giovedì 20 agosto 2015

GLITTERLAND di ALEXIS HALL


Anche questa volta pare che la TRISKELL abbia fatto centro con questo nuovo romanzo M/M di recente uscita. Buona recensione ;)


TITOLO: GLITTERLAND

AUTORE: ALEXIS HALL

EDITORE: TRISKELL EDIZIONI

GENERE: M/M

AUTOCONCLUSIVO 

TRAMA
L’universo è una palla stroboscopica che tengo nel palmo della mano.
Ash Winters, ex giovane promessa della scena letteraria britannica e ora scrittore cronicamente depresso di romanzi pulp, ha rinunciato all’amore, alla speranza, alla felicità e soprattutto a se stesso. Trascorre la vita nell’attesa della successiva ricaduta, tormentato dal fantasma delle aspettative altrui.
Poi, un incontro casuale a una festa di addio al celibato lo getta tra le braccia di Darian Taylor, un aspirante modello dell’Essex che vive in un mondo fatto di gel per capelli, abbronzature artificiali e sfilate. Per sua stessa ammissione, Darian non è certo un campione d’intelligenza, ma sa preparare un eccellente pasticcio di carne e riesce a far ridere Ash, ricordandogli cosa significa travalicare gli opprimenti confini imposti dall’ansia.
Ma Ash vive all’ombra di se stesso da così tanto tempo che non è capace di vedere la luce oltre lo scintillio. Può un uomo che non ha fiducia in se stesso credere nella felicità? E come può un uomo che non crede nella felicità lottare per ottenere la propria?









RECENSIONE

Non amo molto i libri che raccontano di disagio esistenziale e problematiche mentali. Ma ho trovato questo romanzo molto bello e l'autore è riuscito a descrivere bene la lotta interiore del protagonista. 

Ash è uno scrittore inglese 28enne gay, devastato da un disturbo bipolare maniaco-depressivo. Dopo un tentato suicidio e una miriade di terapie, vive costantemente in un limbo fatto di paure e depressioni. Trascinato da un suo ex all'addio al celibato di un amico comune, in una discoteca di Brighton, incontra Darian, un modello 23enne assolutamente eccentrico e molto genuino. L'attrazione è immediata e Darien lo porta nel suo appartamento. Svegliatosi in un letto sconosciuto e in preda ad un attacco di panico, scappa alla chetichella. Sconvolto e disorientato chiama l'amico Niall per farsi riportare a casa. 


In seguito sarà Darien a ritrovare Ash. L'incontro sarà l'inizio di molteplici situazioni che porteranno i due a considerare le ripercussioni della malattia di Ash sul rapporto che potrebbe nascere tra loro. 
Non voglio raccontare di più perché il bello lo si scopre leggendolo. Posso dire di aver apprezzato molto la scelta narrativa con salti temporali scritti ad arte, molto fluidi e originali. Ho amato molto Darien per la sua semplicità e per la suo modo di parlare. Non so come parlano nell'Essex, ma a quanto pare usano un dialetto molto simpatico definito "cockney" e la traduttrice ha fatto un lavoro pregevole. C'è anche una piccola menzione su David Gandy, anche lui nativo dell'Essex. 
In definitiva trovo questo autore molto molto brillante: ha una scrittura molto sciolta e ricercata con termini molto forbiti... fortuna che il kindle ha il dizionario incorporato...  :-) 


Il suo rammarico è quello di essere stato testimone della fine di un secolo ma di non essere riuscito a bere neppure un bicchiere di assenzio, a danzare con una cortigiana o ad abitare in una mansarda. Ha molti lavori al suo attivo: gelataio, chiromante, tecnico di laboratorio e scommettitore professionista senza riuscire a mantenerne la maggior parte. A mio parere è meglio che continui il suo lavoro di scrittore, che fa egregiamente. Vive nel sud-est dell'Inghilterra e ci tiene a precisare, senza gatti e bambini ed intende rimanere così. Che dire uno spirito libero e fortemente ironico. 
Lo consiglio assolutamente, e spero che Triskell pubblichi altri suoi lavori prossimamente. 
By Nadia Laura

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...