giovedì 27 luglio 2017

Recensione: DARK RED "Captive Series #2" di C.J. ROBERTS


La recensione di oggi ci porta ad assaporare uno scenario dark e  denso di suspense...
Barbara ha letto per noi il secondo volume di questa serie che ci aveva lasciato in sospeso, andiamo a scoprire se l'epilogo l'ha soddisfatta...

TITOLO: DARK RED

SERIE: CAPTIVE #2

AUTORE: C.J. Roberts

GENERE: DARK EROTIC ROMANCE

EDITORE: NEWTON COMPTON

DATA DI USCITA: 17 LUGLIO 2017

Captive Series:
1. Dark Blue 17 Agosto 2016 RECENSIONE
2. Dark Red 17 Luglio 2017  
3. Epilogue
3.5. Determined to Obey



Eccitante, intrigante, pieno d'azione.
Qual è il prezzo della redenzione?
Salvato dalla schiavitù sessuale da un misterioso agente pakistano, Caleb porta il peso di un debito che dev'essere pagato con il sangue.
La strada è stata lunga e costellata di incertezze, ma per Caleb e Livvie sta per finire tutto.
Finirà per rinunciare alla donna che ama pur di avere vendetta?
O sarà lui stesso a sacrificarsi?
«A Caleb sembrava che la natura degli esseri umani ruotasse intorno a una verità empirica: volere quello che non possiamo avere. Per Eva, era il frutto dell'albero proibito. Per Caleb, era Livvie.»

Ho intrapreso questa lettura con grande entusiasmo, visto il finale del primo volume, non vedevo l'ora di avere tra le mie mani l'epilogo di questa storia di dolore, tormento, desiderio, paura, coraggio, vendetta e redenzione e infine amore.
Il problema è stato che quando ho iniziato questo libro, non vi nascondo che inizialmente non ci capivo nulla.
Il secondo volume inizia dalla fine, ovvero ritroviamo Livvie in ospedale con un agente dell'FBI alle calcagna che vuole che gli racconti cosa è successo.
Per cui ritroveremo Livvie in un letto di ospedale in via di guarigione un po' malandata, ma in realtà, per la giovane l'unico dolore che sente è nel cuore per la perdita di Caleb, il suo rapitore, il suo carceriere, il suo padrone...


Stiamo parlando di un Dark e credetemi che per chi come me non legge questo genere, non è stata proprio una passeggiata.
La prima cosa che non si capisce è questo sentimento ossessivo di Livvie per il suo rapitore che vi ricordo l'ha strappata alla sua vita da studentessa per istruirla e farne l'esca per un perverso e violento uomo d'affari russo che predilige avere come schiave  di sesso donne giovani e soprattutto vergini.
Livvie ha sopportato l'inverosimile da Caleb e nonostante tutto prova un amore quasi malato per lui.
Non fa altro che piangere e chiedere di avere una sua foto per ricordare l'uomo che non solo l'ha rapita ma l'ha plasmata per essere una schiava del sesso per il nemico numero uno di Rafiq, il salvatore di Caleb.
Attraverso il racconto di Livvie scopriremo poco a poco quello che è successo dopo che è stata salvata da Caleb dalle grinfie di alcuni motociclisti che facendole credere di aiutarla nella sua fuga dal suo rapitore, tentano in realtà di abusare di lei.
Scopriremo cosa in realtà accaduto dopo il salvataggio di Caleb, cosa l'ha portata in ospedale e soprattutto che fine ha fatto il bellissimo uomo dagli occhi di ghiaccio.


Come ho premesso, questa lettura per me è stata faticosa per gli scenari e per la narrazione al punto di pensare di essermi persa un pezzo da qualche parte ma soprattutto per il peso dei dialoghi fra dominatore e schiava e comunque per la condizione della donna in tutto ciò...
Non stiamo parlando di adulti consenzienti, stiamo parlando di donne rese schiave per il piacere capriccioso di uomini o addirittura viziate coppie che si intrattengono nelle loro noiose serate fra amici.
Avete in mente il film Eyes Wide Shut? Ecco l'ambientazione è quella...
Però Livvie non ci sta, ovvero, cerca di ribellarsi un po' con Caleb e questo la rende umana e soprattutto ce la fa accettare di più come eroina della nostra storia.
Livvie è innamorata e grazie al forte sentimento che prova per Caleb riuscirà a fargli capire quale è il bene e qual è il male... e lo cambierà, facendogli mettere in dubbio tutto ciò che per lui è sempre stata una certezza o comunque tutto ciò in cui credeva.
Il personaggio di Caleb è forte ma fragile al tempo stesso.
È un uomo che ne ha passate di tutti i colori nella sua adolescenza, nella parte della vita più importante per la formazione del suo carattere e l'autrice ha dipinto perfettamente questo personaggio, a tratti sprovveduto, duro, passionale, vendicativo, riflessivo, fedele ma stanco di essere prigioniero di un destino o del senso di gratitudine nei confronti di Rafiq...
Livvie è la sua luce ma è difficile scegliere di voltare le spalle a chi ti ha salvato per gettarsi a capofitto in qualcosa di estraneo e pericoloso come l'amore...


Le scene di sesso visto il genere sono piuttosto bollenti e a tratti non fastidiose ma difficili.
Nel momento in cui il sentimento verrà palesato allora lo scenario cambierà e chi come me ama il genere romance si troverà gli occhi a cuore!
Detto questo posso dirvi che i colpi di scena saranno tanti in questa storia dark ma anche densa di suspense ed erotismo per cui lo consiglio a chi vuole leggere una storia un po' diversa e meno leggera e a chi vuole provare a leggere un nuovo genere.
Alla fine devo dire che anche se il primo 30% è stato piuttosto impegnativo sono contenta di essermi messa alla prova in questa lettura così lontana da ciò che sono abituata a leggere.

Se ti è piaciuto questo post clicca su 

Link acquisto Amazon
Per leggere la recensione precedente clicca sull'immagine

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...