lunedì 28 gennaio 2019

Recensione in anteprima: NEVER 1. Non Amarmi "Never Series" di LAURA KNEIDL


Salve Readers, oggi la RECENSIONE è in ANTEPRIMA. Caterina, ci parlerà del primo volume di una duologia New Adult che ha riscosso moltissimo successo in Germania. 
L'autrice è Laura Kneidl, l'editore Sperling & Kupfer, non ci resta che andare a scoprire qualcosa di più su questo libro. 

TITOLO: NEVER. NON AMARMI

TITOLO ORIGINALE: BERUHRE MICH. NICHT 

AUTORE: LAURA KNEIDL

SERIE: NEVER #1

EDITORE: SPERLING & KUPFER


GENERE: NEW ADULT


DATA D'USCITA: 29 GENNAIO 2019

Categoria: college - abuso
Narrazione: prima persona pov femminile
Finale: cliffhanger


Never Serie
1. Never. Non amarmi ♦ Sage & Luca ♦ 
2. Never2. Non perdermi ♦ Sage & Luca ♦  
Quando, pur di scappare dai suoi problemi, Sage si trasferisce in un altro Stato, lontanissima dalla madre, dalla sorella e dalla sua migliore amica Megan, al suo arrivo non ha niente. Niente soldi, niente casa, niente amici. Nient'altro che la ferrea volontà di dimenticare e ricominciare da capo. Ma neanche un college a quasi cinquemila chilometri di distanza da casa può bastare se i ricordi ti accompagnano a ogni passo e la paura è ormai parte di te. Accade così anche il giorno in cui Sage inizia il suo lavoro in biblioteca e incontra Luca. Con i suoi penetranti occhi grigi e i tatuaggi, Luca rappresenta tutto ciò di cui Sage ha paura. Ma Luca non è quello che sembra a prima vista. E non appena Sage riesce a guardare oltre la facciata, il cuore le inizierà a battere pericolosamente più veloce, e dovrà lottare con tutta se stessa per non permettere al suo passato di boicottare il suo futuro. 
Sono sempre contenta di conoscere nuove autrici, di scoprire nuovi stili e devo dire che la Kneidl mi ha conquistato. Non è stato amore a prima vista ma più una cosa cresciuta lentamente durante la lettura.



Sage, la protagonista femminile è una ragazza gravemente danneggiata da eventi che ha vissuto durante l'infanzia e l'adolescenza. E' sicuramente la protagonista assoluta del libro. La storia è raccontata dal suo punto di vista. 

Ha appena compiuto 18 anni, e si è spostata dal Maine al Nevada per studiare all'università. Per Sage l'università è la libertà. Lontano dalla sua famiglia, lontano dalle sue paure, e soprattutto lontano dal tormento che ha sofferto negli anni passati. 
In Nevada spera di trovare un nuovo inizio, una nuova vita, di ricominciare da capo. Certo non sarà facile, perché Sage non ha né un appartamento, né molti soldi, né nessuno a cui potersi rivolgere per un aiuto. Non vuole che si sappia il suo passato, quindi si isola da tutti. 
Questa situazione cambia bruscamente quando incontra April. Sage fa subito amicizia ma le difficoltà arrivano quando si trova a dover interagire con suo fratello. 
E' molto scettica nei confronti di Luca, lui e i suoi tatuaggi rappresentano tutto ciò di cui lei ha paura e dal quale vuole tenersi alla larga. 
Ma pian piano Sage scopre che la sua paura è infondata, che può aprirsi con Luca, loro due hanno in comune più cose di quanto sembrerebbe e con il tempo diventano amici. Ma può un'amicizia di questo tipo, che si sta lentamente trasformando in qualcosa di più, funzionare davvero se si portano dietro tanti segreti e paure? 
Questa storia è tutt'altro che semplice, il libro parla di un tema molto delicato. La protagonista assoluta, attorno alla quale ruota tutto è Sage, lei non ha avuto una vita facile, è una persona diffidente. I personaggi sono perfettamente elaborati, puoi simpatizzare con loro e comprendere i loro comportamenti. Certo avrei tanto voluto che lei avesse più coraggio e fiducia in se stessa, anche se sono consapevole che data la situazione il suo comportamento è più che legittimo. Sage è indubbiamente una figura superbamente realizzata. Il suo stato emotivo e le sue azioni sono perfettamente in linea con il personaggio. Lo stesso vale per Luca e April. Sono perfetti all'interno della storia. Mentre April è una persona estremamente estroversa - tutto di lei irradia energia e gioia - ed è aperta e interessata a tutte le cose tipiche di quell'età, Luca è l'esatto opposto. Ama i libri sopra ogni cosa, è misterioso, difficilmente si fa coinvolgere sentimentalmente dalle persone e preferisce stare da solo. Insomma, fatta eccezione per April, l'autrice si discosta notevolmente dai classici stereotipi ai quali siamo abituate.


Luca, che conosceremo soprattutto nella seconda parte del libro, ci aiuterà notevolmente in questo percorso. E' per merito suo che sono riuscita a immergermi emotivamente nel libro perdendomi nella storia e divorandone il finale. Perché siamo onesti, Luca è la sintesi dell'uomo dei sogni: intelligente, leale, affettuoso, divertente, sensibile vuole essere un bibliotecario, ama i libri e per completare il tutto, è incredibilmente bello.
Se vi aspettate una semplice storia d'amore potreste rimanere deluse perché questo è un romanzo molto più profondo e complesso di quanto si possa pensare inizialmente. E' un vero e proprio percorso che affrontiamo insieme a Sage, soprattutto nella prima parte, le interazioni tra i protagonisti sono limitatissime. Questo romanzo non parla semplicemente del primo grande amore, ma di abuso, di come affrontarlo e di cosa provoca, della ricerca di indipendenza, del percorso necessario per scendere a patti con il passato prima che se ne possa essere sopraffatti. Questo viene affrontato nel libro soprattutto tramite i pensieri, i comportamenti e i sentimenti che si scatenano in Sage, man mano che affronta la sua nuova vita.
La bellezza di questo libro è anche nel fatto che durante tutto il percorso i soggetti sono trattati con estrema sensibilità e competenza.
Avrete capito dalle mie parole che la storia si sviluppa molto lentamente, la mia non è una critica ma, anzi, un valore aggiunto. Sage è un personaggio molto provato ed estremamente chiuso, ed è per questo che accelerare la trama avrebbe invalidato l'autenticità della storia. Soprattutto attraverso questo lento sviluppo, l'autrice riesce a creare una storia molto realistica che si differenzia da altre opere del genere. 
Lo stile di scrittura inoltre è piacevole, molto scorrevole, è anche divertente e fa sì che le pagine scorrano fluidamente.
In conclusione possiamo dire che il primo 60% del libro serve a farci capire la protagonista e quindi può sicuramente risultare più lento. Ma i personaggi conquisteranno il vostro cuore e lo riempiranno di emozioni.
Questo romanzo riuscirà nell'intento prefissato. Farà esplodere il vostro cuore riducendolo in mille piccoli pezzi per poi ricomporlo e spezzarlo di nuovo. Le emozioni saranno tanto più intense proprio perché impiegheremo un po' di più ad arrivarci.
Unico neo di questo libro è che finisce con un terribile cliffhanger che ci farà bramare il volume successivo, ma confido nella Sperling & Kupfer per un seguito in tempi brevi.
Se ti è piaciuto questo post clicca su 

Link d'acquisto Amazon

        


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...