domenica 26 luglio 2015

TROVANDO TE "Cuori solitari #3" di Jennifer Probst



La recensione di questa sera è sul terzo volume della serie Cuori solitari di Jennifer Probst, e pare che questa volta la scrittrice con il suo protagonista maschile Wolfe abbia veramente fatto centro. Buona lettura

TITOLO: TROVANDO TE


AUTORE: JENNIFER PROBST

EDITORE: CORBACCIO

SERIE: 
CUORI SOLITARI
GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE
Serie Cuori solitari - Searching For:   ANTEPRIMA
1.  Cercando te ♦ Kate & Slade ♦ 16/10/2014
2.  Sognando te ♦ Kennedy & Nate ♦ 05/02/2015
2.5 Searching for you ♦ Ryley & Dilan ♦
3.  Trovando te ♦ Genevieve & Wolfe ♦ RECENSIONE 16/07/2015
4.  Aspettando te ♦ Arilyn & Stone ♦ 06/10/2016
4.5 Searching for mine ♦ Ella & Connor ♦
4.6 Desiderando te ♦ Isabella & Liam ♦ 16/03/2017

TRAMA
Genevieve MacKenzie, giovane chirurgo in carriera, sta per sposare il primario del reparto: un matrimonio fantastico che corona i suoi sogni. D’altronde Genevieve sa perfettamente quel che vuole dalla vita… almeno fino a quando un impulso improvviso la costringe a una fuga precipitosa attraverso una finestra della chiesa proprio il giorno delle nozze. E quando Wolfe si ritrova fra le braccia la promessa sposa a gambe all’aria sul retro della chiesa, non si pone troppe domande. La aiuta a rialzarsi e la porta via con sé, determinato a proteggerla e a scoprire la verità dietro il gesto disperato di lei. Il problema è che i sentimenti di Wolfe e Genevieve superano ben presto i confini della profonda amicizia che li lega da anni, minacciando di distruggere tutto quel che entrambi avevano costruito fino a quel momento…






RECENSIONE:

Non essendo una grande fan della Probst,  non avevo alte aspettative per questo terzo libro e dato che i primi mi avevano lasciata abbastanza fredda e titubante ero un po' indecisa se continuare o meno a leggere il seguito di questa saga che invece si è rivelata una lettura che mi ha lasciata piacevolmente sorpresa.

Non mi aspettavo un libro così ben strutturato, con una storia avvincente e due personaggi così ben delineati, con caratteri diversi sì... ma ben amalgamati.

E poi il protagonista maschile è...WOOOW, da urlo !!!! 

Già la trama mi aveva catturata: pensate a una bella sposina che scappa da una piccola finestra del bagno nel giorno del suo matrimonio, casca sul suo migliore amico, e insieme fuggono via... impossibile non restarne catturati già dalle prime pagine. 

Lei è la bella Genevieve, promessa sposa del ricco e luminare dottore, all'apparenza può sembrare una persona spigliata e determinata ma invece man mano che ci addentriamo nella trama del libro scopriamo una donna fragile, insicura e plasmata a sua immagine e somiglianza dal dottorino di turno. Il suo salvatore è Wolfe, il palestrato dall'animo tormentato che nella vita ha avuto molte delusioni ma è riuscito a risalire la china solo grazie alla sua grande voglia di rivalersi su tutto e tutti, da povero senza tetto lo ritroviamo ricco, affascinante, carismatico (e soprattutto tatuato, che non guasta mai).

I due sono legati da una forte e consolidata amicizia ma scopriamo che a causa del legame di Geneviene col dottorino psicopatico, questa aveva subito una piccola battuta d'arresto, almeno fino al giorno in cui lei gli casca praticamente davanti al naso in abito da sposa, una nuvola bianca che lascia atterrito Wolfe, e lo prega di portarla lontana. Wolfe davanti alla preghiera della giovane amica, impaurita e tremante, non può che aiutarla a uscire da quel pasticcio e offrirle una spalla su cui appoggiarsi.


Riusciranno a mantenere i rapporti platonici pur ritrovandosi a vivere giorno e notte a stretto contatto?? OVVIAMENTE NO !!!
Ho sempre pensato che laddove ci sono piccole scintille tra le ceneri sarà molto probabile che potrà svilupparsi un incendio, i due infatti pur stimandosi e volendosi bene in modo del tutto amichevole hanno sempre covato un sentimento che si spingeva oltre l'amicizia, la loro fuga e il loro trascorrere tempo assieme non fa altro che acuire quella voglia di scoprire se sotto sotto c'è qualcosa di più.
La corazza di Gen è la prima a crollare, allontanandosi dal compagno inizia a vedere il suo rapporto con occhi diversi, comprende che quello che lei pensava essere amore e stima altro non era che plagio, una finzione, un rapporto malsano e che lei giorno dopo giorno si era trasformata esattamente in ciò che voleva lui, quasi come se fosse una bambola manovrabile nelle mani di lui: allontanare la famiglia, comportarsi in un determinato modo, cambiare portamento, modo di parlare, e dulcis in fundo allontanare Wolfe per far piacere al compagno sono le ultime richieste velate che hanno fatto scattare la molla verso la sua fuga.
In quella stanza e in quei minuti che l'avvicinavano all'altare e quindi al suo SI lei aveva compreso di sentirsi in trappola, di non essere più lei, si era trasformata nella copia di lui, perdendo la sua vera identità... era stata snaturata e spogliata della sua vera essenza in un modo molto sottile ma ora aveva deciso di dire basta.
Solo l'affetto di Wolfe, la comprensione e anche la passione riversata nella loro amicizia le fa comprendere cosa mancava nella sua vita, ha rischiato di perdere l'uomo che le era stato sempre vicino, che aveva rispettato e sopportato i suoi cambiamenti inclusa la notizia dell'imminente matrimonio .


Notte dopo notte leggeremo di come non riusciranno a fare a meno l'uno dell'altra, voleranno veramente le scintille, sono nati per vivere insieme, come direbbero i poeti.
Wolfe è quello che resiste di più, con una caparbietà che nasconde invece la paura di perdere qualcosa di prezioso, il suo passato l'ha forgiato lasciandogli delle cicatrici sul cuore e sul fisico che l'hanno portato a tutelarsi in ogni modo possibile, anche con l'unica persona che ama più di se stesso, ma dato che i maschietti ci arrivano sempre dopo... (colpa dei neuroni) dovrà perdere Gen per ritrovare la retta via.
Questo è stato per me il libro più bello ed emozionante non solo dell'intera saga ma di tutti i precedenti libri della Probst, tocca corde mai toccate prima, affronta tematiche importanti come quelle che accadono a Gen e anche a Wolfe, non è il classico libro ricco di frivolezze, è come se potesse essere letto e interpretato secondo due chiavi, quella dell'amore romantico che vince su tutto e quello psicologico degli abusi e maltrattamenti sulle donne.
Io mi sono emozionata nel leggerlo, il personaggio maschile mi è rimasto nel cuore, e poi è anche sexy e piercingato... Mi capite no...? XD
Signora Probst con questo libro mi ha catturata , il prossimo libro lo prendo di sicuro e spero di leggere una storia altrettanto bella e ricca di sentimento.
CONSIGLIATISSIMO!!!
By Concetta

2 commenti:

  1. Io adoro la Probst ma questo mi sento di dire che è ' il piu' bel libro in assoluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco e adesso tocca leggerlo anche a me... uffffff....

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...