venerdì 22 marzo 2019

Recensione: RICORDATI DI ME di KARINA HALLE SCOTT MACKENZIE


Oggi vi proponiamo la recensione di Barbara che ci parlerà dell'ultimo libro pubblicato in Italia da Karina Halle questa volta insieme al marito Scott MacKenzie, sempre editi Newton Compton,  che ci propongono una storia d'amore rock! Le aspettative erano alte, saranno state soddisfatte? 

TITOLO: RICORDATI DI ME

TITOLO ORIGINALE: ROCKED UP

AUTORE: KARINA HALLE SCOTT MACKENZIE

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE

DATA DI USCITA: 07 MARZO 2019

AUTOCONCLUSIVO


Categoria: Music Romance/past to present/rockstar
Narrazione: prima persona pov alterni
Finale: conclusivo


Ho avuto una cotta sin da quando ero una ragazzina. Il fatto che per lui a malapena esistessi non ha mai avuto importanza. Brad Snyder, chitarrista e cantante di una delle band più famose al mondo, era tutta la mia vita. Ho sempre trovato ironico il fatto che mio padre, il produttore dell’etichetta musicale che aveva scoperto il suo talento, avesse tutto quel potere su di lui. Esattamente l’opposto di come mi sentivo io in presenza di Brad. E così ho cercato la mia opportunità di dimostrare chi fossi. Di essere ribelle. Di essere libera. Oggi è il giorno della mia audizione per il rimpiazzo del bassista della band. Se avrò il lavoro, partirò per il tour e lavorerò accanto a Brad ogni giorno. C’è solo un problema: gli è stato espressamente vietato di avvicinarsi troppo alla figlia del capo. Ecco, forse adesso che si è accorto della mia presenza questo potrebbe rappresentare un problema… 
Mi chiamo Lael Ramsey e credo di essere in un mare di guai.

Oggi vi parlo dell'ultimo libro di Karina Halle pubblicato in Italia da Newton Compton.
Si tratta di una storia scritta a quattro mani dall'autrice e il marito Scott.
Racconta la storia di Brad, rockstar, e Lael, musicista e figlia del proprietario della casa discografica con la quale Brad incide la sua musica.
Lael ha una cotta per l'affascinante Brad da quando era adolescente.
Le si presenta l'occasione di realizzare il suo sogno di suonare con Brad e soprattutto di stare a contatto con lui per tutta una tournée.


Ma partiamo dall'inizio, Brad e Lael si sono incontrati quando la ragazza adolescente in compagnia dell'amica riesce, grazie al padre, ad accedere al backstage di un concerto del gruppo di Brad.
Da quel momento il leader del gruppo diventa il suo sogno proibito.
Dopo un po' di anni si incontrano di nuovo, Lael è stata incaricata dal padre di comunicare a Brad, in arrivo in aeroporto a Los Angeles, una brutta notizia che sa lo addolorerà.
Un suo vecchio amico è venuto a mancare.
L'unico uomo che abbia creduto in lui e che lo abbia aiutato a sopportare i continui affidamenti da una famiglia all'altra e mostrandogli cosa significhi volere bene a qualcuno.
Proprio grazie a questo anziano tecnico del suono di un vecchio teatro di provincia e ai personaggi quasi poetici (una ballerina di burlesque), Brad aveva trovato la cosa più vicina a una famiglia che non ha mai avuto e che lo aveva spinto a coltivare il suo talento per la musica intraprendendo la strada che lo aveva portato a diventare una rockstar.
Lael, pende dalle labbra di Brad. La cotta per lui non le è ancora passata e soprattutto vuole dimostrargli che è un'ottima musicista.
L'occasione si presenterà quando si libererà un posto come chitarrista proprio nella band di Brad.
Anche se la ragazza è cresciuta in una famiglia agiata dove tutto le è stato offerto su un vassoio, Lael è tutt'altro che viziata: ha sfidato il padre, ha lasciato la sua famiglia per affrontare la vita con le sue forze. Ha girato il mondo e finalmente si sente pronta a dimostrare al padre e a Brad che non è più una bambina.
Come potrete capire la base dei due protagonisti c'è ed è piuttosto intensa.
Il problema per me è stata la narrazione della storia.
Ovvero, finché viene raccontato il passato e i dialoghi fra i due protagonisti principali, tutto scorre liscio, ma il tutto è stato frammentato da scene sull'ambiente musicale, che mi hanno annoiata da morire.
Me la sono giustificata pensando che i pezzi "tecnici" siano stati scritti da chi conosce bene l'ambiente e in questo caso penso proprio che fra i due autori, Scott sia la persona giusta. Credo sia stato o sia ancora un musicista per cui sicuramente ha voluto mettere su carta la conoscenza dell'ambiente ma purtroppo, trattandosi di un romance ho trovato alcuni passaggi davvero densi di tecnicismo e quindi molto noiosi. Avrei sicuramente eliminato il superfluo.
La storia viene narrata a pov alternati.


Le scene di amore e sesso sono sicuramente state scritte da Karina che comunque è l'esperta dei due nella scrittura del genere ma nonostante questo anche i momenti di pathos li ho trovati poco coinvolgenti.
Evidentemente l'inserimento del "documentario" mi ha fatto affezionare poco al libro e ai suoi protagonisti.
La storia di per sé sarebbe stata molto carina ma il superfluo lo avrei evitato, l'ho trovato quasi fuori luogo.
Amo molto la scrittura di Karina, il suo stile e la seguo sui social insieme al marito.
Avevo delle grandi aspettative ma purtroppo questa volta non sono molto soddisfatta. 
L'inserimento dei tecnicismi ha rallentato la storia appesantendola.
Non saprei se consigliarvi o meno questo libro, non è senza dubbio uno dei libri a cui Karina ci ha abituato, per cui se intraprenderete la decisione di leggerlo, vi chiedo di lasciarmi un feedback!
Nel frattempo il mio giudizio non può essere superiore alle tre stelle!

Link d'acquisto Amazon

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...