martedì 22 novembre 2016

RECENSIONI A CONFRONTO: Angel Vs. Devil RECENSIONE: FRAGILE di I.M ANOTHER



Salve Readers, oggi la recensione è doppia, due blogger si confronteranno con chiavi di lettura differenti sullo stesso libro.  
Noi adoriamo questa rubrica, quante volte i libri provocano emozioni diverse a ognuno di noi, vuoi per i gusti personali, per vissuto o per il nostro stato d'animo in quel momento... Cosa c'è di meglio per capire se un libro ci può o non può piacere se non leggere due visioni opposte?
Il romanzo che andiamo ad analizzare è un Self Publishing di recente pubblicazione. L'autrice è I.M Another. Le recensioni a confronto sono di Concetta e Martina, non ci resta che andare a vedere con chi delle due potremmo essere più d'accordo 😏 Io la mia, credo di averla identificata e voi? 😉 Fateci sapere e buona lettura.

TITOLO: FRAGILE

AUTORE: I.M ANOTHER

SERIE: FRAGILE#1

GENERE: EROTIC ROMANCE

CASA EDITRICE: SELF PUBLISHING

DATA D'USCITA: 15 NOVEMBRE 2016

Serie Fragile
1. Fragile 
2. Inedito


«È un tipo molto particolare, ha delle richieste specifiche. Se farai tutto come vuole, ti darà molti soldi. Più di quanti ne hai ricevuti finora. Vedi, lui esige che tu resti in silenzio. Sempre, Melanie, anche mentre godi, anche se... che ne so, se ti sculaccia. Non devi fiatare, non vuole sentire la tua voce. Non devi parlargli, non devi nemmeno salutarlo quando entra. Devi essere muta, chiaro?»
«Certo, si può fare. Cos'altro?»
«Non puoi vederlo.»
«Ah, vuole bendarmi gli occhi, un classico.»
«Non esattamente. Vuole che tu non sia mai e poi mai in grado di riconoscerlo, perché è una persona alquanto... popolare. Quindi, alle dieci lui verrà e busserà tre volte sulla porta, poi aspetterà un minuto prima di entrare. In quel tempo dovrai assicurarti che la finestra e le tende siano chiuse, che la luce sia spenta, e dovrai coprirti gli occhi.»
«Ah, è già il mio preferito. Come si chiama?»
«Non posso dirti il suo nome. Chiamiamolo... Mister T.»
Melanie non ha idea di chi sia. Di lui conosce solo le mani esperte che la toccano, le labbra che la sfiorano, i respiri spezzati sulla pelle, e il piacere estremo con il quale la sconvolge, nel buio e nel silenzio di una camera d'albergo. Ma quando scoprirà la sua identità, niente sarà più come prima.

Essendo una lettrice alquanto selettiva e stabile nella scelta dei generi letterali mi sono meravigliata in prima persona della nascente curiosità verso questo libro.
Ma provenendo dalla penna dalla mamma di Castiel (Ndr: Charming devil RECENSIONE) mi son detta: Why Not?


La storia raccontata in Fragile è sicuramente molto  diversa da tutto quello a cui ci aveva abituati la Another negli altri suoi romanzi.
E' più forte, c'è un alto tasso di erotismo ed è una storia meno romanzata, decisamente nuda e cruda.
Quando ho terminato la lettura sono rimasta un paio di ore a riflettere sui sentimenti che mi aveva lasciato e più ci pensavo e più mi veniva voglia di rileggere qualche passo, come se potessi cambiare il corso delle cose o semplicemente chiarirmi le idee.
Quando un libro continua a ronzarmi nella testa per ore significa che ha sicuramente saputo colpire nel segno.
Quando ho iniziato le prime pagine del racconto ho fatto fatica a riuscire a congiungermi con quello che stava accadendo, proprio per la ruvidità degli argomenti trattati, ma poi man mano che tutto assumeva una connotazione chiara ho iniziato ad entrare nella psicologia "perversa" di questa protagonista e non sono riuscita a staccarmi dal libro e dai suoi casini.



