mercoledì 7 novembre 2018

Recensione in anteprima: LA MIA STORIA SBAGLIATA CON IL RAGAZZO GIUSTO "The Propositon Series" di KATIE ASHLEY


Salve readers, oggi la RECENSIONE è sul primo volume della nuova serie dell'amatissima Katie Ashley, purtroppo non si tratta di uno stand-alone, ma ci auguriamo che la Newton Compton Editori ci regali presto il finale. Pronte a conoscere Aidan e Emma? Manca solo un giorno, nel frattempo andiamo a scoprire qualcosa di più con Caterina che ha letto il libro per noi e ce ne parla.


TITOLO: LA MIA STORIA SBAGLIATA CON IL RAGAZZO GIUSTO

TITOLO ORIGINALE: THE PROPOSITION

SERIE: THE PROPOSITION #1

AUTORE: KATIE ASHLEY

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA DI USCITA: 8 NOVEMBRE 2018

The Proposition Series:
1. La mia storia sbagliata con il ragazzo giusto ♦ Aidan & Emma ♦
2. The proposal ♦ Aidan & Emma ♦
3. The pairing ♦ Megan & Pesh ♦
3.5 The predicament
4. The plan


Con l'arrivo del suo trentesimo compleanno, Emma Harrison ha scoperto di desiderare un figlio. Peccato che non ci siano principi azzurri all'orizzonte. E quando il suo migliore amico si tira indietro come possibile donatore, le opzioni scarseggiano. C'è sempre la banca del seme, ovviamente, ma Emma vorrebbe sapere qualcosa di più del padre di suo figlio. Aidan Fitzgerald è noto per essere un donnaiolo. È raro che gli venga rifiutato qualcosa, specialmente in camera da letto. Ma quando Emma si fa beffe delle sue avance alla festa di fine anno dell'ufficio, si scopre più attratto da lei di quanto vorrebbe ammettere. Si presenta così alla sua porta con un'offerta vantaggiosa per entrambi: sarà lui il padre del bambino se Emma acconsentirà a concepirlo naturalmente. L'accordo è bizzarro, ma Aidan, dopotutto, ha un certo fascino e Emma è tentata di accettare. Riuscirà a mantenere gli incontri con Aidan su un piano puramente fisico? E frequentare Emma servirà a smussare il carattere di un insopportabile dongiovanni?


Devo essere sincera, avevo altissime aspettative su questo libro ed effettivamente è stato piacevole, divertente e sensuale da morire. Scorre liscio come l'olio, anche perché ammettiamolo, la Ashley sa scrivere. L'unico problema? Non si può negare sia scontato, prevedibile e abbastanza irrealistico.




Emma Harrison sta per compiere trent'anni e il suo orologio biologigo ticchetta sempre più forte. Lei, semplicemente DEVE avere un bambino. Ha sempre desiderato dei figli ma dopo aver perso il fidanzato in un tragico evento e successivamente sua madre per malattia ha un disperato bisogno di avere un bambino tutto suo da amare. 
La motivazione che ci fornisce Emma a questo disperato bisogno di maternità devo ammettere che mi ha un pochino infastidito: cercare una sostituzione agli affetti persi facendo un bambino non credo sia una soluzione ai traumi che chiaramente ha subito negli anni. 
Comunque, un suo carissimo amico gay, Connor, si era offerto di donare il suo sperma per farle realizzare il suo sogno ma, ahimè, il suo partner non riesce ad accettare l'idea e quindi Connor è costretto a tirarsi indietro.
Aiden Fitzgerald arriva nel momento in cui Connor tenta di spiegare le sue ragioni a Emma. E si accorge che lei non è altri che la stupenda donna che lui ha da tempo adocchiato e che peraltro l'ha mandato in bianco a un party organizzato per i dipendenti del loro ufficio. Dopo aver ascoltato le argomentazioni di Connor decide di offrirsi come donatore di sperma ed esaudire i desideri di Emma. Ed è qui che arriva la "proposta". Aiden aiuterà Emma a rimanere incinta ma solo se il concepimento avverrà in modo naturale. Non avrà nulla a che fare con la sua crescita ma avrà il diritto di visita nel caso lo volesse. Aiden è un vero playboy, è sexy e strafigo da morire e passa di donna in donna rifuggendo da qualsiasi tipo di relazione duratura. 
Ora la domanda che nasce spontanea è... Ma questo ci fa o ci è? Non vuole avere legami di sorta con nessuna donna, ma in meno di due secondi si propone di concepire un figlio con una donna che avrebbe dovuto vedere giorno dopo giorno al lavoro? A voi sembra normale questa cosa?
Insomma, passiamo oltre dicendo che il ragazzo ci ha riflettuto poco, e in quei pochi secondi direi che ha ragionato non con il cervello ma con un altro organo probabilmente sotto la cintola.
Comunque Emma naturalmente accetta, e da qui iniziano i tentativi. Come abbiamo detto la Ashley è molto brava a scrivere, le scene di sesso sono bollenti e allo stesso tempo romantiche da morire, i dialoghi divertenti e a volte anche intensi. 
Aiden, nonostante la sua reputazione, ha capito quanto sia inesperta Emma e fa di tutto per rendere speciale i loro approcci. Con il risultato naturalmente che Emma non sapendo separare il sesso dall'amore, per sua stessa ammissione, si innamora perdutamente di lui, ma attenzione perché anche Aiden sembrerebbe sulla strada buona...



Insomma, per ovvi motivi non posso sbottonarmi di più, anche perché fatta eccezione per il cliffhanger finale direi che tutto segue dei binari piuttosto battuti. 
Ora non so come spiegare, so che dalla recensione sembrerebbe che il libro non mi sia piaciuto molto, ma vi assicuro che non è così, non l'ho adorato ma non mi è dispiaciuto, il problema che mi perseguita in ogni lettura in realtà è la mia fissazione per i dettagli.
La Ashley riesce a mantenere il giusto ritmo, grazie a dialoghi spiritosi, personaggi di contorno accattivanti e scene di sesso bollenti e coinvolgenti. 
Non ho amato molto Emma, l'ho trovata un controsenso ambulante. 
Vi faccio un esempio, ma in realtà ce ne sarebbero svariati ugualmente contraddittori: secondo contratto firmato e sottoscritto da entrambi lei dovrebbe crescere il figlio tanto agognato da sola, ma quando si ritrova a fare la baby sitter al neonato della sorella di Aiden riprende aspramente quest'ultimo perché non la aiuta con il bambino. Naturalmente voi mi direte che questo è un atteggiamento tipico delle donne ma io vi ricordo che qui non siamo neanche lontanamente in aria da matrimonio.
Aiden diciamo che mi sarebbe piaciuto se all'inizio fosse stato un po' più coerente con il suo personaggio almeno per qualche altra pagina. Ma vabbè lo accettiamo per quello che è. 
Ragazze che dirvi di più, siccome so che poche sono rompiscatole e schifosamente pignole come me, naturalmente ve lo consiglio e io stessa aspetterò il seguito, questa volta magari con minori aspettative. 
Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto Amazon

Clicca sull'icona corrispondente e seguici anche su:
        

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...