venerdì 29 aprile 2016

SCRITTO SULLA PELLE di CHARLOTTE LAYS


Dopo Sean e Ivy incontrati in Ghiaccio bollente (RECENSIONE QUI), Charlotte Lays torna con una nuova storia d'amore e questa volta i protagonisti sono Sebastian e Margaret, amici proprio dei protagonisti del precedente romanzo, sempre edito da Rizzoli per la collana You Feel... Barbara non poteva farselo sfuggire: ecco la sua recensione!

TITOLO: SCRITTO SULLA PELLE

AUTORE: CHARLOTTE LAYS

EDITORE: RIZZOLI YOU FEEL

GENERE: 
EROTIC ROMANCE




Bisogna affrontare le spine per poter cogliere la rosa più bella.
Sebastian è l’uomo che non deve chiedere mai. Si crede una divinità discesa dall’Olimpo perché le creature terrene – meglio se di sesso femminile – possano godere della sua compagnia. Un concentrato di bellezza e simpatia. Eppure il suo ego smisurato viene incrinato da Margaret, che lui chiama Malefica. Una donna apparentemente molto sicura di sé, ma con un segreto che le ha lasciato cicatrici tanto nascoste quanto profonde, e che l’ha resa una mantide religiosa inavvicinabile. Sebastian, complici i due amici Sean e Ivy, è costretto a interagire con lei, e da uomo alfa accetta la sfida, anche se il rischio è alto. E infatti, nonostante i dialoghi salaci e le battute taglienti, scoppia la passione, travolgente, allo stato puro e senza ritorno.
Se avete amato “Ghiaccio bollente”, divorerete questo romanzo.


Oggi vi parlo di un altro romanzo scritto da Charlotte Lays, pubblicato sempre con la Rizzoli per la collana You Feel genere Mood Erotico.
Premetto che non amo leggere i romanzi brevi, come le novelle, perché mi rendo conto che se sono ben scritti rimango sempre con la fame di sapere di più, quindi li evito ma nel caso di questa autrice non ho saputo resistere.
Questa volta i protagonisti di questa storia sono la Malefica (come ama chiamarla lui) Margaret e il playboy Sebastian.
Entrambi si conoscono perché in comune hanno gli amici Ivy e Sean (protagonisti a noi già noti e incontrati appunto nel precedente volume scritto dalla stessa autrice per la collana You Feel).
Non vi nascondo che da subito le gag ironiche fra i due protagonisti mi hanno divertita ed incuriosita.
Per farvi capire il genere di ironia, avete presente Drew di Emma Chase? Ecco appunto...


I due si fiutano, sono attratti ma preferiscono punzecchiarsi e prendersi in giro sfidandosi di continuo piuttosto che cedere l'una nelle braccia dell'altro.
Complice sarà il cagnolino di Sean e Ivy, lasciato loro da accudire in assenza degli amici, che sarà motivo di incontri e frequentazioni. Tutto ciò sarà condito dalla presenza di due bambini, figli dei vicini di Margaret che alimenteranno ulteriormente i dialoghi, rendendo spassose le pagine che leggerete.
Naturalmente i nostri due "duri" in realtà sentono qualcosa di più importante della sola attrazione fisica ma i rispettivi caratteri orgogliosi e indipendenti non permettono loro di svelarsi completamente.
Margaret nasconde qualcosa di veramente doloroso che spiegherà questa sua chiusura nei confronti di Sebastian che dovrà dimostrarle di essere degno della sua fiducia e del suo amore...
Come vi ho anticipato evito di leggere le novelle o i racconti brevi perché alla fine non mi sento del tutto soddisfatta. Ovvero, quando trovo storie interessanti che meriterebbero di essere sviluppate di più e non lo sono per limiti editoriali... Veramente credo che sia un gran peccato!
Questo è il secondo romanzo di Charlotte Lays che leggo e come per il primo non sono del tutto sazia!
Ma perché? Se una storia merita di essere raccontata varrebbe la pena esporla in modo più accurato, non limitata ad un tot di battute. 

Qui gli ingredienti ci sono tutti. Abbiamo passione, ironia, erotismo e dramma. I pov si alternano fluidamente fino alla conclusione ed epilogo compreso.

Ma perché dobbiamo tarpare le ali a queste brave autrici?




Concludendo, ancora i miei complimenti all'autrice che dimostra ancora una volta padronanza in questo genere e spero di leggere presto un suo romanzo più corposo e libero da limiti di battute editoriali imposte! Lo consiglio? Ma certamente sì!




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...