domenica 18 ottobre 2015

RECENSIONE: BELLEZZA CRUDELE "Cruel Beauty Universe series #1" di ROSAMUND HODGE


Sera ragazze, arriva la consueta recensione della sera. Una storia racchiusa in una scatola, che sia un gioiello da custodire o qualcosa di vecchio da buttare? Per me è stato un po' entrambe... Vi lascio con la recensione.



TITOLO: BELLEZZA CRUDELE

AUTRICE: ROSAMUND HODGE

GENERE: FANTASY

EDITORE: NEWTON COMPTO
N

Serie Cruel Beauty Universe   ANTEPRIMA SERIE QUI
1. Bellezza Crudele 08 Ottobre 2015
2. Gilded Ashes


TRAMA
Costretta a fidanzarsi con il malvagio governatore del suo Regno, la giovane e determinata Nyx sa che il suo destino è sposarlo ma per coronare il suo sogno più segreto: ucciderlo e liberare finalmente il popolo dal giogo di quella crudele tirannia. Eppure nel giorno del suo diciassettesimo compleanno – quando la ragazza si trasferisce con lui nel castello sulla cima più alta di tutto il Paese – capisce che nulla è come si era aspettata, soprattutto il nuovo marito, incredibilmente affascinante e seducente. Nyx sa che deve salvare la sua gente a tutti i costi, eppure resistere al suo nemico giurato sta diventando sempre più difficile perché lui è ben deciso a conquistare il cuore della sua sposa.

Con il suo romanzo d’esordio, Bellezza crudele, Rosamund Hodge ci regala una favola romantica, che farà sognare le lettrici, e inaugura una nuova saga che vede protagonista la coraggiosa eroina Nyx.










RECENSIONE



Queste sono le due righe che possiamo leggere già sulla copertina del libro, dai colori accattivanti come non mi capitava da tempo. Eppure purtroppo il resto del libro non mi ha coinvolto quanto trama e copertina. Mi dispiace dover dire ciò dato che lo aspettavo sin da quando lo abbiamo presentato qualche tempo fa e mi ero innamorata della storia che ho potuto leggere nella breve sinossi. Forse dovrei fare una premessa: non sono una lettrice di fantasy, cioè ne ho letto qualcuno, ne leggo, ma non in quantità tale da ritenermi una fan accanita del genere. Il mio genere è senza dubbio il rosa: contemporary, new adult o young adult, la componente paranormale o fantasy ci può essere, ma in questo contesto. Bene e ora veniamo al libro.




Pensavo di trovarmi di fronte un libro ambientato ai giorni nostri, o comunque in un tempo relativamente vicino, invece mi son trovata catapultata nella Grecia di Zeus & Era & Apollo & Afrodite, e tutti gli dèi dell'Olimpo... già, questa storia è ambientata ad Arcadia, città della Grecia antica, dove dèi e divinità sono la natura normale delle cose.
Adoro miti e leggende ma in questo caso la storia parte un po' troppo lentamente. Il periodo storico non è ben definito, ma sicuramente è arcaico e quindi probabilmente l'autrice ha voluto dedicare la prima parte del libro a introdurre il lettore nell'ambientazione e nel mondo di cui si parla, ma a me questa parte è sembrata infinita... lunga quasi un millennio.
Insomma conosciamo Nyx, giovane diciassettenne destinata a un matrimonio con un uomo crudele, un tiranno come ci viene presentato nella trama... SBAGLIATO! La natura di quest'uomo è tutt'altra, beh in realtà credo che tutta la trama del libro non corrisponda. È fuorviante, mi sono sentita presa in giro, mi sono trovata a leggere  una storia diversa da ciò che mi aspettavo.
Tra intere descrizioni di personaggi, miti e un matrimonio arriviamo finalmente al momento dell'incontro tra Nyx e suo marito, il signore di Arcadia, e sarà un incontro dolce amaro. Ero certa  che a questo punto la storia sarebbe finalmente decollata e invece ha proseguito ancora lentamente.




