lunedì 18 febbraio 2019

Recensione: SALVATORE "Benedetti Brothers #1" di NATASHA KNIGHT



Salve readers, la RECENSIONE di oggi è su un libro di recente uscita, un Mafia Romance edito da Quixote e scritto dall'autrice Natasha Knight. 
Un romanzo ad alto tasso erotico con un tocco di suspence e dalle tinte lievemente dark.
Lo ha letto per noi Barbara andiamo a scoprire cosa ne pensa. 

TITOLO: SALVATORE

TITOLO ORIGINALE: SALVATORE

SERIE: BENEDETTI BROTHERS #1

AUTORE: NATASHA KNIGHT

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA DI USCITA: 6 FEBBRAIO 2019

Serie Benedetti Brothers:
1. Salvatore ♥ Lucia & Salvatore ♥ 06/02/2019
2. Sergio ♥ Natalie & Sergio ♥
3. Dominic ♥ Gia & Dominic ♥
4. Giovanni ♥ ??? & Giovanni ♥

Categoria: mafia romance - enemies to lovers
Narrazione: prima persona pov alternati
Finale: conclusivo






Lucia
Tutto ha avuto inizio con un contratto firmato prima da lui e poi da me, sotto lo sguardo delle nostre famiglie. Con mio padre che, seduto in silenzio, sconfitto, dava sua figlia ai mostri della famiglia Benedetti.
Ho obbedito. Ho recitato la mia parte. Ho firmato e ho regalato la mia vita. Sono diventata un trofeo in carne e ossa, un simbolo costante del loro potere su di noi.
Tutto questo è successo cinque anni fa.
Poi è arrivato il momento in cui mi ha reclamato. È arrivato il momento per Salvatore Benedetti di possedermi.
Ho giurato vendetta. Ho imparato cos’è l’odio, eppure niente avrebbe potuto prepararmi per l’uomo che avrebbe controllato la mia vita.
Mi ero aspettata un mostro, uno che avrei voluto distruggere. Ma nulla è mai bianco o nero. Nessuno è mai santo o diavolo. Nonostante i suoi lati oscuri, ho visto la sua luce. Per ogni sua azione negativa, ne ho vista una positiva. Anche se lui aveva fatto di tutto per farsi odiare da me, una passione più calda dell’inferno ha iniziato a bruciare dentro di me.
Ero sua, e lui era mio.
Il mio mostro. Solo mio.
Salvatore
Possedevo la principessa della famiglia mafiosa DeMarco. Apparteneva a me. Avevamo vinto, e loro perso. E quale modo migliore potevamo trovare per dare loro una lezione, se non quello di togliere loro ciò che avevano di più prezioso? Di più caro?
Io sarei diventato il re. Ero il primo in linea di successione per governare la famiglia Benedetti. Lucia DeMarco era il bottino di guerra. Il mio bottino di guerra e potevo farci quello che volevo.
Il mio dovere era spezzarla. Trasformare la sua vita in un inferno. La mia anima era oscura ed ero legato all’inferno. Non avevo via d’uscita, non c’era per nessuno di noi due. Perché la famiglia Benedetti non perde mai, e ovunque siamo passati, abbiamo solo lasciato una scia di distruzione. Era sempre stato così. E così credevo sarebbe sempre stato.
Fino a Lucia.
Molto spesso mi capita, dopo aver letto un libro del genere puramente romance, di sentire il bisogno di leggere qualcosa di più "forte", non amando particolarmente i dark, ovvero leggendone uno all'anno, preferisco deviare la mia attenzione verso un genere che definisco una via di mezzo che mi tolga dal palato quel sapore sdolcinato e piuttosto mi incuriosisca e mi coinvolga al punto tale da pendere dalle labbra dell'autrice. Sicuramente il genere Mafia Romance racchiude una parte suspense ed  erotica che ci fa dimenticare il solito principe azzurro…
Salvatore è il nostro antieroe… É un oscuro mafioso, una macchina della morte, creata dalla famiglia Benedetti che l'ha cresciuto all'insegna della vendetta, dell'onore della famiglia a tutti i costi.
In realtà a Salvatore questa scelta è stata imposta, dettata dal suo stesso nome e dal suo stesso sangue.


