giovedì 7 aprile 2016

SORPRENDIMI di MEGAN MAXWELL


Per chi ha letto la trilogia di Megan Maxwell, Bjorn non è uno sconosciuto, ma bensì è un affascinate e misterioso avvocato di Monaco! Le ammiratrici attendevano con trepidazione questo libro, in uscita oggi, la Newton Compton, ci ha dato la possibilità di leggerlo in anteprima per voi. Ecco la recensione di Martina...


TITOLO: SORPRENDIMI

AUTORE: MEGAN MAXWELL


GENERE: EROTIC ROMANCE


EDITORE: NEWTON COMPTON




Björn è un affascinante avvocato di Monaco che affronta la vita con il sorriso sulle labbra. È un uomo risoluto, allergico ai compromessi e ai legami, che ama la compagnia femminile, il sesso senza inibizioni privo di risvolti affettivi. Mel è una donna volitiva e piena di iniziativa; dopo la morte del compagno, predilige rapporti occasionali dove i sentimenti hanno poco spazio. E, come pilota dell’esercito americano, è abituata a vivere al limite, sebbene la sua missione più impegnativa sia quella di crescere da sola la figlia. Ma quando il destino pone Björn e Mel uno di fronte all’altra, la tensione fra loro sale alle stelle. Eppure, quello che all’inizio sembra uno scontro destinato a diventare un vero disastro, a poco a poco finirà per trasformarsi in un’attrazione reciproca e irrefrenabile. Riusciranno due personalità così forti ed egocentriche ad amarsi senza farsi troppo male?





Attendevo questo libro da due anni… Dopo aver conosciuto Bjorn nella trilogia "Chiedimi quello che vuoi" di Megan Maxwell, volevo saperne di più su questo personaggio che mi ha intrigato e incuriosito da subito. Nella trilogia precedente Bjorn non è solo il miglior amico di Eric ma è l'amante che ha scelto per condividere quella che poi diventerà sua moglie Jud, una donna con un carattere impetuoso, che sa come non farsi mettere i piedi in testa. La donna che ha messo in ginocchio Eric. 
In quella trilogia Bjorn è un personaggio secondario che lascia il segno, tanto da farci desiderare di saperne di più. Non si può non notare e non apprezzarlo.


Bjorn rispecchia l’uomo che piace a molte di noi, alto, occhi azzurri, fisico da bronzo di Riace, ma non solo, ha un carattere che non è solo passionale e misterioso, è anche dolce e a tratti si scorge un po' di romanticismo.
Quindi capite bene la mia voglia di leggere un libro dedicato interamente a lui. 
Sesso senza impegno, sfrenato, rovente e fine a stesso ecco cosa vuole Bjorn, non cerca l’amore. Le donne fanno di tutto per farsi notare da lui, per giocare con lui, per farsi portare nel privè del Sensations, club frequentato da lui e da chi ama il sesso non convenzionale. Bjorn è un uomo che trasuda sesso e ama farlo, lo rilassa, anche se dentro di sè spera di trovare una donna con cui costruire un rapporto come quello tra Eric e Jud. Per lui sono la coppia perfetta, non solo amano giocare con il sesso ma hanno costruito un amore solido, Eric ha trovato chi lo ha sorpreso e anche lui vuole una donna che lo catturi. 
Il desiderio di Bjorn verrà presto esaudito con l’arrivo di Melanie, la donna che ha aiutato Jud a raggiungere l'ospedale in preda alle doglie. Melanie si scontrerà subito con Bjorn e sembra non essere preda del suo fascino. Lei è un pilota dell’esercito americano, orgogliosa di esserlo proprio come il padre. Ma è anche una madre single che ama sua figlia Samantha più della sua stessa vita.





Come Jud, Melanie è una donna con un carattere forte, è cocciuta e testarda, dopo la morte dell’uomo che amava e che credeva di conoscere si è chiusa in se stessa. Non si lascia coinvolgere in storie d’amore, tradita dall’unico uomo che ha amato e che le ha dato sua figlia, non vuole più dipendere dall'amore tanto meno farsi coinvolgere. Ma non per questo rinuncia al sesso.
Il loro è uno scontro di titani, non si possono vedere e si punzecchiano in tutti modi possibili e immaginabili, Melanie è una donna intenzionata a rimanere nel mistero, per questo solo in pochi sanno che lavoro svolge, e Jud è tra quelle poche persone.
Vi lascio immaginare lo stupore di Bjorn nel trovarsi davanti una donna che non cede al suo fascino, è quasi incredibile per lui che lei non cada ai suoi piedi. Lui è molto attratto da lei, è bella e sensuale e con quel caratterino che si ritrova non fa che aumentare la voglia di lui. Si insultano, si beffeggiano, si prendono in giro. Per tutti è evidente che non corre buon sangue ma Jud che conosce molto bene Bjorn sa che sotto sotto tra loro c’è una forte attrazione che deve solo poter venire fuori.
Ma per stupire Bjorn non basta una donna che lo rifiuti, serve ben altro. Durante una serata al Sensations rimane estasiato a guardare un menage. Quella donna che si muove sensuale durante il sesso, quella donna in estasi per le attenzioni di altri uomini lo affascina, una donna che all’apparenza non conosce e che non ha mai visto.
Melanie non sa che Bjorn frequenta quel tipo di club e trovarselo davanti sarà una sorpresa per entrambi. Se devo descrivere quello che accadrà dopo, l’unico aggettivo che trovo appropriato è SFIDA, si guardano, si scrutano e tutto diventa una gara a chi miete più vittime, mentre Bjorn tenta in tutti i modi di portarsela a letto Melanie lo evita come la peste. Lei è testarda e non ammetterà mai che nel vedere le donne che smaniano per Bjorn prova una fitta di gelosia.





Come si suol dire chi la dura la vince e Melanie non ha la forza necessaria per resistere a Bjorn ma, non sarà semplice per loro, lei persiste nel non volersi legare a un uomo e Bjorn che non è solito correre dietro ad una donna non avrà vita facile. 
Questo libro non mi ha deluso del tutto pur lasciandomi un po’ d’amaro in bocca. La protagonista Melanie inizialmente sembra molto divertente, una tipa tosta all'apparenza, ma che durante la lettura ho trovato troppo volgare. Non ci vuole molto a capire che il suo linguaggio assomiglia a quello di un scaricatore di porto, la simpatia e l’ironia sono ben altro e per questo non mi ha conquistata. Come avevo riscontrato in "Chiedimi quello che vuoi" anche qui l’autrice si dilunga troppo, viene raccontato di tutto, anche cose di poca importanza: cene, balli, criceti che a quanto pare saranno essenziali nel futuro di Melanie e Bjorn, insomma viene dato spazio a cose che non hanno nulla di interessante e che riguardano poco la storia. Quindi se togliamo le infinite scene di sesso e menage con i vari amanti di cui faccio fatica a ricordare i nomi, vista la lista infinita e togliendo le scene che non appartengono alla loro storia, tutto si riassume in poche centinaia di pagine. 
Per fortuna il personaggio di Bjorn rimane come lo abbiamo conosciuto: disarmante, travolgente e sensuale. Lui non mi ha deluso, anzi, rimane l’uomo che mi aveva conquistata fin da subito. 
La storia di per sè è quasi banale, non mi ha coinvolta come mi aspettavo. Ve lo consiglierei? Sì se non avete troppe aspettative.





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...