mercoledì 20 aprile 2016

RITROVARTI ANCORA di ESTELLE HUNT


Buongiorno! Oggi vi parliamo del secondo lavoro di un'autrice italiana che questa volta si cimenta nel campo del Contemporary romance. L'ha letto per noi Francesca, andiamo a vedere cosa ne pensa! Buona lettura!


TITOLO: RITROVARTI ANCORA

AUTRICE: ESTELLE HUNT

EDITORE: SELF PUBLISHING

GENERE: CONTEMPORARY ROMANCE


Duecento dollari. È quanto ha pagato Rachel per acquistare un biglietto di sola andata verso l’ignoto, dicendo addio per sempre a Baton Rouge. Quella notte si è lasciata alle spalle il degrado e l’ambiente ostile che l’hanno vista nascere. New York la spaventa e la affascina, ma lei è giovane e tenace, soprattutto ha fiducia in se stessa. 
Alexander l’ha iniziata all’amore, le ha dato speranza e le ha fatto credere nelle nuove opportunità. Poi le ha tolto tutto, coprendola di menzogne.
Rachel non avrebbe mai pensato di poterlo incontrare di nuovo, eppure l’uomo che la guarda con astio e derisione non può essere che lui.
Otto anni sono sufficienti per dimenticare la donna alla quale si è donato il proprio cuore. È quello che si ripete Alexander ogni giorno da quando ha visto sparire Rachel dalla sua vita. Trovarsela di fronte in un ristorante di Manhattan e accorgersi che i sentimenti che provava per lei sono immutati è un duro colpo.
Lei gli ha sottratto qualcosa di molto prezioso, lui farà di tutto per riprenderselo, usando ogni mezzo, lecito o no. Alexander desidera solo vederla annientata, distrutta.
Rachel non crede più nell’amore, Alexander vuole vendetta.
Un uomo e una donna, due mondi distanti, un solo grande amore.





Questo libro racconta la bellissima storia d’amore che si scontra nelle difficoltà delle classi sociali, un amore che viaggia nell’arco di otto anni e che ci racconta di come due ragazzi provenienti da ambienti totalmente diversi riescano comunque ad amarsi e ad accettarsi ma non senza fare dei grossi sacrifici. Un libro che mi ha tenuta incollata alle pagine dall’inizio alla fine. 



La storia racconta di Rachel, una donna dall’etnia mista, un po’ colombiana, un po’ cheyenne e un po’ creola… da parte di madre. Del padre non si sa assolutamente nulla, dato che all’epoca del concepimento la madre aveva diversi amanti. 
Rachel passa la sua infanzia in un campo di roulotte, con la madre, una donna che le dice ogni giorno che peso sia la sua sola esistenza, devastata dalla dipendenza di droghe varie, prostituendosi con chiunque la paghi per avere il suo corpo. Una madre che non è mai stata tale, che l’avrebbe venduta al miglior offerente se non fosse stato per Carlos, il suo pappone, che Rachel considera quasi come una figura paterna, che protegge la madre della giovane dai malintenzionati e protegge la ragazza dalla madre stessa. 
Rachel studia al liceo e ha una media altissima, sogna di andarsene da Baton Rouge e di frequentare Princeton, vuole diventare una giornalista e vuole rendere famoso il suo nome. Sogna di fuggire da tutta quella devastazione e desolazione che la circonda. 
Per riuscire a mantenersi, lavora in un droug store, ed è proprio grazie a questo lavoro part time che la sua vita cambia del tutto. 
Durante la lunga camminata per tornare al campo roulotte, un giorno, viene avvicinata da un ragazzo a cavallo di una moto, una Harley fiammante, che ammette di averla seguita dopo averla vista uscire dal negozio. Prima di cadere nel panico, Rachel si accorge di quanto questo ragazzo sia attraente, di come arrossisca mentre le comunica di averla seguita solo per riuscire a conoscerla. 
Insomma, capisce che se fosse un malintenzionato non si comporterebbe in questo modo impacciato. 
Alexander riuscirà a conquistarla, ad amarla come nessuno aveva mai fatto prima d’ora. La inizierà alla passione, alle gioie che l’amore porta con sé. 
Ma poi, Rachel sparisce, scappa da Baton Rouge con pochi soldi in tasca e lascia Alexander senza dirgli una parola. 
Ed è così che iniziamo il libro, otto anni dopo troviamo una Rachel ormai donna ed estremamente attraente, che lavora come cameriera in un ristorante di lusso, dove c’è un dress code per i camerieri, dove il sorriso deve essere sempre stampato in faccia come un biglietto da visita e dove i conti per una cena da due persone può superare tranquillamente i duemila dollari. 
Lo stipendio è ottimo e dopo innumerevoli lavori precari, Rachel ora è tranquilla di riuscire a sopravvivere e a provvedere alle spese. Condivide un appartamento con Sheila, una ragazza che ha conosciuto poco tempo dopo essere arrivata a New York e con lei ha instaurato un rapporto molto simile a quello tra sorelle. In più, deve a Sheila molto più di quanto si possa immaginare, perché nel momento di più grande bisogno della sua vita, questa ragazza c’era. 