Cosa c'è di meglio di un cuore combattuto quando si parla di Amore? Ed ecco che entra in scena l'altro... e un pochino le cose iniziano a prendere una piega sentimentale che ti lascia stordita, proprio come la nostra protagonista vivremo momenti di incertezza non capendo se desiderare l'uno o l'altro. In questo devo fare i complimenti all'autrice, ritengo che, se durante una lettura, il lettore non riesce a prendere nettamente le parti di un personaggio e tifare sempre e solo per lui, allora il suo intento di trasmetterci i dubbi e le incertezze della protagonista sia riuscito a pieno. Sotto questo aspetto devo ammettere che la capacità di farti entrare nella testa di Nyx, ma anche degli altri due protagonisti del libro, di farti vivere le loro sensazioni brucianti e le loro angosce, la Hodge ce l'ha eccome; il turbinio di emozioni che provi è concreto.


Poi succede qualcosa, non so come, ma più o meno a metà della storia, avviene un cambiamento, forse quando Nyx inizia ad ammettere i suoi sentimenti, forse quando il padrone si lascia andare, o forse quando l'ombra di qualcosa di non definito la porta al limite. Ecco nel bel mezzo di tutto questo si scatena una tensione fortissima tra i personaggi e per l'intera storia. A quel punto sono stata catturata e non riuscivo a staccarmi dalla lettura, ho sottolineato non so quanti passaggi, era un'affamata di parole e di storie.
Gli occhi scorrevano, solo il tempo di sottolineare un'ultimo passaggio per procedere veloce e spedita mi ripetevo, e invece no: ecco un'altro pezzo che meritava attenzione. Ahimè, il tempo di sentire il cuore scalpitare per qualcosa che è così vicino ma non lo puoi afferrare, che tutto sfuma di nuovo per tornare a pagine di nuovo lente. Il racconto di un giuramento che sovvertirà tutta la storia.
E proprio allora ti vien voglia di fare una sfuriata e pensi, pensi e pensi. Deve pur esserci un modo per aggirare l'ostacolo, e invece non è così... ti rassegni a una fine che non era quella che volevi, anche se in realtà nemmeno tu sapevi cosa volevi. Forse non sono stata molto chiara, provo a spiegarmi meglio. Conoscete la mia avversità per gli spoiler, però in questo caso credo di doverlo fare.



Ora, da inguaribile ed eterna romantica quale sono, potete immaginare il mio disappunto nel veder sfumare tutto così, e iniziare un nuovo ultimo capitolo dove incontro una Nyx che non è più la stessa, dimentica del suo amore, e che mi ha trasmesso vuoto che ancora non so spiegare. (E di nuovo i miei complimenti all'autrice per avermi fatto provare esattamente le sue stesse emozioni.)


Infine non vi dico nulla di più, dovete soffrire come me per sapere com'è andata finire, non aspettatevi un epilogo di quelli "diversi anni dopo i due protagonisti..." naaaaa, ma potrete vedere che ogni tassello del puzzle andrà incastrato al proprio posto, ogni promessa mantenuta e ogni debito pagato, ogni desiderio esaudito, anche il nostro, che tutto finisse proprio così perché in definitiva il finale è appagante, e giusto, il problema son state le troppe cose intorno che me lo hanno rallentato.


Ora concludo lo giuro, eccoci al domandone: Ve lo consiglio? Qualcosa mi dice che per gli amanti del genere sarà senza dubbio una lettura gradita, ma per chi non ama troppe descrizioni, o vuole la love-story -che sembra essere il fulcro della storia, ma non è proprio così- allora forse non sarebbe una lettura di quelle a cui ti attacchi e non lo molli più. Nel complesso piacevole, con momenti divertenti alternati a rabbia pura, a battiti persi per i momenti più intensi. Io vi ho detto la mia, fate ora la vostra scelta.
by Chiara

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...