giovedì 24 settembre 2015

NON HO BISOGNO DI TE "The last thing he needs series #1" di J.H. Knight


Ragazze stasera la recensione di un altro M/M edito da Triskell Editori che a quanto pare fa un altro centro. 
Di nuovo la scelta di un romanzo che parla di una storia d'amore, ma anche di problematiche sociali molto forti. Non mi resta che augurarvi una buona lettura. 


TITOLO: NON HO BISOGNO DI TE

AUTORE: J.H KNIGHT

EDITORE: TRISKELL EDIZIONI


GENERE: M/M


Serie The last thing he needs     (ANTEPRIMA QUI)
1. Non ho bisogno di te
1.5 Everythings he needs

TRAMA
Tommy O’Shea sta crescendo i suoi sette fratelli minori senza l’aiuto del padre e della matrigna tossicodipendenti. Da quando aveva quindici anni è riuscito a dare loro di che sfamarsi e a non farli finire di nuovo in affidamento, ma questo richiede sino all’ultima briciola della sua energia. L’ultima cosa di cui ha bisogno è una storia d’amore che complichi ulteriormente la sua vita. La recluta Bobby McAlister non ha nulla a che spartire con la realtà squallida e crudele in cui è cresciuto Tommy, eppure il ragazzo non riesce a toglierselo di torno. Man mano che la loro improbabile amicizia si trasforma in una relazione incerta, i due cominciano ad affrontare le quotidiane tempeste dell’esistenza di Tommy con molte risate e più di qualche accesa discussione. Tommy non è abituato a contare sugli altri e non ha mai chiesto aiuto in vita sua, ma quando una tragedia si abbatterà sulla sua famiglia, mettendo a rischio tutto quello per cui lui e i suoi fratelli hanno lottato, il giovane sarà costretto a imparare a fare entrambe le cose per riprendersi dal duro colpo subito.











RECENSIONE 
Il protagonista di questo racconto è Tommy un giovane ma forte uomo che si ritrova a vivere una vita fatta di stenti e sacrifici per evitare ai suoi fratelli di finire in mezzo ad una strada.



Figlio di un padre alcolizzato (madre deceduta) e di una matrigna dedita ai peggiori vizi, non i genitori modello insomma,Tommy cerca con ogni mezzo , lecito o illecito, di far fronte alle avversità quotidiane che ingarbugliano la sua vita e di riflesso quella dei suoi fratelli, anche se questo significa mentire e rubare pur di garantire un pasto caldo in tavola ogni santo giorno.
Tommy sa bene cosa significa perdere le cose più care e vederle affidate ad estranei malvagi e senza scrupoli e quindi lotta con le unghie e con i denti per mantenere il suo "tetto" unito.
Quel compito  che dovrebbe essere esercitato dai i suoi genitori, se non fossero cosi insensibili, amorali e completamente disinteressati ai loro figlioli, ricade sulle sue spalle.
Ecco perché Tommy è una persona schiva, chiuso in se stesso, una persona che non riesce a fidarsi di nessuno, anno dopo anno si è creato una rigida corazza per impedire a chiunque di penetrarvi, evita quasi il contatto umano pur di non attirare attenzione sulla sua famiglia, attenzioni che potrebbero richiamare i servizi sociali, cosa che lui cerca di evitare con ogni mezzo.
Troppi sono stati i dispiaceri che la vita gli ha mandato, troppe le cocenti delusioni... fino a quando non si fa avanti Bobby, sexy poliziotto e suo conoscente di vecchia data.
Inizialmente Tommy vede l'approccio di Bobby come un'intromissione nel suo dominio privato, ecco perché cerca in ogni modo di dissuaderlo , anche prendendolo a cattive parole o mandandolo via, ma Bobby testardo e caparbio ,giorno dopo giorno inizierà a conquistarsi la sua fiducia.
Basteranno piccoli gesti di affetto, come comprare il pasto per i suoi fratelli, pagare le medicine quando qualcuno di loro si ammala, riscaldargli il cuore nei momenti di gelo, e per Tommy sarà impossibile resistere.




Le barriere inizieranno a sgretolarsi pian piano e Bobby riuscirà a crearsi un angolino nel suo cuore.
Ma i problemi non mancheranno a farsi sentire... e ne leggeremo davvero delle belle!!!!
Riusciranno a rimanere saldi nel loro sentimento??
Un libro sicuramente da leggere, dolcissima la storia, splendidi i protagonisti, reali e odierni sono i temi trattati, mi ha lasciato molto riflettere il tema degli affidi familiari, degli abusi psicologici e fisici a cui molti bambini sono sottoposti, veramente logorante, ma nel libro sono stati narrati in maniera delicata senza suscitare forte turbamento nel lettore.
La scrittura è, nel suo insieme, scorrevole e piacevole com'è piacevole leggere il delinearsi della storia d'amore dei due protagonisti e tutto il contorno narrativo.
Leggerò sicuramente altri libri di questo scrittore se queste sono le premesse.
By Concetta

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...