domenica 8 maggio 2016

TUTTO IL RESTO E' AMORE " Secretary Series#1" di MELANIE MARCHANDE


Salve readers, la RECENSIONE di oggi è in ANTEPRIMA, parliamo del primo volume di una serie.
Avete voglia di leggere qualcosa di frizzante e ironico e passionale?!? Eccoci qua, pare proprio che lo abbiate trovato. Questo è il libro che fa per voi. 
Secondo Martina che lo ha letto per noi, soddisfa a pieno quel che promette. Andiamo a scoprire nel dettaglio le sue impressioni. 


TITOLO: TUTTO IL RESTO E' AMORE

SERIE: SECRETARY#1

AUTRICE: MELANIE MARCHANDE

EDITORE: NEWTON 

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

USCITA: 9 MAGGIO 2016

Secretary Series:
1. Tutto il resto è amore 
1.5 A Valentine for His Secretary
2. His Secretary: Unveiled
2.5-2.6 Snow for His Secretary
2.7 The Absolutely True Story of Us


Sto per lanciare un posacenere in testa al mio capo.
Sì, perché ho appena scoperto chi c’è dietro i miei bollenti romanzi d’amore preferiti, quelli che leggo solo quando sono da sola, l’unica via di fuga dopo una lunga giornata alle prese con il Capo Infernale. A scriverli non è la dolce Natalie MacBride, casalinga di campagna con un talento particolare per le storie piccanti.
È lui.
Esatto: il mio capo, Adrian Risinger, trentatré anni, sexy da impazzire, irritante miliardario e ragazzaccio che pensa di controllare la mia vita, è anche l’autore di tutte le mie fantasie più profonde e segrete. E, come se questa rivelazione non fosse già abbastanza scioccante, ora il bastardo vuole che impersoni “Natalie” in occasione di una serie di firma copie e incontri. Solo se tengo al mio posto di lavoro, ovviamente.
Ora che ci penso, mi servirà qualcosa di più pesante di un posacenere.








Quando ho letto nella sinossi che la protagonista Megan voleva lanciare il posacenere in testa al suo capo non ho avuto dubbi: sapevo che questo libro mi avrebbe entusiasmato. Non mi sono sbagliata. E’ frizzante, ironico, passionale, ha tutte le caratteristiche che coinvolgono una lettrice che ama un romanzo che non è solo erotico. Oggi vi parlo di TUTTO IL RESTO E’ AMORE, primo volume della serie Secretary di Melanie Marchande.



Non è stato difficile immedesimarmi in Megan, lei è un’amante dei libri esattamente come me e voi, e come noi è attratta dal protagonista maschile del romanzo che sta leggendo. Rispecchia esattamente il suo capo, stronzo, arrogante, irriverente, egocentrico all’ennesima potenza. Bello da togliere il fiato, carismatico e provocante. Adrian è il capo da cui tutte scappano, nessuna assistente riesce a resistere più di qualche settimana, solo Megan sembra aver trovato il modo di tenergli testa. Si sbeffeggiano, si scherniscono in tutti i modi possibili. Quindi pensate la sua reazione quando scopre che lui è l’autore dei romanzi bollenti che le fanno compagnia la sera. Adrian usa uno pseudonimo per editare i suoi lavori, per questo era impossibile per Megan capire che dietro a tutte le email che si scambiava con l’autrice ci fosse lui. Sì, perché in quelle email Megan non nasconde l’attrazione che prova per il suo capo e chiede addirittura consigli su come poterla gestire, e Natalie risponde sempre con consigli, diventando quasi la sua confidente.
Il libro inizia subito in chiave ironica, non mancano le risate leggendo le frecciatine che si scambiano i protagonisti, Adrian sembra divertito da questo loro rapporto e Megan, anche se pensa sempre di licenziarsi su due piedi, in realtà non saprebbe stare senza il suo altezzoso capo. 


Megan non è esattamente la protagonista che siamo abituate a leggere, non è alta e tantomeno longilinea, è bella formosa, ha le curve al posto giusto, un fisico da pin up deriso dalla madre che non manca mai di farglielo notare. Per questi motivi riesce a tenere testa a Adrian, abituata da sempre a combattere con una madre astiosa, sa come fronteggiare e rispondere alle provocazioni che il suo capo le lancia in continuazione. Non dovremmo attendere molto per entrare nel vivo del libro. Adrian è “costretto” a chiedere aiuto a Megan obbligandola a partecipare a delle conferenze per i suoi libri, nessuno sa che non è Natalie l’autrice, quindi ha bisogno di lei per dare un volto allo pseudonimo che lui ha utilizzato.


L’umorismo che conosceremo nei protagonisti non cambia durante la lettura, resteranno sempre sarcastici, ma ci sarà un’evoluzione nel loro rapporto. Quando Megan accetterà di aiutare Adrian a partecipare nelle vesti di Natalie alla serie di incontri che un’autrice deve fare per sponsorizzare i suoi libri, non sa a cosa va incontro. Non sa che questo viaggio cambierà totalmente la sua vita e il rapporto con Adrian, e non si aspetterà di riuscire a conoscere il suo capo così profondamente. 
L’autrice ci fa entrare nella loro vita a poco a poco. Il loro passato e le loro paure nel mettersi a nudo per quello che sono le conosceremo andando avanti nella lettura, e sempre, con quella vena ironica che non abbandona mai il libro, faremo la conoscenza di un Adrian che non manca di romanticismo e dolcezza. Di un capo che tanto altezzoso forse non è. Di un uomo che elemosina un po' d’amore ma che non ha il coraggio di chiederlo. Megan è perfetta, è insicura ma non fragile, riesce sempre a guardare la vita con quella fiducia che la madre vuole spezzare, è una donna che affronta le difficoltà con sarcasmo senza abbattersi, e lottando per restare quella che è senza farsi condizionare da una famiglia che vorrebbe cambiarla. 
Una storia da leggere, la consiglio assolutamente, mi ha fatto sorridere, ma anche capire che la vita per quanto dura e problematica va presa con un pizzico di ironia. 




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...