martedì 13 ottobre 2015

RECENSIONE: UN DISPERATO BISOGNO DI TE "Out of line #2" di JEN McLAUGHLIN

Salveeee... oggi parliamo del secondo volume di una serie, attenzione perché non si tratta di libri stand alone, ma di una serie che parla sempre degli stessi personaggi, per cui se non avete letto il primo volume (RECENSIONE QUI) potreste incappare in degli spoiler. Buona lettura.

TITOLO: UN DISPERATO BISOGNO DI TE

SERIE: OUT OF LINE TRILOGY #2

AUTORE: JEN McLAUGHLIN

GENERE: NEW ADULT/CONTEMPORARY ROMANCE

CASA EDITRICE: NEWTON COMPTON 

DATA D'USCITA: 17 SETTEMBRE 2015

Serie Out Of Line ANTEPRIMA
1. Fuori Controllo RECENSIONE 20/09/2014
2. Un disperato bisogno di te 17/09/2015
3. Ogni volta che sei qui RECENSIONE 25/01/2016
4. Mi manchi tu RECENSIONE 06/05/2016
5. Blurred Lines


Nel disperato tentativo di non perderlo... 
Ho finalmente ottenuto tutto quello che ho sempre voluto: l'amore, la libertà, la felicità, e, cosa più importante, Finn. Il nostro amore è tutto ciò che mi aspettavo e molto di più. Abbiamo finalmente trovato l'un l'altra, ma il mondo sembra intenzionato a dividerci. Abbiamo pensato che mio padre fosse l'unico ostacolo tra noi, ma ora c'è l'esercito. Con la partenza di Finn che incombe, stiamo ogni momento insieme prima che il nostro tempo scada. Cercando di rendere importante ogni momento...
Essere la guardia del corpo di Carrie era una cosa. Essere il suo fidanzato è un'altra. Ogni giorno in cui lei è mia è un giorno di sole che splende nella mia vita. Eppure, il nostro tempo insieme si sta esaurendo. Suo padre non penserà mai che un marine tatuato sarà adatto a lei, quindi farò di tutto per essere degno del suo amore. Ma la strada mi porterà lontano dalla ragazza che mi fa sentire vivo, dalla ragazza senza la quale non posso vivere...




Ho aspettato con ansia questo libro. Ho adorato Carrie e Finn in Fuori controllo (RECENSIONE QUI), e non vedevo l'ora di scoprire come si sarebbe evoluta la loro vicenda. Ho sempre un po' paura quando una serie mi piace così tanto perché le aspettative per il seguito sono alte e più passa il tempo e più aumentano. 
Questo libro riprende esattamente da dove avevamo lasciato i due protagonisti. Finn e Carrie stanno insieme e sono più felici che mai, ma quella telefonata... Cosa riserverà per loro il futuro?!? Già qui mi prende male ragazze, quando le cose scorrono tranquille siamo sempre davanti a una tragedia annunciata.
Improvvisamente lo scenario cambia, non c'è più solo il senatore (il padre di Carrie) di cui preoccuparsi, possiamo tranquillamente dire che lui al momento è il nostro ultimo pensiero.


Finn viene contattato dal suo superiore (vi ricordo che lui è un Marines), che gli fa una proposta che a lui appare come l'occasione della sua vita, finalmente potrà fare il salto, che lo porterà a essere al livello di Carrie e lo farà accettare dal senatore nonché futuro presidente. Ora io dicooooo, ma quanto sono stupidi gli uomini... non dovrebbero mai, mai, mai, prendere decisioni in autonomia, o quantomeno fare esattamente il contrario di ciò che reputano giusto.
Il bel Finn per coronare il suo sogno d'amore con Carrie dovrà lasciarla per andare in missione top secret, attenzione non una missione obbligatoria, e dove secondo voi?!? Che domande, va a fare una vacanza a spese dello zio Sam in Medio Oriente, nulla di pericolosissimo è... nooooo...  e secondo voi questa cosa può finire bene?!?
Ora, fatta eccezione per la parte decisionale in cui purtroppo tutti gli uomini, senza eccezione alcuna peccano, devo dire che non pensavo fosse possibile amare Finn più di quanto già lo amassi e invece... Finn è non solo sexy, cosa che non guasta mai, ma dolce e protettivo ama veramente Carrie e si preoccupa per lei oltre ogni cosa. Ho amato come fosse disposto a sacrificare tutto per lei e come lui si apra mostrandole tutta la sua vulnerabilità. Non ha paura ad ammettere davanti a lei o a chiunque altro quello che prova e tutta questa onestà di sentimenti è anomala in un romance dove normalmente il maschio alfa di turno per apparire più virile non esterna mai le sue emozioni in modo così limpido.