Melanie che di professione fa l'escort è il personaggio che più mi ha diviso, la sua giovane età e immaturità la portano a compiere scelte che sono sicuramente forti e tante volte anche sbagliate.
È una persona spregiudicata ma nello stesso tempo fragile e affamata di emozioni e affetti.
Affetti che sa di avere lontano e che fa di tutto per raggiungere.
A costo, appunto, di utilizzare metodi poco ortodossi come vendere il suo corpo.
E attraverso una richiesta particolare che conosciamo Mister.T.
Inizialmente ho trovato questo uomo molto chiuso, insensibile, quasi distruttivo, ma a mano a mano che il racconto proseguiva mi piaceva sempre di più.
Tra i due è quello che sicuramente subisce un cambiamento nel corso di questa strana relazione, Mel resta sempre tre passi indietro, come se l'insicurezza di una vita di problemi le avesse fatto smarrire il senso della ragione.
Il terzo personaggio che mi sento di menzionare è sicuramente Warren, miglior amico della protagonista e agli antipodi di Mr. T.
Warren è il classico bravo ragazzo, quello che fa pendere la bilancia di Mel sempre verso il bene, è altruista, simpatico, tremendamente timido e ovviamente innamorato della protagonista.
Tante saranno rimaste colpite da lui e tiferanno anche a favore ma io mi trovo dalla parte opposta della bilancia.    



Non saprei dire perché questo libro mi ha così colpito, è trascorsa una settimana e mi ronza ancora nella mente, è una scrittura sicuramente diversa da tutto quello che ho letto fino ad oggi, ma essendomi approcciata anche a diversi dark o libri a tematica BDSM, le scene forti non mi hanno spiazzato più di tanto.
Mi è piaciuta la novità, la sfrontatezza di questa penna, la spregiudicatezza di questi personaggi.
Una sola cosa mi ha lasciato spiazzata, il finale.
Cara autrice se mi sta leggendo, la prego di non farmi venire una sincope: "Mi dia un seguito, una speranza" XD.
Potrei iniziare a sclerare di brutto.
So che non tutti ameranno questa storia, ci sarà chi storcerà il naso, chi mi prenderà per matta, ma a me la penna di questa autrice continua a piacere.
Mi sono trovata per caso a immergermi nelle sue opere e nonostante la giovane età continuo a notare quanto sia dotata.
E' un calderone di idee e ha un modo di imprimere le sue emozioni su carta che quasi balza fuori dalle sue opere.
Resto in attesa di un possibile risvolto della storia e incrocio le dita.
Sarei curiosa di saperne di più su questa turbolenta ragazza e perché no vorrei vedere il dipanarsi di questa storia d'amore.
Buona lettura a tutti.



 
Salve ragazze, oggi vi voglio parlare di Fragile, primo volume della serie di I.M. Another uscito da poco. 
Per chi mi conosce un po' e segue le recensioni che scrivo sa che questo romanzo sarebbe entrato nella mia biblioteca. Il genere Erotic Romance è tra i miei preferiti, quindi, appena uscito l’ho fatto mio. 
Vorrei sottolineare che la trama mi ha suscitato molta curiosità, anche se già si poteva intuire molto.




