venerdì 24 agosto 2018

Recensione in anteprima: ANCORA ACCANTO A ME "Uno sconosciuto accanto a me #2" di MARILENA BARBAGALLO

Oggi recensione in anteprima…
Si tratta del sequel tanto atteso di "Uno sconosciuto accanto a me" di Marilena Barbagallo edito da Newton Compton, meglio conosciuto con il titolo self "Oscuro"
Il mistero si infittisce, Lena ha intrapreso la sua prima missione da agente, riuscirà Amir a starle lontano? Andiamo a scoprirlo nella recensione di Barbara...

TITOLO: ANCORA ACCANTO A ME 

SERIE: UNO SCONOSCIUTO ACCANTO A ME #2

AUTORE: MARILENA BARBAGALLO

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: DARK EROTIC SUSPENSE ROMANCE

DATA DI USCITA: 27 AGOSTO 2018

Serie:
1. Uno sconosciuto accanto a me  RECENSIONE
2. Ancora accanto a me 27/08/2018

Adesso che Lena ha imparato ad amare l’oscurità, una nuova minaccia la trascina inesorabilmente lontano da Amir
Tutto era iniziato con manette, prigionia, digiuno e sangue. Adesso, per Lena Morozov, costretta a diventare una spia, non c’è un nuovo inizio, ma una fine. È in un letto, ma non ha le manette ai polsi. È oppressa, ma non dall’oscurità che aveva imparato ad amare. È una sensazione peggiore: sa di tradimento. Intorno alla sua pelle, altra pelle si stringe in una morsa di possesso. Sulla sua bocca, altre labbra respirano. Pochi secondi per capire, un battito di ciglia per inalare un odore diverso. Non è Amir. Non è il suo Maestro. Adesso Lena deve mettere in pratica l’arte della finzione, Amir deve controllarla da lontano. Non intende essere il suo angelo custode, lui vuole essere la sua ombra. Per Lena, scoprire di far parte di un mondo tanto perverso quanto crudele sarà insostenibile; per Amir, inaccettabile. Al Settore Zero poco importa: Lena per loro è solo un prodotto da disattivare quando non servirà più. A quel punto, ad Amir non basterà essere un’ombra, tantomeno un angelo. Dovrà tenerla lontano da sé, pur volendo rimanere accanto a lei, ancora.

Chi non attendeva questo sequel? 
Il finale sospeso ci ha lasciato a bocca asciutta e con un bel po' di interrogativi.
Direi che nel secondo e conclusivo (?) capitolo la giovane autrice catanese si sia data da fare per continuare a stupirci.
Chi ha letto il primo libro sa bene che i personaggi sfiorano la follia…
Non ci troviamo di fronte al ragioniere del catasto ma a un individuo che è cresciuto all'interno di un campo militare nel quale è stato addestrato per diventare uno spietato terrorista della jihad.
In realtà, grazie alla donna che normalmente dovrebbe essere considerata la  "più importante della sua vita", andrà a far parte di un'organizzazione indipendente assoldata dai governi di tutto il mondo per scovare terroristi, segreti industriali o per attuare qualsiasi missione richieda agenti professionisti spietati e pronti a tutto pur di arrivare alla meta.
Amir è un soldato spietato, punta di diamante del Settore Zero ma ha un solo punto debole: Lena.


A Lena è stata attribuita la sua prima missione che la porterà a vestire i panni della sua sorella gemella Sasha.
Dovrà infiltrarsi nella sua vera famiglia per scoprire dove suo padre, Alberto Conte, tiene nascosto un siero che potrebbe diventare pericoloso e molto ambito se finisse in mani sbagliate.
Il problema sarà dominare la gelosia di Amir che non riesce a starle lontano e che cercherà in tutti i modi di essere presente.
Scopriremo il menage della famiglia Conti attraverso i rapporti morbosi di Sasha/Lena con i fratelli ma soprattutto una verità che coinvolge Farid, l'ex compagno di giochi e addestramento di Amir bambino.
La trama si alterna fra momenti di spionaggio/thriller a momenti passionali e intensi fra Amir e Lena.
Il loro rapporto è rimasto per me l'interesse unico nella lettura di questo libro. Ho alternato momenti di impazienza a momenti di assoluto coinvolgimento.
Il legame fra Amir e Lena è puro amore, ossessione e tormento. Ma è dura per Lena riuscire a far capire ad Amir che il loro amore ha una possibilità.


Il Settore Zero ha già scritto il finale di questa storia, Amir lo sa e l'unico modo per far uscire viva Lena da questa missione e dalle grinfie di Olimpia è sparire.
Amir è pronto a tutto pur di farla sopravvivere, anche rinunciare a lei, ma Lena non è della stessa idea.
Nuovi colpi di scena e nuovi personaggi sono coinvolti in questa fitta trama, probabilmente in previsione di altri nuovi libri.
Onestamente, sentendomi coinvolta di più nella storia dei nostri due eroi ho trovato a volte superfluo il contorno.
Il personaggio di Amir rimane il mio preferito: folle, dominante, forte ed estremamente romantico a suo modo!
Lena si dimostra all'altezza del suo uomo, pronta a tutto, pur di rimanere con lui.
Le scene di passione fra Amir e Lena sono struggenti, erotiche e peccaminose, coerenti con gli animi focosi dei due personaggi che continuano a divorarsi, perfetti l'uno per l'altra.
Interessante anche un'altra coppia che si è formata che non vi svelerò ma che avrei voluto conoscere meglio, vediamo se capirete a chi mi riferisco...



Insomma, vi starete chiedendo, ma ti è piaciuto o no?
Sì, anche se non l'ho amato come il primo volume.
Forse perchè la bravura di questa giovane autrice nel precedente libro mi aveva colto impreparata e invece in questo le aspettative erano altissime? È possibile…
Sta di fatto che nonostante i miei impegni sono riuscita a ritagliare i tempi necessari per leggerlo. La suspense ti spinge comunque a continuare la lettura per capire cosa si inventerà Amir e cosa scoprirà Lena.
La scrittura di Marilena Barbagallo rimane ottima e la storia ben articolata ma io sono una lettrice soprattutto di romance per cui preferisco i momenti di passione e romanticismo a quelli di azione e suspense.
Nel primo volume forse l'amore di Amir era più tormentato e più intenso e l'ho preferito ai momenti di azione della spia.



Una curiosità: quasi alla fine Marilena farà un cameo ovvero apparirà come protagonista della storia! Ho trovato l'inserimento divertente e davvero carino.
Per tutto ciò che vi ho raccontato il mio giudizio se pur molto positivo, rimane un gradino sotto il precedente volume.
Consiglio la lettura alle lettrici di erotic romance che però apprezzano le ambientazioni fumose e dark e che siano pronte a leggerlo senza pregiudizi di sorta.
Lo sconsiglio sicuramente alle lettrici rosa pure, difficilmente riusciranno ad apprezzarlo.
Link d'acquisto Amazon

Se ti è piaciuto questo post clicca su 

Clicca sulla foto per leggere la recensione corrispondente


Clicca sull'icona corrispondente e seguici anche su:

        


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...