giovedì 9 giugno 2016

RECENSIONE: GENNAIO, FEBBRAIO, MARZO "Calendar Girl Series Vol. 1 #1/2/3" di AUDREY CARLAN


Salve Readers, oggi RECENSIONE IN ANTEPRIMA sul libro che si può definire IL PIU' ATTESO DELL'ANNO. 
Tutte ci siamo chieste: soddisferà le aspettative Italiane come ha fatto con quelle USA? Quello che per ora possiamo dirvi è... menti aperte... e... se cercate la verginella ritrosa non avvicinatevi proprio a questa lettura.
Lo ha letto per noi Caterina andiamo a vedere cosa ne pensa.

TITOLO: GENNAIO - FEBBRAIO - MARZO

SERIE: CALENDAR GIRL #1

AUTORE: AUDREY CARLAN

GENERE: EROTIC ROMANCE

EDITORE: MONDADORI

DATA D'USCITA: 14 GIUGNO 2016


Calendar Girl Series
1. Gennaio - Febbraio - Marzo  - 14 Giugno 2016
2. Aprile - Maggio - Giugno - 5 Luglio 2016
3. Luglio - Agosto - Settembre
4. Ottobre - Novembre - Dicembre


Avevo bisogno di soldi, tanti soldi. In ballo c'era la vita di mio padre. Io però non avevo un centesimo, per arrivare a fine mese facevo la cameriera. Non avevo un amore e, diciamolo, all'amore, quello con la A maiuscola, non ci credevo neanche più tanto. Le mie storie fino ad allora erano state solo fonti di guai e delusioni.
Mi hanno offerto un lavoro. Recitare il ruolo della fidanzata di uomini di successo. In pratica per un mese dovevo fingere di essere la loro compagna davanti agli occhi di tutti e in cambio ognuno di loro sarebbe stato disposto a pagarmi centomila dollari. 12 mesi, 12 città, 12 uomini ricchi, famosi, inarrivabili, 12 ambienti esclusivi, 12 guardaroba diversi. Più di un milione di dollari. Il sesso, chiariamoci, non faceva parte degli accordi. Quello dipendeva e dipende sempre solo da me.
L'amore neanche quello faceva parte del piano. Ma intanto quello non dipende da nessuno...
Gennaio, Los Angeles, uno sceneggiatore con un corpo sexy quanto la sua mente. Febbraio, Seattle, un artista francese in cerca della sua musa. Marzo, Chicago, un ex pugile imprenditore dal cuore spaventato.
Tutti uomini da sogno. Che poi sono persone. Intriganti, fragili, che hanno paure, segreti e verità nascoste. Loro hanno scelto me. Per un mese sono entrati nella mia vita. Tutti mi hanno lasciato qualcosa. E uno mi sta chiedendo di cambiare le regole del gioco... ma l'amore, tutti lo sanno, di regole non ne ha.
Ho intrapreso questo viaggio perché era l'unico modo per salvare la vita di mio padre.
Mi sono fidata, ho buttato il cuore oltre l'ostacolo. Ed è iniziata la favola. Il viaggio ha salvato la mia, di vita.







Ho iniziato Calendar Girl con aspettative molto basse, tutto il clamore intorno a questi libri mi aveva messo non poco all'erta e poi, diciamocelo, una ragazza che diventa escort per salvare il padre ubriacone dagli strozzini, il clichè più usato per giustificare delle azioni discutibili, difficilmente può esistere. Suona troppo prevedibile non siete d'accordo? 



Ma quello che segue è veramente una magia, un'esperienza di crescita. Ognuno dei personaggi che affiancherà la protagonista vi lascerà qualcosa e non mi vergogno a dire che ogni fine mese quando la protagonista doveva lasciare il maschio sexy di turno io versavo una lacrimuccia. Non so spiegarvi come ci sia riuscita, ma la verità è, che ti rendi davvero conto come ognuno di questi personaggi, in modo diverso, per motivi diversi e con un intensità diversa lascia qualcosa a Mia, le insegna qualcosa e l'aiuta a capire che l'amore ha tante sfaccettature e che bisogna viverle tutte.
A mio avviso va letto il volume trimestrale, vi prego se possibile di non iniziare con il singolo. E' necessario avere almeno Gennaio e Febbraio uno di seguito all'altro, passati questi due, se a voi accadrà come a me, avrete bisogno subito della dose successiva. Ebbene sì, questi libri sono paragonabili ad una droga, non si può smettere, più si va avanti e più la serie diventa intrigante.



