martedì 13 settembre 2016

RECENSIONE: EMANCIPATED. L'ALTRA FACCIA DELLA LIBERTA' "Emancipated series #1" di M.G.REYES



Salve readers, in attesa del secondo volume di questa affascinante e intrigante saga, Enrica ha letto per noi il primo. In questa recensione ci racconta le sue impressioni su questo particolarissimo libro.



TITOLO: EMANCIPATED. L'ALTRA FACCIA DELLA LIBERTA'

SERIE: EMANCIPATED #1

AUTRICE: M. G. REYES

GENERE: YOUNG ADULT SUSPANSE

EDITORE: HARPER COLLINS ITALIA


Serie Emancipated

1. Emancipated. L'altra faccia della libertà
2. Incriminated. In fuga per la libertà
3. Inedito



Il bad boy, la brava ragazza, la diva, lo sportivo, la rocker, la nerd: sei ragazzi bellissimi e legalmente liberi dal controllo dei genitori per varie ragioni, ma con una cosa in comune: un segreto da nascondere.
Segreto nr. 1: non tutti sono ciò che sembrano
Ora vivono insieme in una casa a Venice Beach, si comportano come se appartenessero a una grande famiglia e vivono le proprie bugie. Uno ha assistito a un delitto, un altro potrebbe essere un assassino... e un terzo è lì per spiarli.
Segreto nr. 2: la libertà non è gratis
Mentre si aggrappano a un sogno di libertà e abbassano la guardia, il passato di soppiatto si avvicina. E quando uno di loro viene arrestato, la facciata accuratamente costruita degli altri si sgretola.
Segreto nr. 3: la verità prima o poi salta fuori.
Fino a che punto saranno disposti ad arrivare per nascondere il passato? E chi tradiranno per proteggere il proprio futuro?






Ho scelto di leggere questo libro attratta dalla trama, insolita e intrigante. Appena letta la sinossi sono subito stata attratta dalla frase "non tutti sono ciò che sembrano", ed è proprio così. In questo libro scopriamo la vera identità di alcuni protagonisti a poco a poco, con il trascorrere dei giorni e l'autrice è molto brava a dosare il mistero, le rivelazioni e gli accadimenti che ci portano a capire pian piano la storia. Ogni breve capitolo, raccontato da una terza persona narrante, è dedicato a uno dei sei protagonisti, quattro ragazze e due ragazzi, che vivono insieme in una villa sulla spiaggia di Venice Beach, legalmente liberi dal controllo dei genitori. 


La trama mi ha incuriosito anche perchè avevo un'amica di sedici anni che provò questa esperienza, ma lei non viveva in una villa sulla spiaggia in California e non aveva cinque coinquilini coetanei a condividere la quotidianità. Lei era sola: la madre e il padre acconsentirono di buon grado alla sua scelta di vivere da sola, tutti presi dal desiderio di formarsi nuove situazioni famigliari. Ricordo che, passate le prime entusiasmanti settimane ad arredare, sperimentare la libertà, condividere serate con gli amici, dopo un po' di tempo, quello che mi rimase di questa esperienza fu solo una grande tristezza per questa ragazza, perché la libertà era solo una faccia della medaglia, l' altra era, in fin dei conti, la solitudine. 



Il libro è scorrevole, si legge in un fiato, il mistero che si dipana capitolo dopo capitolo tiene il lettore ancorato alle pagine, vuoi scoprire cosa è successo al padre di John-Micheal, emancipato perché ormai orfano; vuoi sapere se finalmente Paolo, il bel tennista playboy, riuscirà a conquistare Lucy, la sfuggente e ribelle coinquilina con mire da rock-star, l' unica ragazza a dirgli di no; fai il tifo per le sorelle Grace e Candance, una insegue il sogno di Hollywood e l'altra ha un dolore segreto che solo alla fine riuscirà a confessare. E poi c'è la misteriosa Maya, una nerd che ha sempre il naso sul laptop, appassionata di informatica e sviluppatrice di app, arrivata alla villa per spiare tutto e tutti... ma perché? Chi ce l'ha mandata? E chi è la donna misteriosa a cui manda i rapporti sui ragazzi? 



Non c'è romanticismo, non ci sono batticuori, a dispetto della situazione che mette insieme 6 adolescenti sani e belli come il sole, non c'è sesso selvaggio e feste alcoliche (solo una e non eclatante), le emozioni in questo racconto ruotano intorno alla suspence e al mistero che tutti i personaggi portano con sè. Astenersi quindi le romanticone che vogliono struggimenti amorosi e passioni sfrenate.
Il libro non è molto lungo, e credo sia un peccato perché una maggiore indagine psicologica dei personaggi avrebbe arricchito questa storia che trovo comunque originale e ben costruita. 

Personalmente è un genere che amo, quindi andrò subito a leggere il seguito in lingua originale, perché naturalmente il libro si conclude proprio quando si comincia a delineare più chiaramente il mistero di fondo. Uno viene svelato, dipanato e risolto, ma quello che lega la maggior parte dei personaggi è ancora da sviscerare.
A presto con il secondo volume.



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...