martedì 5 marzo 2019

Recensione in anteprima: NEVER 2. Non perdermi "Never Series #2" di LAURA KNEIDL


Salve Readers, oggi RECENSIONE in ANTEPRIMA  del secondo e ultimo volume della duologia New Adult edita da Sperling & Kupfer e scritta da una giovane autrice tedesca, Laura Kneidl.
Caterina l'ha letta in anteprima per noi, andiamo a scoprire cosa ne pensa.

TITOLO: NEVER. NON PERDERMI

TITOLO ORIGINALE: VERLIERE MICH. NICHT

AUTORE: LAURA KNEIDL

SERIE: NEVER #2

EDITORE: SPERLING & KUPFER


GENERE: NEW ADULT


DATA D'USCITA: 29 GENNAIO 2019

Categoria: college - abuso 
Narrazione: prima persona pov femminile
Finale: conclude la serie



Never Serie
1. Never. Non amarmi ♦ Sage & Luca ♦ RECENSIONE
2. Never2. Non perdermi ♦ Sage & Luca ♦  
Quando Sage è arrivata a Melview, senza un tetto sopra la testa e senza un soldo in banca, aveva alle spalle un passato da scordare e davanti a sé un futuro tutto da scrivere. A chilometri di distanza da casa, sperava di realizzare i suoi sogni, i suoi desideri. E così, in fondo, è stato. L'inaspettato incontro con Luca, poi, le ha regalato una felicità mai provata. Un passo alla volta, è riuscito, infatti, a farsi strada tra le sue paure, insegnandole cosa significhi davvero fidarsi. Vivere. E amare. Ma, all'improvviso, il passato di Sage è tornato, travolgendo ogni cosa. Anche la storia con Luca. Il suo sguardo glaciale e la sua ultima parola sono ancora impresse a fuoco nella memoria e nel cuore di Sage. "Sparisci". Ogni giorno che passa senza di lui, Sage si sente come se le mancasse una parte di sé. Dimenticarlo sembra impossibile, nonostante gli sforzi. Un giorno, però, a sorpresa, Luca si presenta alla sua porta e le chiede di tornare. La situazione è più confusa che mai. Ma, a volte, c'è solo un modo di superare le proprie paure: insieme.
 
Eccoci arrivate all'attesissima seconda parte di questa emozionante duologia, che devo ammettere di aver apprezzato ancor più della prima. Come mi aspettavo questo secondo volume ha innescato in me molte più emozioni. Rabbia, tristezza, gioia si susseguono durante la lettura coinvolgendoti completamente fin dalla prima pagina.


Il libro riprende esattamente dove l'avevamo lasciato. Sage ora vive in un motel e si nasconde dal mondo. Spera di non aver perso April come amica. Lei e Luca le mancano terribilmente e odia sempre di più il suo patrigno che riesce a distruggere la sua vita anche a così tanti chilometri di distanza.
Con Luca, Sage è stata felice come mai nella sua vita. Luca le ha mostrato cosa significa fidarsi, vivere e amare. Ma poi il suo passato oscuro l'ha raggiunta distruggendo tutta la serenità e felicità raggiunte con fatica.
Sage non riesce a dimenticare Luca, malgrado ci provi con tutta se stessa. Ogni giorno che passa senza di lui si sente come se una parte di sé le mancasse. Vederlo con altre ragazze la uccide. Ma come potrà esserci per loro una seconda possibilità fin quando lei gli nasconde così tanto della sua vita? E come può confidarsi con lui senza mettere a repentaglio la sicurezza delle persone che ama? Tuttavia presto Luca e April riusciranno a convincerla a tornare da loro fin quando lei non riuscirà a trovarsi una camera. Riusciranno i nostri ragazzi a risolvere i loro problemi o tutto è ormai perso definitivamente?
C'è molta più azione in questo volume rispetto al primo, accadono molte cose. Il ritmo della narrazione è sicuramente più sostenuto. Pur essendo sempre Sage la protagonista assoluta, il focus questa volta si concentrata soprattutto sulla coppia. I problemi di Sage con le persone, in particolare con gli uomini continuano a esserci. Ma lei sta facendo in modo di migliorare la situazione.
L'amicizia tra April, Sage e Megan in realtà non si sviluppa ulteriormente rispetto al primo volume, ma sono comunque sempre presenti l'una per l'altra quando ce n'è bisogno. E le interazioni che ci vengono mostrate rappresentano la vera amicizia tra donne, senza invidia, senza competizione, una cosa che raramente si trova nei libri e che io ho davvero apprezzato.
Luca, che nel primo romanzo era sicuramente un personaggio poco approfondito, in questa seconda parte mi convinceva sempre di più pagina dopo pagina. Ha avuto una grossa evoluzione e ha contribuito a dare spessore alla storia. Lui è gentile e comprensivo, leale e amichevole e non è il tipico cattivo ragazzo, in cui ci si imbatte così spesso nei libri, è un personaggio complesso, imperfetto e anche lui con le sue debolezze e paure anche a causa del suo passato non proprio semplicissimo con la madre.
Come nella prima parte, l'autrice affronta molti argomenti delicati lasciando che tutto questo fluisca naturalmente nella trama. Alcuni argomenti quali la pansessualità, l'omosessualità, la dislessia, la depressione, l'anoressia vengono appena accennati ma comunque introdotti. Offrendoci uno spaccato della vita reale e della società attuale con personaggi che posseggono una propria individualità e unicità.



Un solo piccolo appunto mi sento di dover fare al libro, che è poi il motivo per il quale non posso attribuirgli la votazione piena.
Mentre alla storia come ai personaggi è stato dato tutto il tempo di svilupparsi ed evolversi, la stessa cosa non viene fatta con il finale, che ho trovato abbastanza povero e poco credibile.
Certo, è una storia d'amore, ma uno dei punti focali principali è chiaramente il passato di Sage e i suoi stati di ansia, che sono legati agli eventi del suo passato e al suo patrigno. Ritengo che tutto venga liquidato in maniera affrettata e direi anche troppo tranquilla, come se tutto fosse stato unicamente causato dalle paure di Sage, che in realtà avrebbe potuto risolvere molto tempo prima solo denunciando. Purtroppo non credo sia tutto così semplice nella realtà, con rammarico spesso le vittime rimangono vittime e anzi vengono colpevolizzate. Insomma, credo che il finale sia stato alleggerito parecchio dal dramma che mi sarei aspettata di trovare come nelle paure della stessa Sage a mio avviso molto reali, visto anche il ruolo di spicco del patrigno nella società.
Sfortunatamente, la fine non ha reso giustizia a questa grande storia. Che richiedeva sicuramente un epilogo un pochino più studiato e anche più tormentato.
Nel complesso ho trovato questo libro coinvolgente e soprattutto in questa seconda parte con uno stile di scrittura incredibilmente scorrevole, tanto che proprio grazie a questo ci si ritrova a volare attraverso le pagine. Assolutamente una storia da non perdere.


Link d'acquisto Amazon

Per leggere le recensioni clicca sull'immagine corrispondente


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...