mercoledì 30 settembre 2015

SE NON TORNI STO MALE "Sign of Love Series #1" di MIA SHERIDAN



Il tanto atteso primo volume della serie Sign of Love di Mia Sheridan finalmente è arrivato anche in Italia, grazie alla Newton Compton... Avrà soddisfatto le nostre attese?? 


TITOLO: SE NON TORNI STO MALE

SERIE: A SIGN OF LOVE #1

AUTORE: MIA SHERIDAN

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: NEW ADULT/CONTEMPORARY ROMANCE 

Serie Sign of love               ANTEPRIMA QUI
1. Se non torni sto male - Leo
1.5 Leo's Chance
2. Stringer
3. Archer's Voice
4.1 Beacoming Calder
4.2 Feanding Eden
5. Kyland

TRAMA
Evie e Leo si sono incontrati all’orfanotrofio quando avevano 10 e 11 anni e nel tempo sono diventati amici per la pelle. Man mano che sono cresciuti, il loro legame è diventato sempre più stretto fino a trasformarsi in qualcosa di più vicino a una relazione sentimentale: si sono promessi amore eterno e una vita insieme una volta liberi di decidere del loro futuro.
Quando Leo inaspettatamente viene adottato e si trasferisce in un’altra città, promette a Evie che si terrà sempre in contatto con lei e che tornerà appena possibile. Ma non si farà mai più sentire e per Evie la sua perdita sarà un dolore incontrollabile. Ora, otto anni più tardi, a dispetto di ogni previsione, Evie si è costruita una vita abbastanza tranquilla. Ha un lavoro, degli amici. Ma, di punto in bianco, si presenta uno sconosciuto sostenendo che il suo amore a lungo perduto, Leo, l’ha mandato a cercarla. L’attrazione tra i due è immediata. Ma Evie è confusa… si può fidare delle parole di questo ragazzo mai visto prima? E che ruolo ha Leo in tutto questo e perché non è venuto lui a cercarla?




RECENSIONE

In realtà sarebbero 3.5 stelle e altrettanti baci.

Spesso quando sento parlare tanto di una serie oltreoceano, sono disposta anche a leggerla in inglese e questa serie è una di quelle, ma come succede, visto che i libri da leggere sono tanti, aspetto la versione italiana, perché me la gusto di più e comunque diciamo anche che mi pace aspettare..
Partiamo dalla base. La storia c'è ed è bella ma la sensazione che hai è che sia affrettata, che manchi qualcosa.
Evie e Leo si sono conosciuti da bambini. Sfortunatamente per entrambi la loro infanzia è stata crudele. Lei con una mamma tossica che nel momento di sballo non si preoccupava delle molestie che i suoi amici procuravano alla piccola Evie. Lui con un padre violento che non aveva scrupoli a maltrattare perfino il figlio autistico, fratello di Leo.
Sono due anime unite dall'amore e il sostegno reciproco.
Succede che all'età di 15 anni Leo viene adottato per cui lascia Evie promettendo di tornare a riprenderla alla maggiore età per vivere per sempre insieme.
Passano 8 anni e di Leo non si ha più notizia. Nel frattempo Evie si è fatta una vita propria. Ha un lavoro dignitoso, degli amici e un tetto sotto il quale vivere.
Un giorno si accorge di essere pedinata da un ragazzo, prende coraggio e lo affronta.
*** SPOILER ALERT***
Lui è Jake, un amico di Leo che purtroppo è morto in un incidente un anno fa.
1) Prima cosa su cui avrei da ridire. 
È morto l'amore della tua vita, l'amore che aspetti da sempre... Come puoi reagire così freddamente a tale notizia?
Vado avanti. I due si vedono di nuovo, Jake non riesce a starle lontano.
Si incontrano a una festa alla quale lui è accompagnato da un bionda strega super sexy.
Evie scioccata fa cadere una tartina di caviale sulle scarpe di lei che la umilia di fronte a tutti. Jake non fa nulla.


Si rivedono, lui le dà un appuntamento e prima ancora di uscire di casa la bacia.
Ho trovato un po' inverosimile il fatto che Evie non si insospettisca mai della vera identità di Jake, perché lo avete capito anche voi dalle prime righe chi è in realtà. Appunto, Leo!
2) Ok lui ha avuto un brutto incidente ma gli occhi di una persona rimangono tali per tutta la vita, anche se si è fatto il restyling della faccia, gli occhi rimangono.
Andiamo oltre, la storia d'amore decolla alla grande. Lei è ancora vergine, aspettava Leo ma visto che lui non c'è più decide di donare la sua purezza a Jake.
Naturalmente fuoco e fiamme, ma i dialoghi?
Questo è uno dei casi in cui lo vorrei rileggere in inglese per rendermi conto se la traduzione è fedele al testo. Ci sono delle esclamazioni dopo l'amplesso che ho trovato un po' sopra le righe per i due personaggi.
Io sono toscana quindi se vedo scritto parole usate nella mia terra non ci faccio proprio caso, io abitualmente mio padre lo chiamo "Babbo" come tutti i toscani, ma come ce lo vedete l'americano di Cincinnati parlare di suo padre e chiamarlo Babbo?
Si va a fare la doccia e indossa una maglietta, vanno in camera da letto e si toglie la camicia!! Ma non era una maglietta?  Andiamo oltre...
Lui è un po' misterioso, lei si beve ogni cosa che lui le racconta. Anche le scuse che lui le propina a determinati suoi comportamenti sono un po' inverosimili. 
Ecco, in questo penso che l'autrice avrebbe dovuto approfondire meglio invece in poche pagine tutto viene giustificato. Anche le descrizioni fisiche sono accennate, ci dice in tutte le salse che lui è bellissimo, che lei è bellissima ma vi giuro mi sono persa il colore degli occhi di Leo, forse castani?  Finalmente alla fine lui le racconta tutta la verità, soliti abusi, incidente quasi mortale che gli ha impedito di contattarla... Io non me la sarei bevuta, però è bene ciò che finisce bene.  Finale con tanto di epilogo dopo otto anni.
La scrittura è incalzante, forse anche il numero delle pagine avrebbe dovuto essere maggiore.


Ma finisci il libro e dici, ti è piaciuto? "Sì...ma sembra manchi qualcosa".
In America è uscito il POV di Leo, probabilmente ciò che manca nel primo volume verrà approfondito nel secondo?  (ANTEPRIMA SERIE QUI)
Lo spero perchè la storia c'è ed è un peccato non ti sconvolga l'anima come ti aspettavi, per cui incrociamo le dita forse il POV mi farà cambiare idea e mi farà cedere l'altra mezza stella.Alla prossima.
By Barbara

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...