lunedì 5 ottobre 2015

LA STRADA CHE MI PORTA A TE di MORIAH McSTAY


Ragazze stasera la recensione in anteprima di un libro che esce domani 6 Ottobre, opera di un'autrice esordiente. Che dire, mi ha rapito il cuore, mi ha fatto provare tantissime emozioni e riflettere moltissimo, devo dire che non me lo sarei mai aspettato. Vi lascio alla recensione e spero che se deciderete di leggerlo vi faccia lo stesso effetto che ha fatto a me. Buona lettura.


Data d'uscita: 6 OTTOBRE 2015

TITOLO: LA STRADA CHE MI PORTA A TE 

AUTRICE: MORIAH McSTAY

EDITORE: DE AGOSTINI

GENERE: YOUNG ADULT

AUTOCONCLUSIVO

TRAMA
UNA RAGAZZA. DUE STORIE. UN UNICO AMORE
Timida, riservata e con pochi amici. Fiona Doyle ha metà volto sfigurato a causa di un incidente. Riempie montagne di taccuini con i testi delle canzoni che inventa e in cui riversa tutti i suoi sogni, le sue frustrazioni e il suo amore impossibile per Trent, il golden boy della scuola. Vorrebbe trovare il coraggio di esibirsi in pubblico, ma farlo significherebbe mettersi alla mercé degli altri e lasciarsi giudicare solo per le maledette cicatrici che porta sul viso. Qualcosa, però, sta per cambiare… e presto Fiona scoprirà che lei è molto di più di quello che gli altri vedono.
E SE L’INCIDENTE NON FOSSE MAI ACCADUTO?
Brillante, sicura di sé e con un unico obiettivo: diventare una stella dello sport. Fi Doyle non ha tempo per le storie d’amore, specialmente se a provarci è il suo migliore amico, Trent. Ma quando la fortuna le volta le spalle, costringendola a interrompere la carriera sportiva, Fi si ritrova per la prima volta a fare i conti con se stessa. E con una domanda che potrebbe cambiare il corso della sua vita per sempre: Fi può essere di più di ciò che tutti vedono?











RECENSIONE:
È d'obbligo partire da una premessa, il libro è bellissimo, coinvolgente, emozionante e soprattutto porta a grandi riflessioni, ma l'incipit: "UNA RAGAZZA. DUE STORIE. UN UNICO AMORE" e titolo LA STRADA CHE MI PORTA A TE, ci conducono assolutamente fuori strada. Perchè questa scelta?!? Vi dirò di più: Il titolo originale era: "Everything That Makes You" e l'incipit originale: ONE GIRL. TWO STORIES sarebbe stato perfetto, perchè aggiungere UN UNICO AMORE? Non è vero, e il libro rimane stupendo comunque.
Avevo due anteprime a disposizione e desideravo leggere entrambi i libri subito, allora mi sono detta, iniziamoli tutti e due e vediamo quale mi cattura prima... Bè ragazze, il vincitore è stato questo, come potete vedere e non riuscivo a mollarlo, maaaaa... ho dovuto rileggere i due POV finali 3 volte, per essere sicura, dopodiché mi sono messa a spulciare su internet per vedere se per caso il libro prevedesse un seguito, ma nulla... e questo non perché il finale non sia degno ma a causa di quel benedetto incipit e quel titolo.
Ora scordiamoci per un attimo di queste due cose altrimenti non si va avanti.



Non è il libro innovativo che mi aspettavo, ciò non toglie che sia meraviglioso, commuovente, emozionante e scritto benissimo. Il libro è a POV alternati di FIONA e di FI' quindi le storie vengono portate avanti contemporaneamente.
FIONA sin da piccola ha una grossa cicatrice che le deturpa quasi la metà del viso, questo a causa di un incidente allo zoo. Sceglie di definire se stessa con le sue cicatrici; arriva ad evitare gli specchi e si rifiuta di trovarsi al centro dell'attenzione per qualsiasi ragione. E' una persona tranquilla e ha un piccolo gruppo di amici che capiscono i suoi problemi. E' una scrittrice di talento, scrive canzoni, ma si rifiuta di eseguirle in pubblico e ha una cotta per uno dei ragazzi più popolari della sua scuola, giocatore di lacrosse, Trent, ma le manca il coraggio per fare qualcosa per avvicinarlo. Tutto deriva naturalmente dal suo aspetto. Ad un certo punto si prospetta la possibilità di poter cambiare il suo viso e farlo tornare quasi senza cicatrici grazie ad un trapianto da donatore, ma riuscirà a cogliere quest'opportunità? 



Poi c'è FI. FI è ciò che Fiona sarebbe stata senza l'incidente che le deturpa il volto. Fi è una stella del lacrosse. Lei vive per il lacrosse, ed è cio' che la definisce. Ma un incidente la costringe a fermarsi e proprio per questo si pone l'inquietante domanda "Cosa mi definisce ora?". Il suo migliore amico è proprio Trent, che è anche uno dei suoi problemi perché è innamorato di lei. Fino a quando...
Non credo che sia un segreto il mio amore per le realtà alternative, per i mondi paralleli e questo libro regala veramente molti spunti di riflessione su svariati argomenti.
Attenzione: non è uno SCI-FI ma affronta quello che credo tutte noi ci chiediamo in particolari momenti della nostra vita, E SE... Questa domanda è ciò che mi fa trovare affascinanti questi libri. Ci sono così tanti incroci nella vita, e trovo talmente interessante poter vedere come questa possa cambiare al mutare di un evento o di una scelta. Questo libro esplora questo concetto in maniera incredibilmente perfetta.
Mi è piaciuto vedere le differenze tra le due realtà, e mi è anche piaciuto vedere come queste erano strettamente connesse. Le storie di Fiona/Fi sono diverse, ovviamente, le loro vite sono diverse, ma tutto lo scenario intorno e le persone sono simili, semplicemente si incrociano in maniera differente. L'elemento più accattivante è proprio questo, pur ruotandole intorno le stesse persone, le vicende e i rapporti mutano, malgrado i personaggi abbiano lo stesso carattere, semplicemente perchè FIONA/FI è diversa.



So che sto delirando su questo libro, ma mi ha veramente catturato, seguiamo FIONA/FI per tre anni della sua vita, dal penultimo anno di college a primo di università. Come ho ribadito svariate volte gli spunti di riflessione sono molteplici, oltre a quelli immaginabili, affronta argomenti grandi come la donazione degli organi, il rapporto madre/figlia, la visione e accettazione di se stessi, tutti temi importanti e trattati in maniera molto discreta.
In conclusione, mi piace come gli argomenti sono stati trattati e trovo le due storie estremamente affascinanti. Moriah McStay mi ha impressionato con questo suo libro d'esordio, e sicuramente la seguirò molto da vicino ;). 
Lo consiglio?!? LO STRACONSIGLIO ed è adattissimo anche ad un pubblico adolescenziale. Ma vi prego scordatevi titolo e incipit... 
By Caterina

1 commento:

  1. Che bella recensione ^^
    All’inizio pensavo che questo libro fosse semplicemente gne, ma poi con le vicende che accadono alle due protagoniste, che gli fanno assaggiare rispettivamente un po’ di gioia o tristezza tipiche della vita dell’altra, è andato migliorando (non senza arrabbiature per la timidezza di Fiona o per l’inerzia di Fi).
    La fine è decisamente stupenda e soddisfacente con un Jackson che è e rimane l’ammmmore mio *-*.
    Bello, bello, bello.
    Che dire? Se vuoi passare a leggere qualcosina del mio pensiero lo trovi qui c:
    Rainy

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...