martedì 25 settembre 2018

Recensione in anteprima: NON PENSAVO DI AMARTI ANCORA di PENELOPE WARD



Oggi recensione in anteprima di Barbara! Torna Penelope Ward con un nuovo autoconclusivo, edito da Newton Compton in uscita tra pochissimi giorni!
Una chiamata da ubriaca all'amico di infanzia dei tredici anni, permette a Rana di mettersi in contatto di nuovo con Landon, ma ciò che sembrava partito come uno scherzo, diventerà la decisione impulsiva più vincente della sua vita…

TITOLO: NON SAPEVO DI AMARTI ANCORA

TITOLO ORIGINALE: DRUNK DIAL

AUTORE: PENELOPE WARD

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: NEW ADULT/CONTEMPORARY ROMANCE

DATA D'USCITA: 27 SETTEMBRE 2018

AUTOCONCLUSIVO


Lì per lì ho pensato che fosse un'ottima idea. Chiamare all'improvviso al telefono Landon Roderick, per cui ho una cotta dei tempi dell'infanzia, mi è sembrata la cosa giusta da fare. Il fatto che fossi ubriaca e stessi passando sopra a tredici anni di emozioni contrastanti con uno stupido scherzo telefonico, invece, non mi è nemmeno passato per l'anticamera del cervello. Ma poi Landon ha richiamato. Ci siamo ritrovati a passare le settimane seguenti al telefono, cercando di gestire l'intensa connessione che il suono delle nostre voci aveva risvegliato. È possibile desiderare qualcuno che si trova a chilometri di distanza? Durante tutte quelle ore passate a chiacchierare, mi sono chiesta che cosa sarebbe potuto succedere se ci fossimo incontrati. Ed è così che ho preso la seconda decisione più impulsiva della mia vita. Un biglietto per la California è quello che mi serve per capire se la telefonata che gli ho fatto da ubriaca è stato l'errore più grosso che abbia mai commesso o la cosa migliore che mi sia mai capitata.
Ogni volta che sta per uscire un nuovo libro di Penelope Ward fremo perché già so che leggerò qualcosa di unico.
Le aspettative sono sempre molto alte e il rischio è che poi deluda.
Anche stavolta l'autrice è riuscita a tenermi incollata alle pagine di questa storia narrata come sempre in modo incalzante, con la grande sensibilità che da tempo ormai, abbiamo scoperto, contraddistingue la talentuosa Ward.
E' una serata come tante altre per Rana, forse un po' più alcolica del solito, inebriata dai fumi dell'alcol decide di telefonare a Landon Roderick, così tanto per ammazzare la noia, tanto per scoprire se ha sempre il solito numero di telefono di quando avevano tredici anni…
La cosa curiosa è che Landon risponderà e, come se si fossero visti il giorno prima, Rana e Landon iniziano a chiamarsi e a massaggiarsi.
Come se un filo invisibile li legasse sempre, i due ragazzi riprendono l'amicizia da dove erano rimasti.



Ma gli anni che sono passati hanno non solo fatto crescere i due nostri ragazzi, li hanno cambiati e plasmati e non solo interiormente.
Molta aspetti delle loro vite sono cambiati.
Quando Landon e Rana erano amici, lei abitava con i genitori nell'appartamento sopra al garage della famiglia di lui.
Lei crede che i genitori del bel tenebroso abbiano sfrattato la famiglia di lei perché insolvente nell'affitto.
In realtà Rana non conosce tutta la verità. Il padre religioso conservatore ha cercato di proteggerla dalla realtà scomoda e imbarazzante.
Anche Landon ne ha passata qualcuna, infatti da Detroit in Michigan, dove ancora vive Rana, si è trasferito in California dove si diverte a inventare nuovi piatti come chef nel suo Food Truck.
Da quella prima telefonata ne seguiranno altre che li porteranno  passare esilaranti serate al telefono  grazie alla singolarità di Rana che riesce sempre a strappare una risata al bel compagno.
Fino a che Landon chiederà a Rana una sua foto.
Landon non sa che Rana ha cambiato il suo aspetto. Non è più la ragazzina scontrosa con il "mono-ciglio". E' diventata una sensuale danzatrice del ventre che si esibisce in un locale di Detroit con il suo corpo perfetto e burroso, incantando gli spettatori del suo spettacolo.
Non ha amici a parte Lilith, una ragazzina di dieci anni con la quale si confida e condivide del tempo al pomeriggio.
Pertanto le telefonate serali diventeranno una boccata di aria fresca ma li riscalderanno anche fra le lenzuola fino a diventare bollenti.
La sensualità delle scene sarà veramente un crescendo e l'autrice ci terrà con il fiato sospeso fino a che, un giorno, Rana sarà costretta a partire improvvisamente per accertarsi dello stato di salute di Landon che a causa di un incidente sullo skateboard si trova ricoverato in ospedale.



Nel momento in cui i nostri due protagonisti si incontreranno i sentimenti inizieranno a palesarsi fino a trasformare il rapporto in qualcosa di più profondo dell'amicizia.

Naturalmente ci saranno delle rivelazioni, dei colpi di scena, che muteranno ulteriormente la storia e la nostra attenzione crescerà fino ad arrivare all'epilogo.

Il mio giudizio per questo libro è senz'altro positivo.

Le sit com di Rana ci fanno mantenere il sorriso per tutto il libro, i segreti ci commuoveranno e ci faranno capire ulteriormente la profondità d'animo dei protagonisti che a primo sguardo possono sembrare superficiali.

Le scene di sesso sono come sempre molto sensuali e in alcuni casi davvero bollenti.
Detto tutto ciò però, forse perché come espresso in premessa, le aspettative verso alcune autrici sono sempre molto alte mi aspettavo perlomeno nella storia fra Rana e Landon qualche elemento di disturbo che mi avrebbe fatto sospirare il lieto fine.
Non è stato così: i loro sentimenti sono per tutto il libro molto chiari e limpidi, piuttosto il passato e le esperienze familiari mineranno la loro integrità ma senza mettere mai a repentaglio la coppia.
Naturalmente stiamo cercando il pelo nell'uovo, giusto perché Penelope Ward è una delle mie autrici preferite cerco con obiettività di esprimere un giudizio sopra le parti perché la adoro e vorrei sempre leggere dei suoi romanzi da cinque stelle.
Comunque se cercate un libro con dei dialoghi esilaranti, un amore puro, emozioni, sesso hot, questo è il libro che fa per voi, provare per credere!




Se ti è piaciuto questo post clicca su

Link d'acquisto Amazon


Clicca sull'icona corrispondente e seguici anche su:

        

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...