La scrittura è fluida e scorrevole, i personaggi ben delineati e il lato passionale della vicenda sempre ben descritto e molto intenso.
Mia Sanders, la nostra protagonista ha un talento speciale nell'innamorarsi dell'uomo sbagliato. L'ultimo errore che risale a circa un anno prima è stato Blaine, uno strozzino che ha prestato dei soldi al padre di Mia, giocatore d'azzardo e alcolizzato. Non riuscendo a riaverli indietro Blaine ha mandato i suoi scagnozzi per un avvertimento, riducendolo in fin di vita. Adesso il padre di Mia è in coma e lei si ritrova a dover restituire il debito, per questo accetta la proposta della zia di fare la escort di alto bordo nella sua agenzia molto esclusiva. Per raggiungere i 100.000 dollari stabiliti come quota mensile da restituire dovrà passare ogni mese dell'anno con un diverso uomo, che richiede i suoi servigi per un motivo o per l'altro. Naturalmente nel contratto non è incluso né il sesso né l'amore che rimane a discrezione di Mia, devo dire tuttavia che lei sembri apprezzare anche questo lato della sua permanenza in alcuni casi, ma d'altronde come darle torto.
Il primo miliardario che le viene assegnato per trascorrere Gennaio si trova a Los Angeles ed è Weston Charles Channing III (Wes) un surfista provetto ma soprattutto sceneggiatore di nobili origini, sexy come il peccato e naturalmente, siccome piove sempre sul bagnato, acuto, intelligente dolcissimo e... sì, ha tutto. Mia dovrà far finta di essere la sua fidanzata e tenere lontane tutte le cacciatrici di fama e notorietà che cercheranno di saltare addosso al famosissimo e bellissimo autore.
Per Febbraio non le andrà molto peggio, infatti sarà la musa ispiratrice di un famosissimo quanto strafighissimo artista francese: Alec, e questa volta il luogo del soggiorno sarà Seattle. 



Il passaggio dal primo al secondo racconto era davvero delicato e inizialmente si prova un po' di fastidio, ma questo personaggio è talmente speciale che l'autrice riesce a farci accettare tutto, la profondità di alcuni suoi dialoghi sull'amore e le spiegazioni della sua visione dell'amore è un qualcosa di fantastico, così come immaginare le sue opere.
A Marzo la nostra Mia soggiornerà a Chicago, a casa di un famosissimo pugile Antony Fasano, naturalmente di una bellezza strabiliante e a capo della più grande catena di ristoranti italiani del paese. Il nostro miliardario questa volta cerca una falsa fidanzata da presentare alla famiglia che preme per farlo sposare, anche se in realtà c'è anche qualche altro motivo per la sua presenza.
Insomma, io mi sento di perdonare l'autrice per aver creato questi stratosferici esempi di esemplari maschili per la nostra eroina, certo il paragone con il mondo reale poi ci sembrerà alquanto triste. Sicuramente una delle domande inevitabili che ci viene naturale porci è: esisteranno davvero da qualche parte mammiferi con queste caratteristiche? Io spero vivamente che nel mondo conosciuto non ci sia presenza alcuna di tanto splendore unito a tutto il resto, altrimenti la cosa potrebbe essere per me causa di forte depressione. Comunque e per fortuna esistono i libri... questo almeno mi eviterà di dovermi imbarcare verso galassie sconosciute.



Insomma, indipendentemente dai clichè che inevitabilmente troverete in questi libri, c'è sicuramente qualcosa di innovativo, c'è un uomo che rimarrà sempre nel cuore di Mia, ma malgrado questo, lei vuole risolvere i suoi problemi da sola, fare delle esperienze e anche pensare a se stessa e divertirsi se capita. 
Tanti anni passati a badare ai problemi del padre e ad accudire la sorella più piccola... bè lo ritengo credibile, lo ritengo giusto e non ci trovo nulla di disdicevole. Ognuna delle persone incontrate le lascia qualcosa del suo modo di essere e le farà scoprire lati di se stessa sconosciuti e punti di vista differenti, per me tutto ciò è già vincente. L'amore si può presentare in varie forme, in varie sfaccettature e a vari gradi. E l'autrice ci mostra proprio questo, il tempo può rendere l'amore breve e appassionato, oppure lungo e intenso, potrebbe addirittura durare per sempre. L'amore può avere la forma dell'amicizia o trasformarsi in amicizia... Ma la cosa giusta è sempre e solo godere di tutto l'amore che ci viene offerto e apprezzare tutto quello che si può finché si può, in qualsiasi forma esso ci si presenti e per quanto tempo duri. 
Detto questo credo sia inutile chiedermi se lo consiglierei, perché la risposta è chiaramente sì.





Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...