lunedì 7 marzo 2016

SOLO UNA NOTTE PER AMARTI di ESTER ASHTON


Oggi per voi la recensione dell'ultima fatica di Ester Asthon, che ci presenta un romanzo breve edito Delos Digital. Noi l'abbiamo letto in anteprima per voi!
Buona lettura!


TITOLO: SOLO UNA NOTTE PER AMARTI

AUTRICE: ESTER ASHTON

EDITORE: DELOS DIGITAL

GENERE: EROTIC ROMANCE



Una donna disillusa e amareggiata. Un uomo passionale, legato a una compagna per cui non prova più nulla. Può un'irrefrenabile passione cambiare le loro vite?
Faith Crawley è una donna disillusa e amareggiata dalla vita. Nonostante lavori per il bellissimo e affascinante Oliver Westmore, un uomo che fa sospirare le donne solo al suo passaggio, è fermamente convinta di non volere una relazione. Fino a quando, una mattina, non incontra Stephen Callum, detective della polizia e migliore amico di Oliver, e tutto ciò che aveva costruito per difendersi crolla come un castello di carte. Perché Stephen, con un solo sguardo, riesce a risvegliare sensazioni che lei credeva ormai sopite. Faith e Stephen saranno vittime di una passione senza fine. Una passione che non lascia tregua e che li insegue anche da lontano, attirandoli l'una verso l'altro. Ma il destino ha in serbo per loro una grande prova e i due giovani dovranno lottare duramente per la loro felicità. 






Il nuovo romanzo di Ester Asthon è in realtà un racconto lungo, tipico di questa casa editrice e devo ammettere che non sono i miei preferiti. Per chiarire, preferisco un bel romanzo dove tutto viene spiegato e l'argomento viene sviscerato per bene ma qui, per colpa del limite imposto dalla CE non è stato del tutto possibile.
Nonostante questo, la Ashton ha creato un racconto molto passionale che ci tiene compagnia per poco tempo ma non per questo merita di essere accantonato.


Cosa ne pensiamo del colpo di fulmine? Basta uno sguardo per far cadere tutte le nostre convinzioni e motivazioni? 
Questo è quello che è successo ai nostri due protagonisti. Un minuto, uno sguardo e tutto il loro mondo si è ribaltato.
Faith è una donna che non vuole innamorarsi, o meglio, non crede di riuscirci più dopo il naufragio del suo matrimonio. Ma quando una mattina entra nell’ufficio del suo affascinante capo Oliver, tutto cambia.
Incontra due occhi scuri che la scrutano e sembrano leggerle dentro e, da questo sguardo, la donna capisce di esserne rapita e che è ancora capace di provare emozioni fortissime. Desiderio, passione, attrazione.
Quegli occhi appartengono a Stephen, detective della polizia e amico di Oliver. L’uomo rimane affascinato dalla bellezza dell’assistente personale dell’amico e questo lo turba, non gli era mai capitato di rimanere folgorato in questo modo.
Ma c’è un piccolo problema. Stephen ha una compagna, Kara, con cui convive e, anche se ultimamente ha avuto il sentore che ci fossero dei problemi, non vuole lasciarla e spezzarle il cuore.
Comunque ben presto scopriamo che Stephen non è proprio uno stinco di santo e di conseguenza torna da Faith più volte, incontrandola un po' per caso, un po' per vera e propria intenzione e ben presto, complice il cubicolo dell'ascensore, fra i due scatta una passione esplosiva.



E qui qualcuna storcerà il naso perchè Faith sembrava una donna molto pura di sentimenti, eppure, sapendo che Stephen ha una compagna di vita, lo bacia con lo stesso trasposto con cui lo fa lui e i nostri due protagonisti non si fermeranno qui.
Basterà una sola notte d'amore per cambiare definitivamente le loro vite... ma non come immaginate voi!
Ebbene, il colpo di scena non manca e io non ve lo svelerò ma credo che a questo giro l'autrice si sia giocata molto bene le sue carte rendendo gradevole questa lettura.
Non posso raccontarvi molto di più, ma credetemi quando vi dico che non mi aspettavo un finale così.
Una cosa però la dico: mi sarebbe piaciuto saperne qualcosa di più sul caso che seguiva Stephen, magari anche cosa succedeva in un determinato periodo di cui qui non posso parlare XD. Invece l'argomento è stato chiuso in fretta e nonostante il finale mi sia piaciuto, avrei optato magari per qualche taglio sui pensieri dei due personaggi nelle pagine precedenti e avrei aggiunto qualche descrizione di quel periodo.
Comunque, non era una vera e propria critica, solo un mio pensiero ma ripeto, il romanzo è cortissimo ed è stato impostato così. Va bene ugualmente!
Quindi che dire... consiglio il libro? Sì, se cercate una lettura veloce per impegnare un'ora o poco più. 
Alla prossima! 




2 commenti:

  1. Da quello che leggo c'erano gli estremi per farne un romanzo, quindi perchè questa scelta?

    RispondiElimina
  2. Ciao lilia63 scusa non avevo visto che c'era un commento. Per rispondere alla tua domanda, ho solo deciso di scrivere un romance, in un momento particolare della mia vita. Quando ho finito di raccontare, quello che avevo nel cuore, il risultato è stato un romanzo breve. Quando inizi la stesura di un romanzo, non pensi mai a quanto sarà lungo, ma è l'evolversi della storia, dei loro personaggi e la conclusione della storia, che lo determina.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...