sabato 13 agosto 2016

L'AMORE NON È UN GIOCO PER RAGAZZE PER BENE di TALULAH RILEY


Donna in carriera lontano sicura di sé che non ha tempo per l'amore. Non credo ci sia altro da aggiungere. Una commedia leggera e frizzante in arrivo a settembre grazie a Feltrinelli.



Data d'uscita: SETTEMBRE 2016

Titolo: L'AMORE NON È UN GIOCO PER RAGAZZE PER BENE

Titolo originale: Acts of love
Autrice: Talulah Riley
Genere: Contemporary Romance
Editore: Feltrinelli
Prezzo: cartaceo € 16,00
Pagine: 304

AUTOCONCLUSIVO

Un’appassionante commedia romantica. Una moderna storia d’amore.
Si dice che le brave ragazze vadano in paradiso, mentre le altre vanno dappertutto. Ne è convinta Bernadette St John, giornalista di successo che ha costruito la propria notorietà grazie a una serie di spietate interviste a uomini famosi, messi implacabilmente a nudo dopo essere stati persuasi a confidarle le loro debolezze. Tutti sanno chi è l’Incantauomini (questo l’appellativo con cui firma le interviste): gli uomini ne sono attratti, le donne vorrebbero essere come lei. Ma ben pochi conoscono la vera Bernadette. Solo Tim Bazier, il suo agente, sa cosa si nasconde dietro alla maschera di donna inscalfibile dal look sempre impeccabile e alla moda. Quando Tim annuncia il fidanzamento con Elizabeth, Bernadette è sconvolta: come può relegarla in secondo piano? Come può preferire una donna così insipida senza accorgersi che loro invece potrebbero essere la coppia perfetta, nel lavoro e nella vita?
Durante la festa di fidanzamento, Bernadette conosce Radley Blake, amico di Elizabeth e noto imprenditore nel campo delle biotecnologie. Decisa a far saltare il matrimonio, cerca di manipolarlo per i propri scopi, ma ben presto si renderà conto che il buon esito del piano non è affatto scontato.

Attrice di successo e acuta osservatrice di mode e tendenze, Talulah Riley fotografa le dinamiche e le fragilità con cui le donne di oggi si accostano all’amore e si interroga su come possano conciliare femminismo e romanticismo, ed essere moderne, libere e indipendenti, ma anche capaci di continuare a credere nella grande magia dell’amore.
Mi chiamano l’incantauomini. a volte gioco sporco. Altre volte baro. ma lo faccio perché credo fermamente nell’obiettivo finale: l’amore.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...