mercoledì 9 settembre 2015

TI PORTO VIA CON ME "With me Series #1" di KRISTEN PROBY



Stasera la recensione del primo volume della serie "With me in Seattle", molto attesa che però come a volte accade non ha soddisfatto le ns. aspettative...


TITOLO: TI PORTO VIA CON ME

Autore: KRISTEN PROBY

Editore: NEWTON COMPTON

Genere: CONTEMPORARY ROMANCE

Serie With me in Seattle    ANTEPRIMA SERIE QUI
1. Ti porto via con me - Come away with me
1.5 Under the Mistletoe with Me
2. Chiaramente mi innamoro RECENSIONE QUI
3. Play with me 
4. Rock with me 
5. Safe with me 
6. Tied with me 
7. Breathe with me 
8. Forever with me


Natalie Conner non si aspettava di certo di essere aggredita in malo modo da uno sconosciuto solo per aver scattato qualche foto sulla spiaggia. Ma chi è questo tipo misterioso e bellissimo? E perché è convinto che Natalie stesse fotografando proprio lui?
Luke Williams vuole solo essere lasciato in pace e detesta i paparazzi. Ma quando scopre che la giovane fotografa non ha idea di chi lui sia e che si stava limitando a immortalare il paesaggio per lavoro, cerca di farsi perdonare per il suo comportamento scorbutico.
Ma cosa succederà quando Natalie scoprirà quello che Luke sta nascondendo?


*** SPOILER ALERT *** Spesso accade che leggi la trama di un libro o della serie intera e quando poi ti giunge la notizia che finalmente una Casa Editrice italiana ne ha comprato i diritti, non vedi l'ora di leggerlo. Questo è accaduto quando la Newton ha annunciato l'uscita di questo libro.
Devo dirvi però che ne sono rimasta molto delusa. Forse avevo troppe aspettative...
E' la storia di Natalie, fotografa professionista super tatuata che durante degli scatti fotografici viene avvicinata da Luke in malo modo. Lei crede che lui la voglia rapinare perchè le chiede insistentemente di consegnargli la sua macchina fotografica.
In realtà lei non sa che lui è il famosissimo attore hollywoodiano Luke Williams che da anni ha lasciato il jetset per dedicarsi alla carriera di produttore.
Giorni dopo si rincontrano, si piacciono e scatta l'attrazione.
I dialoghi sono banali e la storia priva di background ovvero non ci viene spiegato ad esempio quasi niente della storia d'amore passata di lui che l'ha fatto tanto soffrire.
Lei gli confesserà un tragico avvenimento del suo passato ma detta fra noi il personaggio non mi sembra che ne sia rimasto così ferito.



L'unica cosa originale è il mestiere di Natalie che in realtà non è solo fotografa di paesaggi ma viene ingaggiata spesso da coppie che le chiedono di fotografarli durante l'atto sessuale.
La costante presente in questa coppia è il sesso.
Dopo 48 ore che si sono conosciuti è un susseguirsi di incontri sessuali fra i due (Luke dopo 24 ore al primo bacio le chiede di prendere le cose con calma e interrompe l'approccio, 24 ore dopo fuochi d'artificio fra le lenzuola). Non ci sono malintesi, tragedie, litigi, nulla calma piatta, solo sesso "in tutti i luoghi e in tutti i laghi". 
Per elettrizzarci, l'autrice ha pensato bene di renderci più piccante la cosa con degli accenni tiepidi al BDSM, ma purtroppo devo confessare che non ci è proprio riuscita.
La cosa che mi ha infastidito è che la storia non ha trama o meglio non succede niente che ci tenga con il fiato sospeso, niente che ci faccia fremere.
Nessuna frase indimenticabile, nessun dialogo entusiasmante, niente di niente.
Tanti gesti romantici di quest'uomo perfetto ma di una banalità unica.




Dopo due settimane già si amano e tu ti chiedi? Come hanno fatto? Alla terza settimana appare una scatolina blu di Tiffany...Ma come?
I malintesi si chiariscono in una pagina e le litigate si esauriscono in due, con un incidente e un ricovero compreso!
Poi vi lascio immaginare il finale. 
Ci ho impiegato giorni a finirlo, speravo che prima o poi qualcosa accadesse o sbloccasse questa storia banale e priva di spina dorsale.
Lo consiglierei "NI"! Se cercate un libro leggero leggero senza impegno ok, altrimenti lascerei perdere.
Alla prossima


2 commenti:

  1. Se avessi letto la recensione prima di acquistarlo sicuramente non lo avrei preso. Sono al 20% della lettura e posso dire che se le uniche sensazioni che ispira sono noia e sconcerto, quindi non credo che andrò avanti

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...