venerdì 15 gennaio 2016

RECENSIONE: ODIO L'AMORE, MA FORSE NO di LIDIA OTTELLI



E se ad un tratto anche la più restia delle single si innamora? Oggi Barbara ci parla di "Odio l'amore ma forse no", già uscito in versione self published, ritorna in versione Newton Compton e sembra abbia sorpreso la nostra lettrice...

TITOLO: ODIO L'AMORE, MA FORSE NO

AUTORE: LIDIA OTTELLI

EDITORE: NEWTON COMPTON


GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

AUTOCONCLUSIVO






Samantha è una donna singolare: autonoma, indipendente, detesta le storie serie. Incontri fugaci e "basta che sia bello". Alessia, la sua amica, la rimprovera spesso per questo. Le cose prendono una strana piega quando Alessandro, il fratello di Alessia, ricompare dall’Inghilterra. Lui e Helen, la sua fidanzata inglese, si sono lasciati. All’improvviso, quasi come fosse ossessionato da Samantha, Alessandro comincia a farle una corte spietata. Lei resiste per un po’, poi cede. Ma non può dire nulla all’amica. Un tempo, da piccole, le aveva promesso che non si sarebbe mai messa con suo fratello. Pena la fine della loro amicizia…



Ironia, passione, insicurezze e romanticismo sono gli ingredienti principali di questa storia.
Prima volta che leggo Lidia Ottelli e vi devo dire che mi ha proprio sorpresa piacevolmente ma andiamo per gradi.
Samantha "Sam" è la protagonista: single incallita, cambia gli uomini quasi quanto un paio di scarpe, imprenditrice affermata nella cosmesi, benestante, milanese è molto apprezzata dal pubblico maschile.
Infatti, nessun bel manzo della città meneghina le può sfuggire. Passa da un letto all'altro senza rimpianti nè rimorsi, l'amore non l'ha mai incontrato e non è per niente interessata a trovarlo.
Ha una migliore amica dai tempi dell'infanzia, Alessia, con la quale condivide il lavoro. Il caso vuole che dopo un periodo di assenza dall'Italia torni in patria il fratello di quest'ultima: Alessandro.
Ale è un bellissimo ragazzo, tornato single dopo una lunga storia d'amore tormentata con una modella inglese,  Helen, e alla fine della relazione decide di tornare per un periodo a Milano.
Alessandro e Sam si incontrano dopo tanto tempo, lontano dagli scherzi che Sam e Alessia facevano subire al fratello minore.  L'attrazione fra i due c'è ma la nostra eroina, fedele a una promessa fatta ad Alessia in passato, sa che l'affascinante Alessandro è off limit per cui non potendo seguire l'istinto di conquista, fa di tutto per stargli alla larga. Ma per combattere questa battaglia ormonale bisogna essere in due ed Alessandro non è dello stesso avviso.


E' così che dopo vari tentativi Alessandro riesce a conquistare Sam.
Finalmente la nostra libertina, conosce l'Amore con la A maiuscola, sempre all'ombra di Alessia che non deve sapere nulla altrimenti la loro amicizia verrebbe irrimediabilmente rovinata. Ma il destino come al solito è crudele...
Non vi racconto altro per non guastarvi il gusto di leggere questo libro che consiglio vivamente.
Innanzitutto i dialoghi introspettivi di Sam sono esilaranti e rispecchia completamente una donna sulla trentina single convinta, concentrata sulla carriera, una donna moderna e indipendente. Una donna moderna che vive serenamente e liberamente il sesso, senza moralismi e censure (e qui potrei aprire un dibattito per chi ha giudicato inverosimile il personaggio Sam, ma non è la sede adatta!).  I personaggi sono ben delineati. La cosa che ho apprezzato molto è che anche se si tratta di una commedia romantica, non è banale, Lidia Ottelli mi ha fregato! Sì perché mi aspettavo che la storia andasse in una direzione scontata, invece ha preso tutta una nuova strada. Tu continui a leggere aspettando che succeda quella cosa e invece no... E la bravura dell'autrice è stata proprio qui, nonostante cambi le carte in tavola, tu non riesci a mollare e ti leghi subito al nuovo destino...
Vedremo Sam soffrire, combattere per i suoi sentimenti e non mancheranno colpi di scena... Sì, perché quando meno te lo aspetti succede che... Qualcosa che non ho alcuna intenzione di anticiparvi...


La scrittura è pulita, le citazioni molte ma mai fuori luogo.
Ho iniziato il libro quasi per scherzo e mi sono ritrovata inghiottita in questa storia al punto tale che non riuscivo ad abbandonarla a notte fonda.
Questa è una di quelle storie ambientate nel bel paese che apprezzo. Sì, i personaggi non sono salumieri o estetiste della porta accanto ma a cosa serve leggere un libro se non ci fa sognare ed evadere dalla nostra realtà di tutti i giorni?
Quindi brava Lidia, mi hai fatto ridere, mi hai intenerito e soprattutto mi hai fatto leggere una nuova storia d'amore... 




2 commenti:

  1. Grazieeeeeeeeeee è stupenda. Sono stra felice che ti sia piaciuto. Grazie mille<3

    RispondiElimina
  2. Bellisima recensione, e come ho detto io in questo libro nessun personaggio è finto!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...