sabato 26 gennaio 2019

Recensione: IMPERFETTI SCONOSCIUTI di DANIELA VOLONTÉ


Salve readers, la RECENSIONE di oggi è su un libro di recentissima uscita. L'autrice è una nostra gradita conoscenza, Daniela Volontè. 
Trovate all'interno del post le impressioni di Barbara.
Buona lettura!

TITOLO: IMPERFETTI SCONOSCIUTI

AUTRICE: DANIELA VOLONTÉ

EDITORE: NEWTON COMPTON EDITORI

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 24 GENNAIO 2019


AUTOCONCLUSIVO
Sabina Villa ha trent'anni, fa due lavori per pagare il mutuo e coltiva una grande passione: la scrittura. I libri che pubblica sono il suo orgoglio. Mette se stessa nelle storie che scrive, perché sa bene quanto le parole abbiano il potere di far emozionare. Un giorno, alla ricerca di informazioni per il suo romanzo, scrive un post sui social in un gruppo di appassionati di moto. L'unico a risponderle è un certo Jacopo, che la contatta in chat privata e si dimostra disponibile ad aiutarla. Con il tempo i messaggi tra i due diventano sempre più assidui, costellati di battibecchi, battute al vetriolo, ma anche di piccole confidenze e consigli. Ma chi è davvero Jacopo? E perché si è lasciato coinvolgere così da una conversazione virtuale cominciata per caso? La curiosità di riuscire finalmente a incontrarsi è forte, ma Sabina sa bene che non basta qualche battuta da dietro a uno schermo a rendere un rapporto sincero. E allora, come è possibile che quando legge quei messaggi le batta così forte il cuore?
E siamo arrivati al romanzo numero nove per Daniela Volonté.
Ogni suo romanzo viene atteso con grande trepidazione perché Daniela con la sua semplicità riesce sempre a catalizzare l'attenzione delle lettrici romance.
Credo di non aver perso nemmeno uno dei libri di Daniela e anche per questo ultimo le aspettative erano molto alte.
Come spiega l'autrice nelle note che aprono il libro, l'intento è stato quello di sperimentare forme diverse di comunicazione, inserendo delle chat in versione video caricate su YouTube e sarà scelta delle lettrici se guardarle o se leggerle canonicamente nelle pagine della storia.


Come ben esposto nella sinossi, Sabina Villa è un'aspirante autrice di romance che si barcamena fra due lavori (uno in ufficio di giorno e uno come cameriera in un pub di sera).
Durante delle ricerche per il suo nuovo libro si imbatte in un gruppo di Facebook di appassionati di bike. Avendo bisogno di alcune informazioni riuscirà a farsi contattare da un solo utente: nickname Adam.
In realtà "Adam" è Jacopo che misteriosamente inizia un rapporto di amicizia virtuale con la bella Sabina, instaurando una complicità e un legame quotidiano con lei.
Inizialmente diffidenti, entrambi porranno subito delle regole: niente di personale, nessuna foto ma soprattutto non si incontreranno mai.
Naturalmente sarà dura per entrambi riuscire a mantenere i buoni propositi.
Sia Sabina che Jacopo hanno qualcosa da nascondere…
Jacopo Smith è un'affermato chirurgo in attesa di una sentenza. É stato accusato di truffa al sistema sanitario nazionale per aver tentato di salvare due pazienti ormai spacciati. Vive recluso in casa del fratello per evitare la stampa che lo tampina in ogni dove in attesa del responso della magistratura.
Attraverso queste chat Jacopo trova in Sabina quell'affetto disinteressato e quella genuina amicizia di cui ha bisogno in questo momento.



É stanco delle donne che lo apprezzano solo per il suo aspetto, la sua posizione sociale o per la sua auto lussuosa.
Sabina, è stata ferita in passato da uomini vuoti che l'hanno solo usata, con Jacopo ritrova un po' della fiducia persa nel genere maschile.
Si susseguiranno chat esilaranti, accompagnate da paure e interrogativi dei due protagonisti fino a quando Jacopo deciderà di tradire il patto con Sabina e si presenterà al pub per vederla.
Peccato che Sabina lo scoprirà e questo scatenerà le sue ire nei confronti del bel chirurgo fino a che lui non troverà il modo di farsi perdonare e finalmente andranno allo scoperto.
Nuovi dubbi e insicurezze mineranno il rapporto di Jacopo e Sabina ma entrambi con la volontà di stare insieme troveranno il modo per superare tutto.
Come tutti i libri di Daniela anche questo ha una scrittura davvero scorrevole che ti porta a leggere pagina dopo pagina con una rinnovata ingordigia.
Ho trovato i dialoghi delle chat, con quel pizzico di ironia, veramente esilaranti che rendono piacevole il susseguirsi di botta e risposta per una prima buona parte del libro.
Dal momento in cui i due protagonisti si incontreranno ritroverete la narrazione semplice ma avvolgente e delicata della Volonté, la stessa scrittura che l'ha contraddistinta in questi anni.
Però nonostante tutto devo dire che questa volta ho trovato meno empatia con i protagonisti, soprattutto con Jacopo.
Mentre ho riconosciuto in Sabina le caratteristiche delle donne "targate" Volonté, questa volta non ho sentito per Jacopo quel trasporto che normalmente sento per tutti i personaggi principali maschili creati dalla mente dell'autrice.
Sì affascinante, sì serio ma meno "cazzuto" degli altri.
Sarà che io entro più in sintonia con i protagonisti maschili che con le donne dei libri che leggo, ma questa volta devo dire che mi è mancata quella scintilla che solitamente mi fa innamorare dell'uomo tormentato, appassionato, che mi fa bollire il sangue.



Questo non vuol dire che comunque non abbia apprezzato questa ultima opera di Daniela.
Diciamo che come ho scritto in premessa quando prendi in mano un libro di autrici di questo calibro, ti aspetti sempre il colpo di fulmine che questa volta ahimè non è arrivato.
É una storia molto carina a tratti ironica e tenera ma non ho sentito l'emozione o il pathos degli ultimi libri.
Si tratta comunque di un giudizio positivo ma che per onestà devo sottolineare ho trovato un po' meno scintillante rispetto ai precedenti per i quali ho dato giudizi nettamente superiori.
Per cui vi invito a leggere anche questa ultima storia di Daniela e vi chiedo di smentirmi se non siete d'accordo con me...
Link d'acquisto Amazon


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...