Lucia DeMarco è la figlia data in sacrificio da suo padre per ripagare un debito ai Benedetti.
Poco più che diciassettenne la ragazza viene allontanata dalla sua famiglia per essere ceduta alla famiglia di Salvatore che la rivedrà quattro anni dopo in occasione del funerale del padre di lei…
Lucia nel frattempo è diventata una giovane donna, orgogliosa, dignitosa e per niente arrendevole ma pur sempre cosciente di essere la moneta di scambio per la tregua tra la sua famiglia e la famiglia Benedetti.
Dal primo momento che Salvatore vede Lucia ne rimane affascinato.
Il portamento regale, l'atteggiamento dignitoso e di sfida lo attraggono come una calamita.
Anche Lucia non rimane immune agli occhi azzurri di Salvatore che la scrutano, la studiano come a voler scavare dentro la sua anima.
A Salvatore non resterà che piegarla al suo volere...


Inizialmente Lucia tenta di resistergli ma poi dovrà capitolare tra le sue braccia e soprattutto nel suo letto.
Salvatore è designato a diventare il capo della sua famiglia. Ma per arrivare a farlo dovrà affrontare non solo insidie esterne ma anche interne e soprattutto da parte del suo stesso sangue.
Siamo di fronte a una trama ben strutturata e ben delineata. Ogni personaggio ha un suo ruolo ben definito all'interno della storia e contribuisce ad arricchirla e senza banalizzarla.
La cosa che più mi è piaciuta di questo primo libro è sicuramente la coerenza.
Intendo coerenza dei personaggi, dall'inizio alla fine.
Salvatore è un feroce uomo della mafia, riconosce di essere stanco di quella vita ma è anche cosciente del fatto che lui ne fa parte e per poter cambiare la sua esistenza dovrà cambiare tutto il sistema.
Lucia è sì una "principessa" ma di un'altra famiglia sanguinaria e nonostante sia stata tenuta lontana per anni dagli scenari criminali, sa bene da dove proviene.
Entrambi insieme potranno cambiare tutto.
Inizialmente con diffidenza e poi con totale abbandono Salvatore e Lucia diventeranno una squadra, fuori e dentro la camera da letto.


Così come con coerenza e realismo vengono descritte le scene criminali, anche le scene di passione fra i due protagonisti saranno reali, a tratti più spinte ma sempre contenute e conformi ai personaggi accompagnate da un linguaggio sporco che rafforza lo scenario.
Non mancheranno i colpi di scena, i momenti di suspence ma anche tanti bei momenti emozionanti tra Lucia e Salvatore che senza tanti fronzoli o frasi poetiche, dichiarerà i propri sentimenti alla ribelle "principessa" per non parlare poi dei momenti ironici fra la testarda Lucia e il dominante Salvatore che la conquisterà non con troppa facilità.
La scrittura di Natasha Knight si presenta sicura e scorrevole, ci ha aperto una finestra all'interno di questa organizzazione criminale e ci ha stuzzicato la curiosità, introducendoci ad altri personaggi, uno oscuro e misterioso e l'altro quasi eroico che saranno protagonisti dei prossimi libri della serie.
Questo primo volume si conclude per quanto riguarda la coppia in questione senza cliffhanger e con un bell'epilogo.
Ma ci lascerà degli interrogativi.
Non ci resta quindi che attendere la pubblicazione dei prossimi volumi per scoprire quali saranno le sorti della tormentata famiglia Benedetti e dei suoi componenti.
Lo consiglio a chi ama il genere o semplicemente chi ama i personaggi un po' oscuri...

Link d'acquisto Amazon

Anteprima Serie:
(Clicca sull'immagine per visualizzare il post)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...