giovedì 27 ottobre 2016

UNA PRESENZA IN QUELLA CASA "The Haunting of Sunshine Girl series" di PAIGE McKENZIE


Salve readers, oggi parliamo di un PARANORMAL/YOUNG ADULT il libro non è recentissimo, ma trovandoci in prossimità dell'uscita del secondo volume abbiamo deciso di proporvi la recensione. Lo ha letto per noi Caterina, andiamo a scoprire cosa ne pensa.

TITOLO: UNA PRESENZA IN QUELLA CASA

AUTORE: PAIGE McKENZIE

SERIE: THE HAUNTING OF SUNSHINE GIRL #1

EDITORE: GIUNTI

GENERE: PARANORMAL/YOUNG ADULT/HORROR

The Haunting of Sunshine Girl series
1. Una presenza in quella casa
2. The Awakening of Sunshine Girl
3. The sacrifice of Sunshine Girl

«Nell’istante in cui sto per cedere al sonno, sento una voce di bambina, poco più di un sussurro: ’Notte, notte'.» Nella nuova casa dove è andata ad abitare, Sunshine avverte qualcosa di inquietante: oggetti che si spostano, risatine nel cuore della notte, ombre misteriose nelle foto che scatta… La madre adottiva, con cui Sunshine ha un rapporto aperto e affettuoso, insiste nel dire che è tutto frutto di immaginazione e comincia a comportarsi in modo sempre più incomprensibile. C’è solo una persona che dà credito ai timori di Sunshine: Nolan, un compagno di liceo che condivide la sua passione per la fotografia ed è disposto ad affiancarla per studiare i vecchi casi di cronaca nel tentativo di capire cosa stia davvero succedendo. La tensione sale inarrestabile e le cose peggiorano quando le risatine si trasformano in urla e singhiozzi. Cosa nasconde quella casa? Sunshine è in preda al terrore, ma deve farsi forte se vuole salvare la madre da una sorte peggiore della morte. Un romanzo che si divora.









Premetto, che io provengo da letture fantasy/horror e mi cibavo di queste storie come ora mi nutro di romance. Quindi, ogni tanto mi fa piacere tornare alle origini.
Ho letto e visto al cinema praticamente tutto quello che potete immaginare sul genere, proprio per questo forse è difficile stupirmi con effetti speciali.
Purtroppo questo libro mantiene una trama standard, nessuna novità è riscontrabile, e stupire in questo tipo di libri è indispensabile.



Sunshine si trasferisce con la madre adottiva nello stato di Washington a causa di un importante offerta di lavoro. Sono molte unite. 
Sunshine ha dei poteri speciali che però si attivano solo dopo il compimento dei suoi 16 anni, ed è proprio da qui che parte la nostra storia. Da questo momento lei potrà sentire e interagire con le anime. La possiamo definire una medium psichica. Questo suo potere viene subito utilizzato dato che la casa in cui si trasferisce è occupata da non uno ma ben due fantasmi. Il primo a palesarsi è una bambina che pare aver incontrato la sua fine in una vasca da bagno. Il secondo è molto più sinistro e possiede quasi da subito la mamma di Sunshine, non essendoci riuscito con lei dato che è una luiseach, un guardiano del paranormale. Sunshine è particolarmente adatta a svolgere il compito che si trova a dover fronteggiare proprio perché può entrare in contatto con il paranormale senza temere d’essere posseduta.



Sunshine viene assistita nelle sue ricerche da Nolan, un suo compagno di scuola e da un suo insegnante.
Questo libro nasce come un vlog di youtube, è ancora online e potete tranquillamente guardare i vari episodi in quanto non hanno attinenza con il libro, ne sono solo lo start up.

Direi che in se puo' essere letto quando si ha voglia di un horror non troppo impegnativo. Quasi tutto è un clichè, quasi tutto ha poca originalità, la stessa Sunshine è un personaggio alquanto mediocre, le sue decisioni sono tipiche e le sue azioni poco fantasiose. Onestamente credo che un po' più di azione non avrebbe guastato, soprattutto dalla metà del libro in poi il tutto sembra rallentare ulteriormente proprio quando penseresti che dovrebbe accadere il contrario. 
Non c'è un grosso approfondimento dei personaggi, e questo crea poco coinvolgimento con la narrazione. 



Insomma, credo sia inutile dilungarsi con lunghi elenchi o descrizioni sul cosa è scontato e cosa no, purtroppo complessivamente il libro risulta povero sia dal punto di vista della trama che nella costruzione dei personaggi.
Dobbiamo considerare che è il primo di una trilogia quindi sicuramente potrebbe subire un miglioramento e che è diretto a un pubblico molto giovane, ma malgrado questo al momento non mi sentirei di consigliarlo.




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...