sabato 16 maggio 2015

SACRILEGIO di Ilenia Di Carlo


Ragazze stasera vi proponiamo la recensione di un libro Fantasy di un'autrice italiana alle prime armi, se vi fa piacere leggete la recensione a seguire. Noi pensiamo che il libro abbia grosse carenze ma come ripetiamo sempre ognuno è un mondo a se. 
Saremmo felici di avere altri pareri. 
Intanto a tutte Buon Sabato sera





AUTORE: ILENIA DI CARLO

TITOLO: SACRILEGIO

GENERE: FANTASY

CASA EDITRICE: FLOWER-ED

TRAMA

Shiny e Tristan non potrebbero essere più diversi. Lei è un angelo custode alle prime armi, impacciata e un po’ pasticciona. Lui è un pericoloso demone, considerato uno fra i più potenti della sua specie. Eppure tra i due nasce un forte sentimento che, giorno dopo giorno, li porta a essere sempre più vicini, fino a non poter più fare a meno l’uno dell’altra. Nessuna delle due creature, infatti, è più in grado di resistere oltre a questo folle amore che farà loro dimenticare le rispettive nature, da sempre in contrapposizione perché impegnate in un’eterna lotta senza mai vincitori né vinti. Quando, però, la terra sembra divenire improvvisamente teatro di una serie di strani e tristi eventi, Shiny viene messa di fronte alla dura realtà: tutto questo non può portare a niente di buono. Lo sa bene e forse lo ha sempre saputo. Ora le resta un’unica cosa da fare, dolorosa ma necessaria...



RECENSIONE
Io amo alla follia le storie d'amore tra angeli e demoni.... In generale tutte le storie fantasy, ma questo filone in particolare stuzzica i miei neuroni mettendoli sull'attenti. Sarò onesta: sono ormai una lettrice "viziata" da autori che sanno come imbastire e realizzare una storia, ce ne sono tanti e molti sono veramente bravi.
Ma, dato che sono una lettrice compulsiva, mi piace di tanto in tanto curiosare tra le autrici a me sconosciute. Per lo più mi fido delle recensioni positive che trovo in giro e devo dire che spesso mi va bene, bè questa volta NO.


Quello che mi fa arrabbiare è che con un fantasy, l'autore è come se avesse tra le mani un oggetto da plasmare a suo piacimento: non ha regole fisse, può spaziare ovunque con la fantasia, arricchendo la storia e la trama di eventi strani, illogici, assurdi. Si può fare un po' come si vuole, c'è un unica regola, quel mondo da lui creato deve saperlo trasmettere, deve riuscire a farlo vivere al lettore. Bè in questo racconto questa cosa è venuta meno. Vogliamo aggiungere che è la fiera delle banalita?!? Si, lo aggiungo.
Se cercate una storia d'amore coinvolgente, cambiate libro. Se cercate lotte tra bene e male, cambiate libro. Se cercate avventura, indovinate? Cambiate libro.
Cosa troverete? Mah, difficile a dirsi... 
In pratica si parla di Shiny, angelo custode alla sua prima esperienza, un po' buffa e impacciata, che invece di essere tutta gioia e amore, si arrabbia, si ingelosisce, pensa male del prossimo ed è egoista. Beh, bell'angelo custode!...
Il suo alter ego è Tristan, Devil dai poteri straordinari, il più forte della sua specie e assolutamente malvagio.
Sono la parte buona e la parte cattiva di Bea, una ragazza di diciassette anni affetta da tutti quei problemi "enormi" che si hanno nella fase adolescenziale.
Una cosa carina del libro è stato proprio uno dei problemi di Bea: la sua partecipazione a una gara di pattinaggio. Questo mi ha fatto sorridere, dato che il più delle volte troviamo cheerleader e oche senza cervello. Bea invece ha la testa sulle spalle, forse è il personaggio più bello del libro.
Ritornando alla storia e ai nostri personaggi principali... che dire... mi hanno deluso profondamente. Shiny è assurda come angelo... ha troppi difetti, noi immaginiamo gli angeli come esseri dal cuore puro bè questo vi assicuro che non lo è (qui apro una parentesi: mi è capitato di leggere di angeli spietati, esseri privi di emozioni. Ma la differenza sta nel fatto che la cosa veniva chiarita e spiegata. Qui no. Qui l'angelo è quello classico, buono e pieno di amore). Tristan invece è un malvagio poco cattivo, anzi per niente. Fatta eccezione per una piccola lotta nelle prime parti del libro, risulta lui quello col cuore pieno d'amore. Quindi già con le caratteristiche principali dei personaggi, non ci siamo.


Aggiungiamo a tutto questo il fatto che l'autrice si lancia in affermazioni che il lettore non capisce in quanto lei non le spiega. Un esempio?!? Ad un certo punto dice che in caso di morte di una angelo o di un devil. C'è coma, risveglio, umanità. Cosa intendeva? Non poteva spiegarsi meglio e rendere partecipe il lettore delle sue elucubrazioni mentali? 
La storia è lenta per più di metà libro, poi una successione incredibile di eventi insieme e ci ritroviamo alla fine che abbiamo capito poco e goduto ancora meno.
Non ho apprezzato neanche il finale, non è che si debba a tutti i costi dare un lieto fine con tanto di cuore e amore. E' stato sicuramente una sorpresa, anche se per me negativa.
Ultima critica. Il libro è molto corto e ha un prezzo elevato, almeno fosse stato un capolavoro, ma ahimè non lo è. 
Vorrei aggiungere, ma questa è una critica rivolta un po' a tutti, che quando siamo di fronte ad autori sconosciuti o quasi, per promuoverli forse sarebbe il caso di tenere dei prezzi più bassi.
Nel caso specifico non consiglierei di leggerlo neanche se il libro fosse gratuito. A mio parere dovrebbe essere rielaborato e non poco. Arricchito di azione (di qualsiasi tipo!), chiariti alcuni concetti, risistemati i personaggi.
by Francesca

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...