sabato 7 maggio 2016

STORIA SEGRETA DI UN GAY A PAGAMENTO di T.BAGGINS


La recensione di oggi è su un Romance M/M di recente uscita edito da Triskell edizioni. Lo ha letto per noi Concetta, andiamo a scoprire cosa ne pensa.


TITOLO: STORIA SEGRETA DI UN GAY A PAGAMENTO
 
AUTORE: T.BAGGINGS


GENERE: MALE TO MALE


EDITORE: TRISKELL RAINBOW


DENARO…
Andrew Reynolds è deciso a restare a New York City sino a quando sua sorella Marie, malata di cancro, avrà bisogno di lui. Ma nonostante il talento e il bell’aspetto, non è riuscito a trovare un lavoro come attore. Con il conto al verde e un mucchio di debiti da pagare, Andrew ha bisogno di fare soldi in fretta. Gli accompagnatori gay guadagnano bene, ma c’è un piccolo problema: Andrew non è gay.
SESSO…
Quando Andrew era ancora adolescente, suo padre ha sconvolto tutti rivelando di essere gay, da allora il suo rapporto con l’omosessualità è sempre stato complicato. Fingere di essere gay potrebbe rivelarsi il ruolo di una vita. Da semplici appuntamenti a giocattoli erotici, passando per sculacciate ed esperienze ancora più estreme, Andrew si trova costretto a soddisfare i suoi clienti senza rivelare le sue reali preferenze.
E AMORE
Il primo appuntamento di Andrew con Cormac Donovan, un politico che nasconde accuratamente la propria omosessualità, si rivela un totale disastro. Eppure, incontro dopo incontro, l’attrazione tra i due cresce e, mentre Andrew fa i conti con i suoi nuovi e inaspettati sentimenti, Cormac mette a repentaglio la sua carriera di senatore. E quello che era nato come un modo veloce per fare denaro rischia di trasformarsi in una colossale delusione d’amore… o in una storia duratura.





Devo fare una premessa, prima di iniziare la mia recensione tengo a precisare che non é sicuramente il genere di lettura che normalmente prediligo e questo ha influenzato, ovviamente, il mio giudizio sull'intera narrazione.
Questo romanzo mi ha fatto provare diversi stati d'animo: irritazione, rabbia, simpatia, dolore.
Man mano che si susseguivano le pagineil mio umore subiva repentini cambiamenti.
La storia principale narra la vita di Andrew, un giovane che si trova a scoprire una sessualitá diversa, dopo aver vissuto per anni come etero.
Andrew ha sempre avuto una lieve fobia, se vogliamo chiamarla così, contro  i gay, soprattutto a causa del padre, che ha lasciato la famiglia per amore di un uomo.



Non solo ha lasciato sua moglie, ma ha voltato le spalle a tutto e tutti, andandosene a vivere con l'amante che altri non era che il professore preferito di Andrew.
Questo ha creato delle ripercussioni sul modo di vivere del giovane e degli strascichi emotivi che si è portato dietro per anni.
Da quel giorno quindi, per Andrew, i gay sono diventati quasi una minaccia, un male, un pensiero che gli genera sofferenza e che deve tenere a distanza.
Andrew ha anche una sorella, Marie, la cui storia mi ha fatto molto emozionare, affetta da una grave malattia.
Andrew farebbe di tutto per lei, anche mentirle, tutto pur di vederla serena.
Lei dal suo canto lo supporta in tutto e, anzi, lo sprona a vivere appieno la sua vita.
Sul cammino del giovane si incrocia la vita di Cornac Donovan, un famoso politico che, per ovvie ragioni, deve tener celata la propria sessualitá...
Donovan è gay... ma non ha ancora avuto esperienze intime con altri uomini.
Una cosa questa che mi ha fatto un po' sorridere, in quanto da un lato abbiamo un gay che ha paura di lasciarsi andare con gli uomini, e dall'altra un etero che alla prima occasione non solo cambia orientamento sessuale, ma sprona l'altro a cedere.
Come se per lui fosse routine quotidiana, come se avesse già avuto relazioni con altri maschi.



Mi ha anche spiazzato leggere dell'iniziazione sessuale di Andrew, passatemi il termine, "nelle mani" di un uomo che alla fine avrebbe pagato quel servizio, l'ho trovato talmente sconcertante che mi ha turbata.
Sarà che sono una donna ...
Mi aspettavo fosse il bel senatore (anche per per dare più storia, più romanticismo al racconto), e non uno sconosciuto, che in tutta sincerità mi é stato pure di traverso, a dare il via libera alla nuova vita di Andrew.
Invece nulla.
Improvvisamente poi, il piccolo Andrew, l'uomo che remava contro i maschi, l'estimatore di donne... si ritrova a fare il dominatore, sempre sotto compenso, dopo aver scoperto qualcosa che a chiunque avrebbe fatto mollare tutto e scappare via.
Basita io.
In alcune parti ho sbadigliato, vi assicuro.
Gli  unici momenti in cui mi sono emozionata è quando Andrew sta con la sorella o con il senatore.
Il continuo riferimento allo svendere il proprio corpo in cambio di denaro non mi é piaciuto, anche se si tratta di una "giusta causa" c'erano tantissimi altri modi per far soldi.
Soprattutto metodi che non includevano lo  scendere a compromessi così biechi.
Il romanzo é scritto bene, nulla da dire su questo, ma per chi dà fastidio, come me, tutto lo sterile teatrino sessuale non sarà una lettura semplice.
Inoltre non mi sembra nè carne nè pesce, non è romantico e non è un erotico e basta. L'autrice usa una buona scrittura ma nella trama sembra non sapersi decidere.
Perchè non importa che sia scritto bene (senza errori) se poi la trama non è verosimile o coinvolgente, o ha delle incongruenze... .
Il rapporto d"amore per me viene continuamente oscurato dal lavoro del giovane, e così non mi é arrivata tutta la parte romantica della storia.
Sicuramente non é un racconto per tutti, le scene di sesso, come preannunciato, sono belle strong ed esplicite.
Questo romanzo è diviso in più storie che collimavano poco fra loro, un vero peccato, aveva tutte le premesse per essere un ottimo male to male.
Il personaggio che invece ho apprezzato maggiormente è il bel politico, ben delineato, ben descritto, mi sono piaciute tutte le sue parti.
Concludendo quindi, direi che si tratta di un racconto dai temi abbastanza forti rispetto a quelli a cui sono abituata, una lettura per gli amanti del genere.
Sicuramente sarà apprezzato dagli amanti dei romanzi più spregiudicati.





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...