È proprio una sera come tante altre che Rachel ha un brusco scontro con il passato. Alexander, più bello che mai, è seduto al tavolo che deve servire e dopo averla riconosciuta, inizia a umiliarla pubblicamente davanti a tutta la tavolata, ancora ferito per la sua fuga di otto anni prima, tronfio della classe sociale che li divide e che vede lui, come il re incontrastato della situazione. 
Rachel incassa ed è così che inizia l'incubo che sperava di essersi lasciata alle spalle. Eh sì, perché la ragazza nasconde un segreto che Alexander non dovrebbe sapere ma che, grazie al potere dei soldi, scoprirà molto velocemente e metterà tutto se stesso per distruggere la vita della ragazza. 
Ma di che cosa si tratta, dovrete scoprirlo leggendo il libro ;) 
Questo libro mi è piaciuto moltissimo. L’ho iniziato e finito divorandolo senza mai staccarmene, portandomi il tablet nei miei spostamenti tra le stanze della casa. Volevo scoprire come questi due giovani, orgogliosi e innamorati, sarebbero riusciti a buttare giù i muri della società, ad amarsi in santa pace. Ho sofferto con Rachel, con Alexander, mi sono commossa con loro. 
Mi è piaciuta molto questa Rachel, forte, determinata ma anche dolce e amorevole. Il ritrovarsi davanti Alexander dopo otto anni la scuote in una maniera tale da avere una paura folle del futuro, e non ha torto nel pensare che Alexander sia un uragano che spazza via tutto quello che incontra sul suo cammino. 
Ma anche il personaggio di Alexander mi è piaciuto molto, da dolce e impacciato ragazzo, diventa un uomo duro, capo di un impero ereditato dal padre. Ha soldi, potere, donne. Ha tutto quello che desidera, a parte l’unica donna che abbia mai amato, che l’ha lasciato sparendo e che l’ha condotto quasi alla depressione. 
Il libro racconta la loro storia da adulti, facendo alcuni tuffi nel passato per farci capire le cose. Racconta del loro riavvicinamento, del ritrovato amore mai sopito e soprattutto, racconta il modo in cui un Alexander impacciato dovrà imparare a fare qualcosa che non avrebbe mai immaginato. Che cosa? Leggete! 
Bel libro, ottima metodologia di scrittura, bellissima trama ricca di avvenimenti e personaggi che hanno il loro peso ma che non tolgono l’attenzione da quelli principali. 
Riconosco all’autrice che con questo libro, secondo me, ha centrato il segno, scrivendo una storia attuale, magari farcendola di alcuni stereotipi che si trovano in quasi tutti i libri che si leggono ultimamente, ma è riuscita a creare un qualcosa di unico che ha spazzato via qualsiasi incertezza potessi avere su di lei, come autrice, dopo aver letto il suo primo lavoro. (Di cui trovate la recensione sul blog!) 
Concludendo: se avete voglia di una bella storia d’amore, carica di emozione e assolutamente dolcissima, allora correte a comprare il libro. Ottimo lavoro Estelle! 
Alla prossima!




2 commenti:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...