E che dire di Carrie? Se possibile, ho apprezzato anche lei ancora di più che nel primo libro, dove già mi era piaciuta. I suoi sentimenti sono palpabili, in ogni sua azione si riscontra l'amore che prova per Finn, indipendentemente dalle differenze caratteriali. 
Mi è piaciuto vedere come ha cercato in tutti i modi di essere forte, pur avendo il terrore di perderlo. Insomma, la chimica, l'attrazione, la passione e l'amore tra i due li sentiamo, li viviamo, non solo li avvertiamo, e devo dire che in questa cosa la McLaughlin è una maestra. 
Le scene hot tra i due sono molto coinvolgenti e si intensificano man mano che la loro relazione progredisce. Ma la connessione al livello mentale tra di loro è ancora più profonda di quella fisica e molto reale e credibile.
Questo libro è sicuramente una lettura emozionante. Contiene momenti dolci, altri passionali, ma anche strazianti e tutto è sempre molto intenso. Adoro questi personaggi... l'ho già detto? temo di sì, ma preferisco ripetermi, e pur non essendo sempre e comunque amante degli Happy Ending in questo caso lo spero vivamente. Spero che ottengano il loro lieto fine e non vedo l'ora di vedere quali ostacoli ancora dovranno superare, perché sono sicura che ce ne saranno molti.


Ho anche apprezzato di più alcuni personaggi minori che in questo secondo capitolo abbiamo avuto modo di conoscere meglio: la compagna di stanza di Carrie, Marie, che l'ha aiutata in alcune situazioni a superare qualche momento di tristezza; l'amico di Finn, Hernandez, e mi auguro che ce lo facciano conoscere meglio... 
E Riley, che dire dire di lui, anche se è stato solo una comparsa veloce credo che sia un personaggio interessantissimo, molto divertente e accattivante, una persona che pur facendo parte dell'ambiente di Carrie sa ironizzare su di sé e sul mondo in cui vivono. Molto, molto interessante, mi piacerebbe sapere molto di più di lui in futuro, ma sono ultra certa che avrà una sua collocazione nell'evolversi della vicenda. 
Contrariamente al pensare comune non credo che ci sia neanche un grosso cliffhanger alla fine del libro, anche se...  a buon intenditor poche parole... non è neanche una passeggiata di salute il finale, quiiiiiinnnndddiiiiii io consiglierei alla nostra Newton Compton che tanti bei libretti ci sta sdoganando di sbrigarsi a pubblicare il seguito, e non farci aspettare un altro anno...
E adesso LA DOMANDA... Lo consiglieresti questo libro?!? Assolutamente SI'... anzi le persone dal cuore romantico, non possono assolutamente perdersi un personaggio come Finn... e per tutti gli altri... LEGGETELOOOO... non c'è solo romanticismo, ma un'autrice che racconta le emozioni in maniera divina.


Link d'acquisto:
   

Recensioni (Clicca sull'immagine corrispondente per leggere la recensione):
  

2 commenti:

  1. Caterina sai che invece a me ha un po' deluso? Alla fine si riprende, ma all'inizio l'ho trovato abbastanza piatto e mi dispiace perche' il primo l'ho amato alla follia. Ora nn ci resta che aspettare il 3, che spero mi coinvolga di piu'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Letizia, io ho letto le trame del seguito e credo che una fase di felicità dove si avvertisse il loro profondo legame era d'obbligo per poter affrontare tutto quel che seguirà. Direi che ne sono convinta. L'autrice credo che qui ti voglia far capire la profondità dei loro sentimenti per poi poter capire meglio i cambiamenti e gli ostacoli che dovranno superare in seguito. Senza credo sarebbe diventato superficiale. Io peraltro ho apprezzato molto l'approfondimento del loro amore nonchè dei personaggi. Speriamo solo si sbrighino con questo benedetto seguito.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...