giovedì 8 ottobre 2015

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: OLTRE L'AMORE "The Tattoo series - Marked Men #3" di JAY CROWNOVER

Sera ragazze, siete pronte e farvi sconvolgere l'anima da Rome Archer? Stavolta è sua la storia che potremo conoscere, e il suo corpo quello che scopriremo, chissà quali sorprese avrà per noi questo ragazzo. Lettura consigliatissima, eccoVi la recensione se ancora non ne siete convinte.

TITOLO: OLTRE L'AMORE

SERIE: THE TATTOO - MARKED MEN #3

AUTORE: JAY CROWNOVER

GENERE: NEW ADULT

CASA EDITRICE: NEWTON COMPTON

DATA D'USCITA: 20 OTTOBRE 2015

Marked Men - The Tattoo Series   ANTEPRIMA
1. Oltre le regole RECENSIONE 05/02/2015
2. Oltre noi l'infinito RECENSIONE 16/07/2015
3. Oltre l'amore 20/10/2015
4. Oltre i segreti RECENSIONE 18/01/2016
5. Oltre il destino RECENSIONE 02/05/2016
6. Oltre le leggi dell'attrazione RECENSIONE 14/07/2016

Dietro la sua aria insolente e i tatuaggi che ricoprono il suo corpo, Cora Lewis nasconde un cuore spezzato, e non vuole bruciarsi di nuovo. Cora vorrebbe incontrare una persona che non abbia problemi da risolvere e sia pronta a impegnarsi. Finché non conosce Rome Archer. Rome è ben lontano dall’essere perfetto. È testardo, rigido e prepotente. Ed è tornato dalla sua ultima missione molto provato sia fisicamente che moralmente. Rome si è sempre trovato a ricoprire troppi ruoli: fratello maggiore, figlio prediletto, super soldato. Ma nessuno fa più per lui. Ora è solo un uomo che cerca di capire cosa fare con la sua vita, e come tenere a bada i demoni oscuri legati alla guerra e alle perdite subite. Era pronto ad affrontarli da solo, ma Cora ha fatto irruzione nel grigiore della sua vita, illuminandola... E quel che all’inizio sembra imperfetto potrebbe anche durare per sempre…


Rome... ricordate Rome, vero? Il fratello maggiore di Rule, il super-soldato che aveva il compito di tenere insieme i cocci della famiglia? Il ragazzo che aveva sempre avuto il ruolo di raffreddare quella testa calda di Rule, e consolare Shaw... insomma, il superuomo su cui tutti potevano contare? Bene... dimenticatelo!!!! Almeno nella prima parte del libro lo troveremo incazzato con il mondo intero!
Rome si è congedato dall'esercito, è tornato dopo aver vissuto gli orrori della guerra, e confrontarsi con la vita di tutti i giorni, senza sapere che ruolo assumere, è per lui un'esperienza nuova e destabilizzante.


In questo nuovo capitolo della serie facciamo la conoscenza di un Rome diverso da come siamo abituati e vederlo: è deluso perchè Shaw ha mantenuto il segreto di Remy, è addolorato perchè Remy non gli aveva confidato di essere gay, è furioso per come i suoi genitori hanno trattato Rome e ora, che ha lasciato il suo porto sicuro che negli anni è stato l'esercito, fatica a trovare un suo posto nel mondo. Ora che il fratellino scavezzacollo ha messo la testa a posto si sente inutile, e soprattutto si sente in colpa per i suoi ex compagni che sono rimasti e stanno dando la vita in guerra. Un uomo a pezzi... che va a sbattere contro un pittbull travestito da fatina punk, Cora, che pure lei è una furia!
Cora non ha ancora superato la delusione che si è rivelato essere il suo ex. È passato un po' di tempo dalla loro rottura, ma averlo sorpreso con un'altra poco prima del matrimonio le fa ancora male, e il genio ci mette del suo invitandola al suo imminente matrimonio! Una miscela esplosiva!
Cora, dopo il fallimento della sua storia d'amore è all'utopica ricerca dell'uomo perfetto, un ideale difficile, se non impossibile da trovare, e la sua determinazione a cercarlo, trovarlo e scartare le altre occasioni che le capitano è a volte irritante, specialmente se l'altra occasione veste i panni di Rome!




