sabato 23 gennaio 2016

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: TUTTO DI TE "Everything Trilogy #1" di LAURA GAY


Salve, oggi vi proponiamo la recensione in anteprima del primo volume di una trilogia di un'autrice self con diversi libri al suo attivo. Noi questa volta non siamo rimaste granché convinte. 

TITOLO: TUTTO DI TE

SERIE: EVERYTHING TRILOGY

AUTORE: LAURA GAY

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: EROTIC ROMANCE

DATA D'USCITA: 25 GENNAIO 2016

Eva Massa è una ragazza come tante. Ha vent’anni, studia all’università, ha un ragazzo e una vita normale. Ma un giorno il suo mondo precipita insieme all’aereo su cui viaggiavano i suoi genitori: si ritrova orfana e con un mare di debiti da pagare. In suo soccorso sembra apparire dal nulla un miliardario inglese molto, ma molto sexy, che le fa una proposta scandalosa: trascorrere un week end a Londra, in sua compagnia, in cambio di cinquantamila euro.
Eva non vorrebbe cedere, ma come rifiutare un uomo come Brian Armitage: ricco, carismatico e con una voce in grado di sciogliere il Polo Nord? L’unico rischio è quello di innamorarsi perdutamente di lui.
Saprà Eva tenergli testa? E Brian è così come appare o nasconde degli inconfessabili segreti? Tutto di te è un romanzo erotico e romantico al tempo stesso, che appassionerà le lettrici che amano le storie d’amore con un pizzico di peperoncino.






Ciò che una lettrice cerca durante la lettura di un romanzo non è solo la storia avvincente ed emozionante, ma soprattutto l’empatia con i protagonisti, almeno questo è quello che io voglio provare quando mi immergo in una lettura. 
Con lo stesso spirito ho iniziato Tutto di te, primo romanzo della trilogia Everything di Laura Gay. Non avevo la presunzione di trovare una storia particolarmente originale perché mi rendo conto che creare un personaggio, una storia “nuova” sia alquanto difficile in contesto letterario dove si è scritto praticamente di tutto, ma non immaginavo neanche di imbattermi in tutti i clichè e luoghi comuni di questo tipo di libri che invece ho trovato in questo romanzo.
- ragazza ingenua e in difficoltà. Presente;
- miliardario strafigo che vuole solo lei. Presente;
- proposta indecente. Presente;
- fidanzato stronzo che tradisce la suddetta ragazza. Presente;
- Ex del miliardario che naturalmente ritorna per riprenderselo. Presente;
- Gravidanza indesiderata. Presente; 

La storia è molto semplice, non fatichi a immaginare la sua evoluzione, sin dall’inizio i passaggi sono molto intuitivi. La protagonista, Eva, è una ragazza giovanissima, perde i genitori in un incidente aereo, e oltre a dover affrontare il dolore della perdita si ritrova sommersa dai debiti contratti dal padre, Eva è sola, non ha nessuno, le uniche persone che le sono rimaste sono il fidanzato Davide e la sua migliore amica Fiamma.






Il rapporto con Davide non è proprio idilliaco, lui è un menefreghista, incostante, ma questo Eva non lo vede (o non lo vuole ammettere) anche se la sua amica cerca di aprirle gli occhi mettendola di fronte alla realtà dei fatti.
Eva è giovane e immatura nei rapporti con gli uomini, quindi il suo “essere cieca” che le impedisce di vedere che Davide non è l’uomo per lei è del tutto normale, l’autrice descrive benissimo quello che la ragazza prova e che sente, e ho compreso che il suo essere passiva in questo rapporto deriva dal fatto che una buona dose di ingenuità e la poca stima di se stessa la porta a non affrontare la realtà, ma manca qualcosa per sentire l'empatia.