In realtà tra personaggi banali e finti colpi di scena si delinea un libro che lascia decisamente molto a desiderare.
Mister T (il cliente misterioso) ha attirato da subito la mia attenzione: chi sarà? Perché ha queste esigenze? Sarà sfigurato o semplicemente è un uomo che non vuole farsi riconoscere? Grazie a queste domande che necessitavano di una risposta ho iniziato questo romanzo.
Melanie è una giovane ragazza che studia, ma la sua situazione familiare è alquanto disastrata. Genitori separati, una mamma che è più di là che di qua e pochi soldi. Per questo decide di rispondere a un annuncio su internet e iniziare a prostituirsi per riuscire a guadagnare il più possibile e poter raggiungere il padre e la sorella.
Sono due punti che mi hanno lasciato perplessa: il primo quando ho letto che ha risposto all’annuncio su internet di uno sconosciuto che offriva soldi facili. Il secondo che non si è minimamente disgustata quando le è stato proposto un lavoro da escort. La leggerezza su come viene affrontato questo argomento mi ha ulteriormente lasciato basita. Anche quando viene spiegato il motivo di tale decisione non ho sentito né amarezza né tanto meno la delusione che poteva provare verso se stessa nello scendere così in basso. E anche se lei lo fa per una necessità che avrei dovuto sentire, come senza via di uscita, non l’ho letta cosi. Poteva semplicemente trovarsi un qualunque altro tipo di lavoro senza per forza vendere il suo corpo, quindi forse da come si comporta e si atteggia direi che è più una sua scelta che una obbligatorietà. Soldi facili indubbiamente, ma a quale costo? Se avessi letto tra le righe che era la sola possibilità, forse avrei compreso, e anche accettato questa alternativa.
In effetti Mister T è strano, non vuole parole, esige silenzio durante gli incontri con Melanie. E’ un uomo che vuole restare nell’ombra e non deve essere visto e neanche riconosciuto.
Si, ha gusti particolari, Mister T è un cliente diverso da quelli che normalmente Melanie incontra, anche quando c’è una velata descrizione dei suoi clienti abituali non ho avvertito disgusto in quello che fa. Personalmente se vendere il mio corpo fosse la sola via di uscita proverei schifezza e delusione nel non riuscire a trovare una strada meno deplorevole, ma in Melanie non sento questa condizione.
Il primo appuntamento con Mister T provoca in lei una grande curiosità, tra loro nasce immediatamente una forte attrazione. Non sa chi sia, è tutto misterioso, ma quest’uomo sa come toccarla, come darle piacere, si crea questa connessione che spinge Melanie a voler sapere a tutti i costi chi sia.





La suspense del libro termina quasi subito appena si scopre chi è Mister T, non solo, Melanie sa perfettamente chi sia, ma non crede ai suoi occhi.
Mi aspettavo qualcosa in più, quel qualcosa che tenesse accesa la mia attenzione, una storia coinvolgente e anche ricca di colpi di scena. Appena scoperto l’identità di questo uomo misterioso il mio interesse è sceso improvvisamente facendo spaziare troppo la mia fantasia sul suo evolversi.
Melanie non mi ha conquistata, non ho provato per lei la solidarietà che noi donne proviamo generalmente verso le protagoniste con un passato o un presente che sono costrette a vivere. Non ho provato compassione o tristezza perché è costretta a prostituirsi, sembra che non la tocchi, anche la descrizione dei suoi incontri l’ho precipita tramite le sue parole come una cosa che non ha importanza, è solo il suo corpo, non prova repulsione per quello che fa, né tristezza, né amarezza ed è questo che mi ha lasciata distaccata nei suoi confronti.
Il rapporto tra Mister T e Melanie si intensifica da subito, entrambi provano questa connessione che sinceramente non ho capito, posso comprendere la forte attrazione ma, non sono riuscita a capire il sentimento che prova Melanie verso questo uomo. Non nego la loro intesa sessuale, si sente, ma oltre a quello non so spiegarmi quale altro sentimento li unisca. Melanie parla di amore verso questo uomo ma per me è più un’ancora a cui si aggrappa. Da parte di Mister T non ho sentito che oltre alla forte attrazione possa esserci altro, la sensazione che ho avuto è che lui voglia salvarla, che le offra una via di uscita, che però non è lui.
In questa storia si aggiunge anche un'altro personaggio, Warren, migliore amico di Melanie. Un ragazzo che nutre dei sentimenti forti per Mel, una figura che lascia un po' il tempo che trova, un ragazzo che funge da pungiball più che altro e che arriva in suo aiuto nel momento del bisogno.
Il finale poi mi ha lasciato alquanto perplessa, e non perché è sospeso, ma perché il suo atto di generosità verso il suo migliore amico Warren, ha confermato la mia opinione su di lei.
Spenderò queste poche e ultime parole, e mi dispiace ma non ne ho di più, per Mister T, un protagonista che pur se nelle scene erotiche si dà egregiamente da fare, oltre a questo non dà di più.
In conclusione avrete capito che non vi consiglio questa lettura o almeno se volete leggerlo non aspettatevi un romance che coinvolga. 





Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto Amazon

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...