mercoledì 26 agosto 2015

RECENSIONE: L'ULTIMA OCCASIONE "Thoughtless Series #3" di S.C. STEPHENS


Salve ragazze, stasera la recensione è sul terzo libro della  "Thoughtless Series" dell'autrice S.C. STEPHENS. Pronte a rincontrare Kiera e Kellan?!?... pronte ad andare in tournée con i D-Bags?!?... E soprattutto pronte ad affrontare i nuovi ostacoli che Kellan e Kiera dovranno fronteggiare?!?... Buona lettura ;)

TITOLO: L'ULTIMA OCCASIONE

SERIE: TOUGHTLESS #3

AUTORE: S.C: STEPHENS

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

CASA EDITRICE: LEGGEREDITORE

DATA D'USCITA: 18 LUGLIO 2013

Thoughtless series:   ANTEPRIMA
   ♦ Kiera & Kellan 
1.   Il frutto proibito 12/12/2013
1.5 Thoughtful
2.   La prova d'amore 09/10/2014
3.   L'ultima occasione RECENSIONE 20/08/2015
   ♦ Anna & Griffin 
4.   Untamed


Da quando si sono giurati amore eterno, a Kiera e Kellan non resta che fissare una data di matrimonio e organizzare un ricevimento da favola. Tuttavia, quando si sta con un uomo come Kellan, dare una logica alla propria vita non è facile come sembra. I D-Bags, la band di cui è leader, hanno finalmente raggiunto il grande successo, ma la fama, si sa, porta con sé molte insidie. Risucchiati nel vortice della popolarità, tra discografici senza scrupoli, pop star in declino disposte a tutto per un’ultima chance ed ex tornate alla carica dopo aver fiutato l’odore di soldi facili, riuscirà l’amore che si sono promessi a resistere alle scosse di un mondo frenetico e cinico, che minaccia di travolgere tutto quello che hanno fin lì costruito?

L’ultimo capitolo della storia di Kiera e Kellan, la prova finale per un amore costantemente minacciato eppure più forte di ogni ostacolo.





Parliamo del romanzo che ho appena concluso e che mi ha lasciato addosso la voglia di rileggere daccapo la trilogia. Una trilogia che fin dal primo volume è stata oggetto di pareri controversi. Molte si sono arrese ai continui tira e molla della coppia KK e non sono riuscite a terminare il primo, chi ce l'ha fatta, non è sopravvissuta al secondo, e poche coraggiose si cimenteranno nella lettura del terzo. Così non è stato per me. Chi conosce un po' i miei gusti “librari” e soprattutto il mio rapporto con i libri, sa che difficilmente “mollo” la lettura iniziata, tanto più che, pur avendo mal tollerato Kiera, mi sono affidata alla luce guida che ha rischiarato la trama dall'inizio alla fine: l'unico e il solo Kellan Kyle, ma ne riparleremo dopo.



Li avevamo lasciati all'uscita del Pete's subito dopo essersi “sposati” e li ritroviamo in una lussuosa camera d'albergo a consumare la loro prima notte di nozze. I nostri protagonisti sanno di aver superato prove difficilissime e che il loro amore ha sempre prevalso su tutto uscendone rafforzato, sanno di appartenersi e che nessuna cerimonia o documento può unirli più di quello scambio di anelli con cui hanno dichiarato indissolubile il loro legame. Facciamo il punto della situazione: Kiera si è laureata e sta scrivendo un libro sulla loro storia, Kellan ha permesso al padre biologico di avvicinarsi a lui, Danny sembra aver ritrovato la serenità accanto ad Abby, Griffin ha preso meglio di quel che ci si sarebbe aspettati, la notizia della gravidanza di Anna, ognuno dei D-Bags è felicemente appaiato, la band sta per registrare il suo primo album e partire in tournée. Tutto sta andando nel verso giusto. Ma volete che non caschi qualche tegola dal cielo? La prima si chiama Joey, ricordate l'ex coinquilina di Kellan, nonché sua trombamica? La ragazza compare con un tempismo perfetto, praticamente il mattino successivo alla luna di miele lampo, chiedendo denaro in cambio di una scheda di memoria contenente una loro “performance”. Ovviamente Kiera sclererà di brutto come suo solito, salvo poi capire che nulla può fare contro il dissoluto passato del consorte, tanto più, apprendendo che quello potrebbe non essere l'unico video in circolazione, in cui Kellan mette in mostra le sue doti e non parliamo certo di quelle canore. Kellan sborsa 3.000 dollari (toh! Una cifra con cui si poteva fare uso migliore) per il porno-video che ovviamente finisce nella spazzatura, ma Joey gioca sporco e la partita resta aperta.


