martedì 18 aprile 2017

RECENSIONE: NON TI LASCERÒ CADERE "Left drowning series #2" di JESSICA PARK


Salve Readers, la RECENSIONE di oggi è sul secondo e ultimo volume della duologia Left drowning series di Jessica Park edita da Sperling & Kupfer. 
Pronti a rincontrare Blythe, Chris e Sabin e scoprire cos'altro hanno in servo per noi? 
L'ha letta per noi Caterina, andiamo a scoprire cosa ne pensa. 

TITOLO: NON TI LASCERO' CADERE

AUTORE: JESSICA PARK

SERIE: LEFT DROWNING #2

GENERE: NEW ADULT

EDITORE: SPERLING & KUPFER

DATA D'USCITA: 27 MARZO 2017

Serie Left drowning   ANTEPRIMA QUI
1. Sei in ogni mio respiro 
2. Non ti lascerò cadere



Dopo aver affrontato il proprio inferno personale, Blythe McGuire può finalmente guardare in faccia il suo futuro. Un futuro ormai inevitabilmente intrecciato a quello dei fratelli Shepherd. Con Chris, condivide un'incredibile storia d'amore. Con Sabin, un'intensa amicizia, che sta diventando ogni giorno più complicata e presto verrà messa alla prova. Perché ora è Sabin che rischia di annegare, sopraffatto da un passato difficile che ancora lo ossessiona. Il suo tormento minaccia di trascinare tutti e tre in acque pericolose. E anche se Blythe è riuscita a superare il proprio dolore e salvare se stessa, salvare Sabin potrebbe essere, per lei, la sfida più grande di sempre.









Eccoci di nuovo in compagnia di Blythe e Crhis che abbiamo cominciato ad amare e a conoscere nel primo volume di questa intensissima duologia. 

Anche se questo libro è leggibile autonomamente per via dei continui riferimenti che l'autrice fa, è consigliabile comunque aver letto il precedente, le sensazioni e le emozioni che si vivono in Sei in ogni mio respiro non possono certo essere riassunte o citate.

Riprendiamo la storia a pochi mesi dalla fine del precedente volume con questa splendida famiglia formata dai nostri protagonisti e dai loro fratelli.



I traumi devastanti del loro passato sembrano superati e sembrano tutti veramente felici. Ma la guarigione di certe ferite non avviene in un momento, è un cammino che bisogna saper affrontare giorno dopo giorno. A volte si fa qualche passo avanti per poi tornare indietro.

La storia, anche in questo libro, è raccontata tramite il POV di Blythe. Lei e Chris sicuramente sono una forte presenza nel libro, ma l'attenzione si sposta sul fantastico Sabin. Ero stata subito affascinata da Sabin e non vedevo l'ora di saperne di più su di lui. 

Sabin come gli altri ha vissuto i traumi causati dal padre ma contrariamente agli altri fratelli era più grande, ha visto e vissuto più da vicino tutti i sacrifici che Chris ha fatto per loro. I suoi sensi di colpa insieme ai cambiamenti che stanno avvenendo in questa nuova famiglia allargata sono troppo forti per lui che fatica a tenere sotto controllo la sua vita.



Blythe e Chris ne hanno passate tante insieme. Sono ancora follemente innamorati e continuano insieme ad affrontare e  combattere i loro demoni aiutandosi l'un l'altra. Purtroppo le lotte di Sabin sono in procinto di avere un impatto sulla loro relazione e sul percorso che stanno affrontando. Chris si preoccupa profondamente per il suo fratellino, e Blythe e Sabin hanno un rapporto speciale e molto intenso. Entrambi non possono fare a meno l'uno dell'altra, la loro amicizia è profonda. E la domanda che sia noi che loro ci iniziamo a porre è: sarà davvero solo amicizia?
Ho amato molto questa storia. Sinceramente non riuscivo a capire come l'autrice ne sarebbe potuta uscire, o dove voleva andare a parare, la vedevo un po' come in un vicolo cieco, invece ce l'ha fatta. Certo forse il dubbio che in alcuni punti ci siano delle forzature ci viene ma tutto sommato le possiamo accettare. 
Attenzione, non si tratta di un triangolo amoroso, è piuttosto un'esplorazione delle relazioni complesse tra tre persone che si amano, in modi diversi, ma si amano. Tutti e tre con ancora tante cicatrici e situazioni irrisolte stanno disperatamente cercando una via d'uscita.


E una lettura dal forte impatto emotivo, io ho sofferto e anche versato qualche lacrima per e con loro. Ho apprezzato molto la forte attenzione che l'autrice pone sulle relazioni sia di coppia che familiari e il modo in cui queste sono state esplorate. 

Ci sono alcune cose, tuttavia, come ho accennato prima, che mi sono sembrate un po' forzate. Per esempio le dinamiche tra Blythe/Sabin le ho trovate un po' troppo intense per due migliori amici. Così come il modo tranquillo di affrontare la situazione da parte di Cruise. Ma il finale e le sue rivelazioni mi hanno stregato. Sono state talmente deliziose che posso dire tranquillamente di aver superato queste due stonature grazie allo splendido escamotage finale. Quindi sì, per me è stato assolutamente un viaggio positivo.  







Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto Amazon
Recensioni (clicca sull'immagine per leggere la recensione corrispondente):





SalvaSalva

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...