giovedì 7 gennaio 2016

NONOSTANTE TUTTO TI AMO ANCORA di SAMANTHA TOWLE


Ragazze oggi parliamo del libro di recente uscita di Samantha Towle edito da Newton Compton.  Uno standalone che io ho trovato veramente molto bello. Un vero NEW ADULT con tutte le carte in regola. Buona lettura

TITOLO: NONOSTANTE TUTTO TI AMO ANCORA

AUTORE: SAMANTHA TOWLE

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: NEW ADULT

AUTOCONCLUSIVO


Mia Monroe sta scappando. Da una persona che le ha fatto del male. Da un passato che vuole tenere nascosto. Non ha più fiducia nel futuro. Jordan Matthews ama le cose facili. Le donne facili. La vita facile. Poi incontra Mia. Lei è a pezzi e ha sulle spalle il peso più grande che una persona possa sostenere. Ma più Jordan conosce Mia, più si ritrova, per la prima volta nella sua vita, a volere con tutto se stesso qualcosa... qualcuno... lei. E allora la vita non è più così facile. Jordan è tutto ciò che Mia non dovrebbe volere. Un ragazzo poco raccomandabile, arrogante, che fa soldi giocando a poker e rimorchia donne nei bar. Eppure Mia se ne innamora. E allora il passato da cui cercava di fuggire, sembra raggiungerla...






Il libro di cui parliamo oggi è uno standalone veramente molto intenso e a tratti impegnativo, un new adult  a tutti gli effetti, che tratta delle problematiche molto delicate appartenenti soprattutto al mondo femminile.



Il libro comincia mostrando uno spaccato di vita familiare e poi di coppia caratterizzato da violenze. Tutto ciò sicuramente lascia il segno su qualsiasi donna si cimenti nella lettura. Il mio primo istinto è stato quello di prendere l'ereader e di sbatterlo al muro, scuotere Mia obbligandola a reagire. Ma a mente fredda in realtà l'autrice ci descrive una situazione che è veramente molto simile a quella che capita alle donne che affrontano quelle problematiche. La passività è tipica fino al momento in cui non scatta qualcosa, anche se purtroppo senza un aiuto o un evento particolare quel qualcosa spesso non scatta.
In questo caso abbiamo il nostro evento che porta al punto di rottura, insieme forse all'occasione che sprona Mia a reagire e a fuggire per cercare la madre che non ha mai conosciuto e che credeva morta.
La fuga la porta in una piccola cittadina del Colorado dove, fermandosi in un hotel conosce Jordan, figlio del proprietario e naturalmente uno splendido esemplare di uomo, accessoriato nel migliore dei modi e con annessi magnifici bicipiti ricoperti di tatuaggi. Jordan è un vero bad boy che usa le donne per il suo piacere e non è mai stato legato sentimentalmente a nessuna di loro, non cerca l'amore, anzi, lo fugge. Ma Mia è stupenda e Jordan si accorgerà subito anche differente da tutte le sue conoscenze.
Lo stile della Towle per me è perfetto, l'inizio di questo libro è buio, pervaso di brutalità e di scene che vi procureranno ansia, ma andando avanti troviamo un'ironia e un romanticismo incredibili. Mi sono ritrovata spesso a sorridere.
Mia è bellissima ma con gravi problemi da risolvere e con il suo passato non riesce a fidarsi di nessuno in generale ma soprattutto degli uomini (e come darle torto) ma pian piano riuscirà a fidarsi di Jordan.
I punti di vista alternati di Mia e Jordan ci aiutano a capire gli stati d'animo e i pensieri dei due protagonisti e sono davvero ben scritti, l'autrice alleggerisce il tutto con sarcasmo e ironia. I POV di Jordan sono fantastici, ridevo e sorridevo di gusto leggendo i suoi pensieri,  è impossibile non innamorarsi di lui. 
Insomma, la Towle è sicuramente riuscita a trovare un equilibrio perfetto tra spensieratezza e drammaticità, e l'attrazione tra i due è palpabile.
Il libro affronta anche un altro problema scottante per le donne: la bulimia, e anche in questo caso il modo in cui con determinazione Mia tenta di superarlo è a mio avviso molto azzeccato.
Il colpo di scena finale lo avevo intuito quasi subito, ma è comunque ben riuscito e originale.




Insomma, l'unica cosa che mi infastidisce di questo libro è come sempre la cover e il titolo, basterebbe davvero poco a volte per fare meglio, forse con un po' di furbizia... che ne dite di dare una sbirciatina alle cover e ai titoli originali? Vi pregooooooo basta con questi titoli chilometrici e basta con queste cover fuorvianti.
Lo consiglierei? Sì, sì, sì, assolutamente sì.





2 commenti:

  1. libro stupendo e oltre ai protagonisti principali ho amato alla follia Dozer... il duello tra Jordan e il cane e' stato fantastico.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...