lunedì 19 giugno 2017

RECENSIONE IN ANTEPRIMA: PERFECT 2: LE IMPERFEZIONI DEL CUORE "Perfect Series" di ALISON G. BAILEY


Salve Readers, oggi RECENSIONE IN ANTEPRIMA per l'attesissimo libro Perfect 2 scritto dalla bravissima Alison G. Bailey e edito da DeA. 
Riusciranno i protagonisti di questo secondo volume, Brad e Mabry, a rapirci il cuore e a stregarci come Noah e Amanda nel precedente? Un compito sicuramente arduo. 
Andiamo a scoprire cosa ne pensa Caterina che ha letto il libro per noi.

TITOLO: PERFECT 2: Le imperfezoni del cuore

AUTRICE: ALISON G. BAILEY

SERIE: PERFECT #2

EDITORE: DeA 

GENERE: NEW ADULT

DATA D'USCITA: 20 GIUGNO 2017

Serie Perfect
1. Perfect: la perfezione di un attimo ◆ Noah e Amanda ◆ 8 MARZO 2016  RECENSIONE
2. Perfect 2: le imperfezioni del cuore  ◆ Brad e Mabry ◆
3. Presently Perfect


Brad Johnson può avere ogni ragazza che desidera. Può sedurla e abbandonarla con la stessa facilità. Ma le cose cambiano quando incontra Marbry. Marbry è bella, intelligente, sfacciata. E misteriosa. C'è qualcosa in lei che Brad non riesce a decifrare. Qualcosa che Marbry vuole tenere segreto, a ogni costo. L'attrazione tra Brad e Marbry è immediata, irresistibile. Per la prima volta nella vita, lui si innamora perdutamente e abbassa la guardia. Eppure più Brad si avvicina, più Marbry si allontana. Perché ci sono ferite che non si cancellano, e ricordi che tornano sempre a tormentarci.


Ho amato talmente tanto il primo libro che ho pensato che sarebbe stato difficile bissare quel successo per quanto indubbiamente l'autrice sia bravissima. 
Tanti sono i fattori che contribuiscono a far sì che un libro ci piaccia o meno. Tra i principali sicuramente sono i personaggi e l'empatia che riusciamo stabilire con loro, i temi trattati oltre allo stile di scrittura e altri millemila fattori.
In questo romanzo rincontriamo Brad, uno dei "cattivi" del primo volume, io l'avrei preso ripetutamente a calci nelle gengive ma nonostante questo devo dire che mi attraeva. Lui aveva avuto una storia con Amanda e non era stato esattamente esemplare in quanto a correttezza ma io adoro i personaggi imperfetti, e naturalmente mi incuriosiva.
Perfect 2 racconta la storia di Brad e Mabry attraverso i pov di entrambi, andando avanti e indietro nel tempo fino a confondersi.



Devo dire che la parte iniziale mi ha lasciato un po' spaesata, non capivo dove l'autrice mi volesse condurre, come le vicende potessero avere una logica così mescolate e come ad un certo punto si potessero fondere insieme avendo un senso. Donna di poca fede che sono. Il senso e il punto di incontro il genio Bailey lo trova e come. Tutto torna alla fine.
Siamo consapevoli, perché lo abbiamo conosciuto, che Brad era veramente uno stronzo al liceo ma questa storia ci racconta i retroscena, la sua formazione, i motivi per cui il suo personaggio era così.
Brad ha avuto un infanzia difficile, una famiglia disfunzionale ed è consapevole che non è stato voluto dai suoi genitori. Questo lo porta ad avere un comportamento strafottente e menefreghista nei confronti di tutti ed egoistico e anaffettivo nei confronti delle donne. Fino a quando una tragedia lo colpisce molto da vicino, e questo lo porta a riflettere a tentare di cambiare il suo atteggiamento.
Mabry è ossessionata dal suo passato. Mentre in superficie è una persona in gamba, sexy e di successo sotto il leggero strato di facciata troviamo una persona persa, che sta annegando.



Entrambi si laureano in legge e le loro strade si incrociano nello studio legale del padre di Brad, dove entrambi iniziano a lavorare. Sono immediatamente attratti l'uno dall'altra, lei resiste per un po' alle avances di lui ma poi cede e diventano amici con benefici.
Brad capisce subito che c'è di più e cerca di cambiare le carte in tavola. Cerca di avere di più. Mabry tuttavia non è assolutamente intenzionata a cedere su questo punto e comincia ad arretrare. 
In realtà è instalove tra i due, avvertono entrambi subito che l'intensità del loro rapporto è differente da qualsiasi cosa abbiano provato prima. Anche se quasi non ce ne rendiamo conto nell'immediato perché i continui flashback del loro passato ci fanno apparire l'innamoramento come più lento.
In realtà questo Brad malato d'amore da subito mi fa vivere male la storia. Una persona completamente diversa da ciò che abbiamo conosciuto prima, certo è cresciuto gli sono accadute delle cose ma mi ha infastidito. Lui continua a ripetere che Mabry è il suo destino, che è bellissima sia dentro che fuori ma nella mia mente io penso sempre che lui sia infinitamente attratto solo dal suo involucro. Lui non ha idea dei problemi e dei pensieri di Mabry, come può amarla per quel che realmente è? Tutto ciò mi ha fortemente frenato, non sono riuscita a provare molto trasporto o empatia né nei confronti di Brad né tanto meno di Mabry.  Il loro amore non mi ha convinto per nulla.



Ma la cosa con cui proprio non sono riuscita a legare è il problema di Mabry, lei è un'autolesionista, si fa del male perché il dolore la aiuta a sopportare le situazioni intense, i sentimenti che lei non vuole provare, né ricordare. Un tema delicato e molto particolare che io pero' non riesco a comprendere. Non riesco a immedesimarmi in nessun modo in una situazione simile, né tanto meno riesco a provare empatia con il personaggio di Mabry. Sono consapevole che questo è un mio limite. Io amo solitamente i personaggi imperfetti, ma in questo particolare caso non riesco.
Insomma, tante sono le motivazioni che mi hanno reso difficile la lettura, ho provato ansia e angoscia per gran parte del libro, e non ansia positiva. 
L'autrice è bravissima, io la adoro, il ritmo narrativo è sempre sostenuto, non ci sono momenti di calo di tensione, nonostante ciò non ho amato questo libro. Non mi sono entrati nel cuore i personaggi e il finale così steso mi ha infastidito, l'ho trovato davvero esagerato.
Mi farebbe davvero piacere se lo leggeste e aveste voglia di mostrarmi il vostro punto di vista al riguardo. Perchè sono convinta che il libro per molte di voi sarebbe più che valido, magari potreste aiutarmi a vederlo con occhi diversi. 




Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto Amazon


Clicca sull'immagine per leggere la recensione corrispondente

2 commenti:

  1. Leggo che con questo secondo volume non ci siamo, io devo ancora leggerli entrambi... devo dire di averli aggiunti in lista per le tante recensioni entusiaste del primo volume ❤
    Bhè l'autolesionismo è un tema che anch'io non capisco...
    Comunque gli darò una chance, lo leggerò, e poi tornerò qui per parlarne con te... magari ci troveremo d'accordo chissà...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...