qua pensate male, perché la sadica scrittrice ha pensato benissimo di interporre lungo il cammino della coppia ritrovata un ostacolo rappresentato da una femmina scaltra di nome Trish. 
Se il libro fosse finito un capitolo prima l’avrei sicuramente apprezzato, ma invece è scivolato in una valle di lacrime, adesso voi che leggete siate pronte a prendere i kleenex…



Arriviamo alle battute clou del libro: festa del college, Chase invita anche Trish, sua collega tatuatrice ma Harper chiede ai suoi amici di tenerla sotto controllo perché non si fida di lei, e infatti la cara Trish finisce nel letto del caro Chase, ma arriva Harper, li vede e fugge via impazzita… 
Voi direte, ah lestofante traditore, uomini, tutti uguali, tutti traditori! E invece questa volta no, la colpevole è quell’infida donnaccia, che droga il povero Chase rendendolo quindi inconsapevole di tutto e mentre lui se la dorme alla grande lei inscena il tradimento e chiama Harper per farsi beccare . 

Harper scappa e chi incontra? Ma Brandon ovviamente. Mi sta venendo il mal di testa, giuro. 
Ok, ho cercato di essere più dettagliata possibile per permettervi di capire come si son svolti i fatti e chiarirvi perché da questo punto in poi ho odiato questo libro, vi giuro ne ho letti tanti nella mia vita e quando ho visto la copertina pensavo di trovarmi nel classico triangolo in cui alla fine la protagonista avrebbe scelto l’uomo della sua vita, invece questa volta mi è sembrato di leggere una tragedia shakespeariana.
La cara autrice infatti ha pensato bene di introdurre un bel colpo di scena ammazzandomi Chase, io piango, si suicida correndo come un pazzo e scontrandosi con un tir dopo che Harper gli chiude la porta in faccia. Un’agonia terribile, mai visto un triangolo che mi finisce così, ha iniziato il libro con lui e mi sarei aspettata che terminasse con lui. Ho adorato Chase per tutto il libro e vederlo morire così non mi va giù. 
Ho detestato tutti i personaggi del libro da questo punto in poi, al funerale Trish confessa la verità ad Harper che la schiaffeggia ma l’unica che dovrebbe picchiarsi con le proprie mani è proprio la cara Harper, ha chiuso la porta in faccia a Chase proprio quando lui stava cercando di spiegarle che era innocente, le ha giurato che l'amava e lei nulla… avrebbero dovuto far scomparire la sciagura vivente invece di Chase. 
Nelle battute finali ovviamente lei inizia a frequentare Brendon (ma và) si rifidanzano e lui decide di crescere il figlio di Chase come proprio, anche la famiglia di Chase è contenta di questo fidanzamento (veramente? Solo in questo libro succedono queste cose). Ci saranno altri problemi ovviamente, e mi sembra anche giusto dato che il libro è stato una passeggiata di felicità vuoi mettercela un’altra sciagura? E su, dai!


A causa dei combattimenti clandestini, Brendon finirà in ospedale, (autrice ma visto che ti trovavi a far danni, tanto valeva che ammazzassi pure lui) verrà ferito gravemente e al risveglio prometterà di non combattere più, per amore di Harper e per la sua pace mentale. 

Arriva il momento del parto e poteva mai andare tutto bene?? Ahahahahaha, rido ma urlerei, vi giuro, il bambino ovviamente si ritrova col cordone ombelicale stretto al collo e perciò i medici devono intervenire tempestivamente. Per fortuna si risolverà tutto per il meglio… miracoloooo! 
Procederà la loro vita di coppia col piccolo Liam, ci saranno ancora liti, incomprensioni, sciagure… progetti matrimoniali andati in porto, fino alla fine del libro. 
UN PARTO, QUESTO LIBRO E' DURATO UN’INTERA GESTAZIONE. 
Concluderei qui, scusatemi se sono stata tanto prolissa ma ho cercato di chiarirvi i vari passaggi di questa trama incresciosa, per me la morte di Chase è stata un vero dramma, e ai fini del percorso narrativo non è stata, a mio avviso, neanche una morte utile o sensata, non ha aggiunto nulla, ha creato solo scompiglio… 
Ho fatto una fatica tremenda a terminarlo, sono sincera, non amo i melodrammi e non amo leggere libri strappalacrime. 
Non mi è neanche piaciuto il continuo tira e molla di Harper, non condanno il suo amare due uomini, per carità, tutto può succedere nella vita, ma condanno il suo modo di prendere le cose sottogamba, di non pensare a quello che i suoi comportamenti avrebbero potuto provocare, come in un valzer ha cercato di tenere il piede un po’ a destra e un po’ a sinistra… ma nel lungo giro si è giocata la vita di un uomo che avrebbe potuto darle tanto. 
E non sono assolutamente d’accordo quando mi paragonano questo libro al frutto proibito o a beautiful disaster… sono simili solo per quanto concerne il discorso triangolo amoroso o per gli incontri di Maddox ma per il resto, non ho visto scapparci il morto !!! 
Quindi veniamo al dunque, consiglierei questo libro?? Lo consiglierei solo a chi ama le tragedie amorose, a chi vuol essere investito da una ridda di sentimenti contrastanti e a chi ama consumare kleenex, e a chi non ha paura di veder morire uno dei personaggi principali. 
Non lo consiglio a chi come me è un’inguaribile sognatrice che cerca di ritrovare nei libri quello che non c’è nella vita di tutti i giorni, lasciateci sognare care autrici e se proprio volete scrivere drammi bé, cambiate filone narrativo! 
C’è da spezzare una lancia in favore dell’autrice perché il libro è scritto bene, tralasciando la trama, e senza la morte di Chase, sarebbe potuto essere un libro interessante. Peccato!!! 
4 star per il modo di scrivere 
2 star per la trama



10 commenti:

  1. Ribadisco il concetto se non fosse stato chiaro : harper: AMMAZZATI !!! hahahah

    RispondiElimina
  2. Io non ho parole. Grazie Speedy

    RispondiElimina
  3. Oddio! Che ansia solo a leggere la rece! Pfiù!

    RispondiElimina
  4. Ho letto il libro: terribile! Giuro però che solo per la tua recensione divertente è valsa la pena che l'autrice lo scrivesse ;)
    A volte la Newton Compton toppa proprio di brutto....ma li leggono prima di pubblicarli???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille.
      Per me non li leggono...o non pubblicherebbero questi parti plurigemellari XD

      Elimina
  5. Finalmente! una che la pensa come me su questo libro! a pagina 304 ho chiuso il libro e ho augurato alla cara Molly che gli venisse l'influenza intestinale.. poi ho letto ancora qualche pagina nella speranza che in qualche modo uscisse che era stato tutto un sogno, ma purtroppo... mi rifiuto di finire sto libro.. non voglio più nemmeno vederlo da lontano! comunque sei bravissima a recensire libri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille...preparati che sta per uscire il nuovo aaaahhhg....

      Elimina
  6. a me il libro è piaciuto molto, lo ho divorato!! E ho capito Harper e il suo amore verso due persone , avrei evitato i suoi tempi ma è un libro in fondo. Certo la parte interessante è quella fino a quando non scopre di essere incinta ,là veramente ho sognato di avere un fida fantastico e un amante passionale;)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...