mercoledì 28 ottobre 2015

PRIGIONIERO D'AMORE "Westburg series #1" di PATRICIA LOGAN


'Sera ragazze, la recensione di stasera è per sconsigliare una lettura, io non la leggerei nemmeno per curiosità, l'avevo iniziata e ho voluto terminarla per potervi dire quanto ritengo questa storia improponibile, non per la sintassi, ma per i contenuti non adatti a un romanzo del genere.

TITOLO: PRIGIONIERO D'AMORE

AUTRICE: PATRICIA LOGAN

GENERE: MALE TO MALE

EDITORE: SELF PUBLISHING

Serie Westburg  ANTEPRIMA QUI
1.Prigioniero d'amore 28 Marzo 2015
2.Un'ottima annata 7 Ottobre 2015
3.The Cowboy Queen

TRAMA
Dylan Yates non è una persona cattiva, ma è caduto nelle mani del tipo sbagliato. Marcus Tucker è il classico motociclista duro, strafigo e dirige un grosso impero del crimine. Da lui, Dylan cerca solo una notte di sesso, e si accorge troppo tardi che l’uomo ha una mente diabolica.
Quando poco dopo incontra il ragazzo dei suoi sogni, finisce solo per rimanere immischiato in una situazione che mette a repentaglio le vite di entrambi. Nel momento in cui a essere minacciata è la vita di suo fratello, Dylan deve scegliere fra il sangue del suo sangue e l’uomo che desidera.
Pare però che sfuggire a un individuo come Marcus e ai suoi scagnozzi armati non sia cosa così semplice.




RECENSIONE
Come avete potuto notare non vi è la valutazione per il gradimento di questa storia, la cosa non è una dimenticanza, ritengo inclassificabile questo romanzo. Prima, infatti, di parlarvi del libro vorrei spendere due righe per avvisarvi che ritengo gli argomenti trattati decisamente pesanti. Si parla di pedofilia e ne sconsiglio vivamente la lettura.
Marcus è il cattivo in assoluto in questa storia, lui è il capo di un impero del crimine ed è privo di qualsiasi morale e/o valore.


Per Dylan incontrarlo non sarà affatto una fortuna come lui crede. Il loro intento era passare solo una notte di passione e niente più, ma la serata si complicherà quando Dylan si renderà conto che Marcus non è assolutamente la persona che crede. Quando poi si ritroverà davanti all’orrore più grande della sua vita non avrà molto tempo per pensare,  per salvare la sua vita e quella di altre persone sarà costretto a fare quello che il criminale gli chiede. Ciò che non si aspettava Dylan era che in questa situazione avrebbe incontrato l’uomo della sua vita.
Riusciranno a salvarsi da Marcus?
Non sarà un’impresa facile…


Devo ammettere che scrivere le mie impressioni non è facile: questo libro mi ha sconvolto sotto ogni punto di vista, la Logan tratta l’argomento PEDOFILIA con una leggerezza disarmante.
Parole crude e atteggiamenti terrificanti non sono sufficienti a descrivere il disgusto che ho provato nel leggere di come Marcus abusa di Dimitri e di come vorrebbe abusare di Jared a livello fisico.
I personaggi di Dylan e Connor sono quelli che mi hanno lasciata più scioccata in assoluto in tutto questo orrore riescono a innamorarsi e fare sesso come niente fosse. Inoltre Jared, il fratello di Dylan, è solo e prigioniero in una cella assolutamente inverosimile, pertanto anche il tema della schiavitù non è stato facile da affrontare, aggiungete poi che si tratta di un bambino.


Dire che ho fatto fatica a finire questo romanzo è poco. Non c’è storia, non c’è morale e non è possibile che un argomento tanto delicato compaia in questi termini in un romanzo, assolutamente sbagliato e con accezione sbagliatissima.
Non consiglio assolutamente questa lettura.
By Martina

1 commento:

  1. Odio le storie di bimbi abusati, d'incesto e racconti dove il rapimento, la violenza, l'umiliazione, la costrizione psicologica e fisica e l'abuso nelle sue varie forme ne fanno da padroni, soprattutto se gli autori, come giustamente hai fatto notare per la Logan ( a proposito non sono neanche riuscita a finire questo libro), utilizzano troppa leggerezza ed indifferenza nello scrivere di certe cose. E' un romanzo, di solito dovrebbe essere leggero e se non è così, se ci sono all'interno delle temetiche così forti ed impressionanti, come minimo credo che un avvertimento sul frontespizio della copertina è d'obbligo.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...