Ma dove eravamo rimasti.....??? Abbiamo lasciato i nostri amici a una festa, che a un certo ci ha fatto vedere una Cora perdere il lume della ragione e Rome spintonarsi con Rule per poi correre via sulla sua Harley, ricordate? 
La sera del 4 luglio, quando tutta la compagnia è riunita per la tradizionale grigliata, Rome, il soldato frustrato, scarica tutto il suo malumore sul fratello e gli amici, sputando sentenze e veleno sulla felicità di Rule e Shaw, Jet e Ayden. 
La piccola Cora è anche lei una guerriera quando bisogna difendere i suoi ragazzi, gli rovescia una bottiglia di birra in testa, guadagnandosi il soprannome di "Mezza-pinta"... apriti cielo! Fortunatamente Rome salta sulla sua Harley e va a smaltire il malumore in un bar gestito da un ex soldato, Brite, che riconosce in lui i sintomi di uno stress post traumatico, tipico di chi è stato in guerra. Brite è una manna caduta dal cielo per Rome: lo aiuterà a sentirsi utile chiedendogli di aiutarlo a sistemare il bar, distrutto dopo una rissa tra Rome e alcuni motociclisti attaccabrighe e poi lo assumerà, dandogli sempre più fiducia e responsabilità. Il bel soldato, rimessosi un po' in carreggiata grazie al nuovo lavoro e al rapporto con Brite, si scusa con i ragazzi e con Cora, e i due cominciano a flirtare... fino ad arrivare al punto di non ritorno... I loro battibecchi e scontri sono molto frizzanti, inizialmente non si sopportano, si studiano da lontano, cercano di non farsi coinvolgere dall'inevitabile attrazione che li scuote.


Rome e Cora sono una coppia improbabile, due persone ferite: lei ha paura di abbandonarsi a un uomo che non rispecchi i suoi alti standard di perfezione, lui è terrorizzato dall'idea che ora gli altri non lo apprezzino più come quando era il soldato valoroso, il fratello perfetto, il figlio modello. Due anime alla deriva, alla ricerca di qualcuno a cui aggrapparsi per non crollare, e con difficoltà riusciranno a trovarsi...



Non dirò altro, perché ne succedono veramente tante in questo episodio!
Vi dico però, che questo è stato tra tutti il libro più emotivamente coinvolgente e denso di avvenimenti che riguardano anche gli altri del gruppo. Rome è irresistibile, con il suo cuore enorme, il senso di protezione verso chiunque gli stia vicino, la sua solidità, ma soprattutto la sua inaspettata fragilità che te lo fa amare ancora di più... e per stemperare vogliamo parlare della sua fisicità? Non è tatuato, non ha piercing, ma possiede altre qualità che non faranno rimpiangere l' inchiostro e il metallo, vi assicuro! 
Le modificazioni permanenti del suo corpo sono le ferite di guerra, che accompagnano quelle più profonde lasciate nella sua anima dalla morte dei compagni e dal senso di colpa che lo devasta per essere tornato a casa sano e salvo.
Anche questa volta Jay Crownover ci regala una bella storia d' amore, tra due personaggi forti e fragili allo stesso tempo, due personalità combattive che la vita ha segnato ma che alla fine trovano il loro equilibrio.
Non vedo l'ora di rileggerlo in italiano, perché ogni volta mi "picchio" con lo slang americano e lo stile molto articolato della Crownover, ma nonostante le difficoltà linguistiche che ho incontrato, questo libro mi ha emozionato più degli altri, sia quelli che lo hanno preceduto che quelli che lo hanno seguito....
Ah! Quasi dimenticavo di dire che ritroveremo Rule e Shaw naturalmente, e non mancheranno le emozioni forti: penserete mica che, ormai sistemati, non abbiano più nulla da dire o fare per farci palpitare, vero? Jay Crownover è veramente una maestra nel mantenere alta l'attenzione e l'emozione sui suoi personaggi, anche quando non sono i protagonisti della storia!!! 
A presto! con un altro tatuato... Nash! 
Bye!


Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto:
 

Recensioni (Clicca sull'immagine per leggere la recensione corrispondente):
    

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...