La sua amica Fiamma decide di stravolgerle la vita e per darle una mano a pagare i creditori la iscrive a un sito di escort. Eva rimane scioccata dall'intraprendenza dell’amica e naturalmente offesa, perché lei non potrà mai e poi mai fare una cosa simile, non si abbasserà mai a quel livello… Le ultime parole famose…
Il nostro protagonista è Brian, ovviamente miliardario e ovviamente bellissimo, lui ha e può avere qualsiasi donna, non a caso viene chiamato dal gossip “strappamutandine” , ma quando vede la foto di Eva rimane folgorato, questa ragazza ha qualcosa di particolare, oltre che bellissima ha l’aria innocente e i suoi occhi trasmettono sincerità.
Ora, la prima cosa che uno si chiede è cosa ci faccia uno strafigo del genere, al quale cadono davanti le donne come i moscerini dopo una spruzzata di DTT, su un sito di escort. Questo purtroppo non ci è dato saperlo. Diciamo che il destino vuole che lui si trovi su quel sito per la prima volta nella sua vita... magari ha trovato il pc acceso su quella pagina. Ma facciamo finta di nulla e andiamo avanti. Lo svolgimento della storia è scontata, lui la contatterà offrendole un contratto da capogiro (che onestamente avrei accettato anche io) assicurandola che se mai ci dovesse essere un rapporto più “intimo” sarà solo lei a deciderlo.



Naturalmente la passione tra i due scoppia istantaneamente, lui non si dovrà neanche sforzarsi più di tanto, diciamo che sembra quasi che lei non aspetti altro, il che è legittimo per l'amor del cielo, da donna non posso che approvare. Unico problema è il pensiero del suo fidanzato fedele che la attende, ma questo ostacolo naturalmente viene prontamente rimosso grazie all'amica, che le svela l'infedeltà del suo Davide. E da lì donne... semaforo verde...
Ma una delle cose che ho trovato più difficili da digerire è che lui, playboy incallito, che fugge l’amore come la peste, dopo un week end non possa più vivere senza di lei, addirittura dopo aver visto una semplice foto già sa che la porterà nella sua dimora dove nessuna donna ha mai avuto il piacere di accedere. Tutte le altre sono sempre e solo state relegate al suo appartamento in centro, ma lei NO. 
Vorrei farvi capire i motivi del perché ritengo questo romanzo “acerbo”, la scrittrice scrive molto bene ed è quello che più mi infastidisce perché approfondendo i personaggi e dando loro più spessore sarebbe stata una storia che, anche se piena di luoghi comuni avrebbe potuto funzionare.
Questo libro lo leggi e può anche risultare piacevole, si capisce che chi lo scrive ha un po' di esperienza ma purtroppo non lo vivi, non senti emozioni, i protagonisti sono scontati e banali, tutto avviene velocemente non hai tempo di viverti uno stato d’animo o anche solo immaginarti cosa potrà accadere, manca l’ansia che io amo tanto in un libro, l'aspettativa che si ha quando si scoprono eventi inaspettati, quella bramosia che ti tiene incollata fino all’ultima pagina.
Anche i dialoghi sono poco coinvolgenti, Eva anche se ha questo “cambiamento” molto precoce riguardo al non darsi a Brian rimane comunque passiva, accetta tutto quello che lui gli dice senza controbattere credendo a tutto quello che le viene detto senza porsi il minimo dubbio.
Consiglio il libro? Difficile la risposta, diciamo di sì ma solo se cercate qualcosa di molto poco impegnativo. 





























2 commenti:

  1. Forse è la prima volta che mi trovo d'accordo per ogni singola parola con qualcuno che ha letto il mio stesso libro e questo mi dispiace molto primo perché sono partita a 1000 con questo libro, secondo perché finalmente ho trovato una copertina che mi piace e terzo perché la scrittura mi è piaciuta ma purtroppo non sono riuscita a non pensare a come sia veramente simile ad altri se non precisamente ad un'altro libro. Peccato

    RispondiElimina
  2. Ha me questo romanzo non è dispiaciuto affatto. Anche se presenta tutti i cliché della specie il libro scorre fluido e soprattutto è scritto bene. Forse è un po' tutto frettoloso, comunque se si cerca qualcosa di poco impegnativo ma coinvolgente allo stesso tempo questo libro è perfetto. Vorrei sapere se e quando uscirà il secondo. Sapete qualcosa?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...