martedì 24 novembre 2015

TRISTAN E DORALICE di FRANCESCA CANI




Salve, oggi la nostra recensione è su un un romanzo storico, l'autrice è italianissima e la storia sembra molto coinvolgente. Non ci resta che leggere la recensione. Buona lettura.


TITOLO: TRISTAN E DORALICE

AUTORE: FRANCESCA CANI

EDITORE: LEGGEREDITORE

GENERE: HISTORICAL ROMANCE




Anno Domini 1076. Sopravvissuta alla strage della sua famiglia, Doralice di Lacus trova ospitalità a Canossa, dove la Grancontessa Matilda la accoglie come una figlia. Quando l’orrore per l’assassinio dei suoi genitori sembra aver lasciato posto a una tranquilla quotidianità, i piani di conquista dell’imperatore sconvolgono il suo mondo. Tristan di Holstein, indomito guerriero forgiato da mille battaglie, ha un’ultima missione prima di riconquistare la libertà: deve colpire al cuore Matilda, strappandole quanto ha di più prezioso. Doralice è la preda che osserva con occhi da demonio, uno azzurro e freddo, l’altro ribollente d’oro fuso. Ma la prova dell’amore si rivelerà la più pericolosa e lo spingerà a disobbedire al suo re, a sopportare torture, rinunce, in nome di una felicità che potrebbe non esistere. Perché forse è proprio lui il responsabile di un crimine che non può essere perdonato...








Ho da sempre una predilezione per la lettura di romanzi storici che hanno la caratteristica di imbrigliare il lettore e trasportarlo in un mondo fatto di realtà storica mescolata a fantasia.
Il romanzo Tristan e Doralice non fa eccezione, è un racconto che ti trasporta in un passato lontano, in un mondo fatto di combattimenti, intrighi di corte e giostre mortali.
Una storia d'amore che si intreccia sapientemente con la realtà storica, quella della Grancontessa Matilde di Canossa, una delle più singolari quanto affascinanti figure che il medioevo abbia potuto conoscere e dell'imperatore Enrico IV suo acerrimo nemico nonché cugino di secondo grado.
Dalla loro saccesa lotta nascono i personaggi intorno al quale ruota questa fantastica storia d'amore, d'odio, di bugie e tradimenti, di intrighi e potere.
In uno scenario di aspre guerre e dissidi interni nascono e prendono forma tutti i protagonisti di questo racconto.



Scopriamo da subito che per salvare la vita della moglie e della figlia Doralice, Filippo di Lacus si immola e viene ammazzato in una giostra medioevale.
In seguito alla sua morte le due donne riescono a scappare, ma a causa di un ulteriore attacco segreto perde la vita anche la madre della protagonista che  turbata e provata  si ritroverà, per desiderio della stessa madre, sotto la tutela della grancontessa Matilda  che dopo aver visionato lo stemma di famiglia ricamato sul copricapo della fanciulla l'accoglierà nel suo castello trattandola come se fosse una vera e propria figlia.
Lì Doralice crescerà e maturerà trasformandosi nella fantastica donna che conosceremo nelle pagine di questo romanzo.
Anni e anni dopo, in visita nelle sue proprietà, Doralice si imbatterà in Tristan e l'attrazione tra loro due sarà improvvisa e inaspettata.
Ma Tristan ha dei motivi segreti e oscuri che l'hanno portato a incrociare il cammino della dolce fanciulla, motivi che derivano dalle decisioni segrete del potente Imperatore che, deciso a sfruttare la ragazza per sovvertire il potere dell'odiata cugina Matilde costringe Tristan a rapirla.



Ma nulla andrà secondo i piani.
Tristan non si aspettava di sentire per quella fanciulla quel sentimento così potente che gli farà mettere in discussione tutto quello in cui credeva, perfino gli ordini dello stesso Imperatore.
In un crescendo di scandali, segreti, lotte sanguinose, allontanamenti e fughe, procede il racconto di questa fantastica coppia il cui amore verrà messo continuamente a dura prova da imprevisti che saranno costretti ad affrontare sul loro cammino.
Il destino traccerà per loro una strada lastricata di pericoli, lunghi periodi di distacco e ardue decisioni da prendere, ma il finale li ricompenserà di quei lunghi momenti amari...
Questo è uno di quei libri che una volta terminato rileggerei volentieri ex novo, nulla è banale o scontato, ci sono periodi di calma apparente seguiti subito da scene ricche di suspance e non ci si annoia mai, ho adorato la parte storica descritta benissimo dall'autrice, ho amato entrambi i personaggi, specialmente Tristan che sa mantenere viva l'attenzione del lettore.
Bellissima la loro forte storia d'amore, questo è un romanzo di emozioni, di forti sentimenti, complimenti all'autrice per aver saputo scrivere pagine di forte impatto emotivo.
Io me ne sono innamorata, sono sicura che piacerà anche a voi!
   



2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...