sabato 13 agosto 2016

RECENSIONE: IL CANTO DELLA MORTE. EXPIATION "Touched Saga #4" di ELISA S. AMORE


Volge al termine questa storia. Atto finale, sarà il canto del cigno? Oppure vedremo il trionfo della vita? Ecco cosa ci ha regalato questo ultimo capitolo di una saga che ha stregato migliaia di fans.

TITOLO: IL CANTO DELLA MORTE. EXPIATION

AUTORE: ELISA S. AMORE

SERIE: TOUCHED SAGA #4

EDITORE: NORD

GENERE: PARANORMAL ROMANCE, NEW ADULT

DATA DI USCITA: 30 GIUGNO 2016

Touched Saga ANTEPRIMA SERIE QUI
0.5 Il riflesso del destino 26 Luglio 2013
1. La carezza del destino. Touched RECENSIONE QUI 03 Ottobre 2013
1.5 L'impronta del destino 09 Ottobre 2013
2. L'inganno della notte. Unfaithful RECENSIONE QUI 13 Marzo 2014
3. Il potere dell'oscurità. Brokenhearted RECENSIONE QUI 13 Marzo 2015
4. Il canto della morte. Expiation 30 Giugno 2016

Si può dimenticare tutto. Ma non il vero amore…
Come si può guardare al futuro, quando sai di avere i mesi contati? Gemma se lo chiede ogni notte, da quando ha stretto il patto con Sophìa, la regina degli inferi: tre giorni dopo aver partorito, dovrà tornare all'Inferno, dove verrà trasformata in una Strega. Da quel momento, non ricorderà più nulla del suo passato e la sua anima sarà interamente votata al Male. Questo è stato il duro prezzo da pagare per riportare in vita Evan e per assicurarsi la salvezza del suo bambino. Mentre lei si prepara a dire addio alle persone che ama, Evan non si arrende ed è convinto che insieme supereranno anche questa prova. Ciò che invece lo preoccupa è la reazione degli Angeli della Morte, che cercheranno in ogni modo di uccidere Gemma prima che diventi una Strega. Tra terribili pericoli e oscuri segreti, Evan e Gemma si preparano per l'ultima, sanguinosa battaglia per difendere il loro amore…




Con mio grande rammarico siamo giunti all’ultimo capitolo di una delle più belle saghe italiane paranormal romance che abbia letto, una storia che mi ha fatto sognare ed emozionare come poche. Oggi vi parlerò di Expiation. Il canto della morte di Elisa S. Amore.


Alla fine del terzo volume abbiamo visto Gemma sacrificare se stessa per salvare e riprendersi dalla morte il suo amato Evan e per proteggere il loro bambino. Ha stipulato un patto con Sophia, allo scoccare del terzo giorno dalla sua nascita, lei dovrà trasformarsi nella strega che al momento è assopita nel suo corpo.
Gemma è pienamente convinta che la trasformazione non spezzerà il legame tra lei ed Evan, né scalfirà il loro amore e che sarà capace di rinnegare il male.
Nonostante questo la preoccupazione di Evan è tangibile. Crede nel loro amore ma conosce il male più di quanto non lo conosca Gemma. Lasciare che ciò avvenga è un rischio che lui non vuole correre perché perdere la sua Gemma equivarrebbe a perdere la sua anima e il suo cuore. Ma non è solo l’accordo con le streghe a preoccuparlo, anche i Masalà, venuti a conoscenza del patto tra Gemma e Sophia, cercano con ogni mezzo di impedire che la sua anima venga corrotta dal male, anche con la morte della ragazza se necessario.


Si affidano l’uno all’altra, alla speranza di un futuro con il loro bambino ma soprattutto al grande amore che li unisce.
La passione è sempre molto forte, ma il tempo per stare insieme è davvero poco. Gemma cerca di vivere una vita più normale possibile ma ogni giorno è sempre più difficile. Il male che è in lei diventa sempre più forte, risvegliato più velocemente dalla vicinanza delle Sorelle Streghe a cui è stato affidato il compito di aiutare i nostri amici a proteggerla dai Masalà. E’ sempre più estenuante mantenere il controllo, la strega che è in lei sta prendendo il sopravvento tanto da riuscire a insinuarle dubbi sul lieto fine. Evan cerca di starle accanto in ogni occasione possibile, in particolar modo durante i sogni di lei. Nei sogni possono mantenere le distanze da tutto il male che li circonda e permettergli di concentrarsi sul loro amore e sul loro futuro.
Ma a Gemma non viene data una scelta. La trasformazione è avvenuta, il passato è stato cancellato non solo dalla sua mente ma anche dal suo cuore e ora Evan deve riportarla a sé e al loro bambino.


Ho atteso quest’ultimo volume della Saga con impazienza. Sapevo che tra i volumi questo sarebbe stato quello in cui avrei più sofferto e così è stato.
Mi sono lasciata travolgere dalla loro storia d’amore e insieme a loro ho sofferto le pene dell’inferno come tutte le lettrici appassionate di questa Saga. Ma non è solo l’amore l’unico sentimento che risalta in questa storia, anche il forte legame di amicizia  che lega tutti i personaggi mi ha fatto emozionare.
Non ho mai riscontrato nessun difetto in questa Saga, ma in questo volume sì. Non mi ha convinta e ho storto il naso in varie occasioni ma non tanto per la storia, quanto per l’impostazione della stessa. Questo volume sembra in realtà contenerne due. Il primo di una lentezza disarmante ribadendo situazioni che a mio avviso erano piuttosto chiare e distraendomi in più occasioni dalla lettura. Il secondo, l’ho trovato davvero troppo sbrigativo ed enfatizzato, però ha maggiormente catturato il mio interesse che nella prima parte è quasi andata a scemare.
Per me è un po' al di sotto dello standard di Elisa S. Amore, almeno a quello che mi aveva abituata ma nel complesso è comunque una saga che va letta e spero davvero che l’autrice si dedichi prestissimo alla stesura di un nuovo libro.




  
  

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...