giovedì 6 luglio 2017

RECENSIONE: #TBT Indietro non si torna di SABRYNEX


Salve readers, la RECENSIONE di oggi è sull'ultima fatica della giovanissima Sabrynex edita da RIZZOLI. Lo ha letto per noi Caterina, andiamo a scoprire cosa ne pensa.

TITOLO:  #TBT INDIETRO NON SI TORNA

AUTRICE: SABRYNEX

EDITORE: RIZZOLI

GENERE: NEW ADULT

DATA D'USCITA: 22 GIUGNO 2017

AUTOCONCLUSIVO


La vita di Beck è sempre stata perfetta, nonostante il vuoto per l'abbandono del padre quando era piccola: migliori amici incredibili, una mamma premurosa e un fratellino che la adora. Quando però, l'estate prima di entrare a Princeton, trova ad aspettarla una lettera della madre, che è scappata di casa, Beck decide di chiudersi in se stessa: non vuole più essere ferita da nessuno. Al college incontra Dimitri, che gioca a football per coronare il sogno del fratello Isaac, morto in un incidente. Entrambi vorrebbero tornare indietro nel tempo, cambiare il corso degli eventi, ed è un attimo accendersi di passione, perché insieme troveranno il coraggio di affrontare la verità sul proprio passato.
Ero entusiasta, non vedevo l'ora di leggere questo libro. Nessun mistero sul fatto che avevo adorato la precedente duologia di questa autrice, OVER (RECENSIONE)
Purtroppo devo confessare che qui siamo lontani anni luce dal suo precedente lavoro. 
Per quanto mi riguarda in questo libro non ho trovato nulla dell'intensità e del coinvolgimento attribuibile ai precedenti. E' ben scritto e a tratti si scorge il linguaggio intenso a cui ci aveva abituato questa giovanissima scrittrice, per il resto si trascina senza che accada più di tanto per circa il 70 % della narrazione.


Rebecca vive una vita felice con la mamma e il fratellino, il padre è morto quando lei era piccola e non ha di lui che vaghi ricordi, il suo unico pensiero è riuscire ad entrare alla Princeton University fino a quando il suo mondo viene stravolto. Un bel giorno si ritrova sola in casa, abbandonata dalla madre e dal fratello Ben, loro da un giorno all'altro sono spariti, volatilizzati lasciando solo un breve messaggio. Unico suo sostegno sono i suoi due più cari amici, che cercano di confortarla e la esortano a non mollare. In questo scenario arriva la sua agognata ammissione a Princeton, alla quale, naturalmente, lei non è più interessata. Gli amici la spronano ad andare e dopo tanto insistere lei decide di fare un tentativo. 
Malgrado Beck sia una ragazza tostissima con una forza incredibile, inevitabilmente la sua verve e la sua voglia di interagire con le persone sparisce, lei diventa una specie di roccaforte inespugnabile alla quale nessuno tranne i suoi due migliori amici può avvicinarsi. 
E' in questo frangente che Dimitri entra in scena. Il primo giorno di lezioni c'è un incontro scontro tra Beck e questo bellissimo ragazzone che si scopre essere il quarterback nonché capitano della squadra di footbal dell'università. Lui è molto gentile con lei cerca in tutti i modi di avvicinarsi e di esserle amico ma inutilmente. Fortuna vuole che la compagna di stanza di Beck, April, faccia parte della compagnia che Dimitri spesso frequenta. Questo porta i due a incontrarsi frequentemente e molto, molto lentamente le cose iniziano a cambiare. Dimitri riesce a far cadere pietra dopo pietra questa roccaforte.
Gran parte del libro è caratterizzato da battibecchi tra i due sempre uguali a se stessi, allontanamenti dovuti a Beck e riavvicinamenti dovuti alla loro attrazione.


Ora, la storia sarebbe anche intrigante, se non fosse che questo va avanti per circa il 70% del libro. Si trascina senza emozioni di sorta, senza che i personaggi riescano a coinvolgerti realmente nelle loro vite. Finalmente verso la fine qualcosa si smuove ma ormai è troppo tardi.
Luis il migliore amico di Beck e April la sua compagna di stanza sono forse gli unici raggi di sole che si scorgono all'interno di questa nebbia grigia e spessa. Sono i personaggi maggiormente caratterizzati, malgrado abbiano solo delle sporadiche partecipazioni.
Quello che intendo dire è che malgrado l'innegabile bravura di quest'autrice, questa storia ci lascia spaesati perché ci troviamo con una Sabrynex del tutto diversa. Non ci vuole stupire con effetti speciali e andrebbe benissimo se i protagonisti avessero avuto più spessore e fossero riusciti a catturarci. Eccezion fatta per le disfunzionalità familiari, i personaggi principali sono persone normali che stanno attraversando delle situazioni difficili. La storia sicuramente ruota attorno a Beck, che avrebbe potuto essere un personaggio straordinario ma alla quale a mio avviso è mancata quella marcia in più. Tutta la prima parte rende davvero troppo pesante il personaggio e la lettura che non ti fa apprezzare la vera Sabrynex del finale.
Lo consiglierei? NI, non sarebbe il mio primo consiglio.
Se avete amato Over e volete leggere altro di questa autrice cercate di approcciarlo in maniera diversa. Cercate di non fare paragoni. Io non ci sono riuscita, confido in voi. 

Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto Amazon

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...