I D-Bags stanno per partire in vista del tour promozionale e Kellan incapace di concepire una così lunga separazione da Kiera, le propone di seguirlo. Dopo qualche tentennamento Kiera accetta, ma li raggiungerà solo dopo aver lasciato il lavoro al pub. Jenny decide di dare una festa di commiato per Kiera e come se non avesse imparato niente dagli errori del passato, quest'ultima si sbronza, rischiando di farsi prendere dalla nostalgia per suoi trascorsi con Danny. Lui gentiluomo come sempre, ma minchione come pochi altri, non se la sente di lasciarla in balia di se stessa e si offre di accompagnarla a casa, giusto in tempo perché lei vomiti l'anima, la mette a letto e dietro sua richiesta, si ferma a dormire lì. Il mattino dopo, lei non ricorderà di avere un ospite in casa e si farà beccare completamente nuda in corridoio... Kiera ed Anna partono alla volta di LA per raggiungere i loro boys alloggiati in una villa messa a disposizione dalla casa discografica e dopo qualche giorno faranno la conoscenza della rockstar Sienna Sexton, interessata a duettare con Kellan. Da qui in poi assisteremo all'inarrestabile ascesa verso il successo dei D-Bags, registrazioni, concerti, interviste, tutto ciò a cui hanno sempre ambito, ma la popolarità richiede compromessi. Se è vero che il successo ha un suo prezzo, quanto saranno disposti a pagare? A che cosa dovranno rinunciare? Non voglio svelarvi altro, se avete amato Kellan dovete assolutamente leggerlo.


E come si potrebbe restare indifferenti al fascino di questo giovane uomo tormentato? Il mio cuore si è spezzato più e più volte per le sofferenze patite da Kellan bambino, un bambino che non ha conosciuto l'amore, il calore, la tenerezza di una famiglia e che è stato ferito crudelmente da chi avrebbe dovuto amarlo e proteggerlo. Quel bambino cresciuto da genitori che non gli hanno mai permesso di dimenticare che fosse il frutto di un tradimento, da una madre che ha riversato su di lui tutto il risentimento nei confronti dell'amante che aveva scelto di scomparire dalla scena, e dal marito tradito, che gli ha inflitto ogni sorta di punizione per quella colpa non sua. Eppure tutta questa sofferenza non ha pregiudicato la sua capacità di amare. Pensate al suo rapporto con Danny, tradimento a parte, alla sua lealtà verso i componenti della sua band e cosa dire dell'amore incondizionato per Kiera? tutte ci siamo chieste cosa ci trovasse in questa insignificante ragazza, ma di fatto è lei, che riesce a scalfire ed abbattere quell'ultima difesa, quella che gli impediva di aprire il suo cuore ad una donna, di mostrarle le sua fragilità e quel disperato bisogno di essere amato, di “sentirsi” amato. Amo il personaggio di Kellan, che non è sicuramente l'unico protagonista di un “romance” ad avere avuto un infanzia travagliata, ma in questo giovane uomo percepisco una bellezza interiore... lasciatemi passare il termine, una “purezza” (brava la Stephens) che le brutture della sua vita non hanno intaccato. La mia parte romantica vede Kellan come un fiore che spunta tra la spazzatura e non per questo è meno bello o meno profumato. (Ah! Il profumo di Kellan!) Semmai foste interessate, anche la mia parte cinica vuol dire la sua e si sta chiedendo che cavolo sto scrivendo... In questo terzo capitolo troviamo ed apprezziamo una Kiera diversa, più matura, più sicura e consapevole dell'amore che prova per Kellan.


Kiera ha sempre saputo che il suo uomo era destinato a qualcosa di più che a cantare nei pub e adesso che si ritrovano tra le maglie dello star system, dovranno affrontare condizioni inaccettabili. La nuova Kiera non fugge, non urla, non si agita, riflette, analizza, valuta. Riesce ad essere il suo punto fermo, lo calma, lo incoraggia, lo sprona ad osare e lo fa a suo discapito, ingoiando bocconi amari (e questo mi fa ricordare qualcosa) accettando situazioni che la faranno soffrire e potrebbero ritorcerglisi contro. Questa nuova Kiera capace di tirare fuori gli attributi, ci piace, ma non fatevi venire strane idee, non pensate a Kellan come un debole, tutt'altro! Ne vedrete delle belle. Come al solito ho divagato, per il prossimo compleanno, suggerisco una cosa che non ho mai ricevuto: il dono della “sintesi”.
Pensavate che me ne fossi dimenticata?!? Kiera è davvero cambiata! Esattamente al capitolo 13 (e anche al 17) vi sorprenderà e vi assicuro che non sarete le sole a rimanere piacevolmente stupite.


Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto:

9 commenti:

  1. Oda condivido ogni tua parola! Brava

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Barbara, ne sono contenta

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  2. Brava Oda, anch'io come te ho apprezzato tantissimo questa serie,Kiera non l'ho giudicata nel primo, l'avrei uccisa nel secondo ma l'ho apprezzata nel terzo. Di Kellan che dire, STRABILIANTE

    RispondiElimina
  3. Grazie Letizia, Kiera è quella che è, a noi che ce frega?! Ma lui! Lui manda in brodo di giuggiole

    RispondiElimina
  4. Grazie Letizia, Kiera è quella che è, a noi che ce frega?! Ma lui! Lui manda in brodo di giuggiole

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...