mercoledì 5 agosto 2015

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: IL RIBELLE "The Moorehouse Legacy series #1" di JESSICA BIRD alias J.R. WARD


Ragazze, tutte noi conosciamo la Ward e tutte noi -chi più chi meno- la amiamo, come possiamo quindi non essere curiose di sapere come se la cava con un contemporary romance anziché con i suoi fantasy? Io mi ci sono buttata subito e devo dire che sono rimasta molto soddisfatta.

TITOLO: IL RIBELLE

SERIE: THE MOOREHOUSE LEGANCY #1

AUTORE: J.R. WARD alias JESSICA BIRD

EDITORE: HARLEQUIN MONDADORI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 21 SETTEMBRE 2015

The Moorehouse Legacy series:
1. Il ribelle
2. Il giocatore
3. From the First
4. A Man in a Million

Bello e dannato, Nate Walker non ha mai evitato di seguire i suoi sogni, anche se questo ha significato intraprendere la strada più difficile e lasciare la ricchezza della sua famiglia e una donna di cui era innamorato, ma che in realtà puntava solo al suo denaro.
Diretto a New York, è convinto che niente possa impedirgli di aprire il suo ristorante a cinque stelle, finché un guasto all'auto lo costringe a fermarsi al White Caps Bed & Breakfast, o meglio nella cucina della sua proprietaria, Frankie Moorehouse, che gestisce la dimora di famiglia nonostante le notevoli difficoltà organizzative ed economiche. L'ultimo problema in ordine di tempo è stata la fuga del cuoco senza preavviso che l'ha lasciata in balia del caos più completo, almeno fino all'arrivo di Nate. Senza averlo cercato, lui si ritrova tra le mani un lavoro di cui non ha veramente bisogno. Resterà lì fino al Labor Day, questo è l'accordo che stipula con la coriacea Frankie. Ma col passare dei giorni il suo interesse si sposterà dalla cucina del bed and breakfast alla sua indipendente e risoluta proprietaria sebbene lui sappia già che con una come Frankie un'avventura con data di scadenza è da escludere.



Ragazze parliamo oggi di un libro che è il primo di una serie formata da quattro romanzi della fantastica Jessica Bird che non è altro che la conosciutissima J.R. Ward, che questa volta scrive un contemporary romance. 
Come non provare curiosità per la signora del fantasy che si lancia su un altro genere?
Ma soprattutto la domanda che mi ponevo era, riuscirà a ricreare dei personaggi maschili altrettanto coinvolgenti, sexy e tormentati?
Bè con questo libro la Ward riesce a costruire una storia estremamente romantica e avvincente, sì, un tantino prevedibile, ma molto ben costruita e con personaggi, anche quelli secondari, estremamente interessanti tanto che non vedi l'ora di passare agli altri libri, vorresti averli già in mano per vedere che cosa succede.



Il libro è scritto a più POV e in maniera perfetta, malgrado non sia lunghissimo, la Ward riesce ad inserire anche i POV dei coprotagonisti e questo è fantastico, perchè stimola la voglia di leggere anche gli altri libri. Coinvolge subito sia con i personaggi che rispetto all'ambientazione. Incredibile, nonostante non si dilunghi in descrizioni infinite, si immaginano immediatamente i luoghi.
I genitori di Frankie sono morti in un incidente in barca dieci anni prima, lasciandola con un fratello, una sorella minore e Grand-Em, la loro nonna sofferente di demenza (fantastico personaggio anche lei), il palazzo in cui vivono è di loro proprietà da 6 generazioni ed è stato trasformato in un Bed & breakfast con ristorante. Purtroppo senza i soldi per la manutenzione il palazzo sta lentamente andando in rovina. In più lo chef decide di abbandonarla su due piedi. Il destino vuole che Nate Walker, chef pluristellato, oltre che gran figo naturalmente, venga abbandonato dalla sua Lucille (la sua auto) in panne proprio vicino alla residenza di Frankie e proprio la sera in cui il suo chef ha deciso di andarsene (la fortuna sempre alle altre...). Alla ricerca di un telefono Nate arriva dritto dritto nella cucina di Frankie nel momento di crisi. E naturalmente il nostro eroe strafichissimo, strabravissimo e scopriremo anche stradolcissimo risolve in quattro  e quattrotto tutto.



L'attrazione naturalmente è istantanea, ma Frankie non ha intenzione di farsi incantare dai suoi occhi verdi screziati d'oro e dal corpo da urlo di Nate... anche se non per molto. 
La tensione sessuale tra i due si avverte da subito, alcune autrici scrivono libri di 400 pagine e non trasmettono nulla, la Ward in sole 200 pagine circa, caratterizza perfettamente i personaggi, che dire... tanto di cappello.
La storia in sé come ho detto non è originalissima, ma sapete,  e se non lo sapete lo ribadisco, che per me questo è irrilevante, se poi il romanzo è costruito bene si riesce a distanziare dai clichè  e risulta coinvolgente, e in questo caso senza dubbio il libro assolve tutti i suoi doveri con grazia e maestria.



Insomma, donne, il libro è molto accattivante e sicuramente ti tiene incollata, unico neo? Rosichi da morire... perchéééé?!?... perchè pensi che nella sfiga a te capitano altre 10.000 sfighe... a Frankie arriva Nate che risolve tutto ;) ma anche se non risolvesse, insomma, diciamo che tirerebbe su.
Lo consigliereiiii?!? ASSOLUTAMENTE SI' un bel libro molto scorrevole, non impegnativo, romantico da morire, che si legge in un soffio e che ti lascia un buonissimo sapore in bocca.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...